Perché le mie rose hanno macchie nere sulle foglie?

149
macchie-nere-rose-tricchiolatura

Amanti dei fiori e dei colori? Sicuramente siete appassionati del fiore più conosciuto al mondo: parliamo della rosa.

La sua pianta è davvero immancabile in ogni giardino che si rispetti, ma è anche molto diffusa su balconi o davanzali dove viene tenuta in vaso.

Capita, però, di notare che sulle foglie della nostra piantina di rose compaiano delle macchie scure.

All’inizio possono essere poche, per poi diffondersi velocemente nel resto della pianta.

Ma di cosa si tratta?

Si parla di ticchiolatura. Scopriamo insieme cos’è e come combatterla.

Attenzione: in caso di domande o dubbi, chiedete consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Di cosa si tratta?

La ticchiolatura è una malattia causata da alcuni funghi che attaccano la pianta.

Si manifesta inizialmente con piccole macchie nere che compaiono sulla pagina superiore della pianta, normalmente circondate da aloni gialli.

Con il tempo, e senza le adeguate cure, le macchie scure si diffondono sempre di più, passando da foglia a foglia.

Le conseguenze sono la caduta delle foglie e il deperimento della pianta, fino alla morte.

Le cause

Ma perché la ticchiolatura ha colpito la nostra pianta di rose?

Le cause possono essere tante.

Innanzitutto, la rosa è una pianta particolarmente predisposta a contrarre questa malattia. Altre piante a rischio sono il melo, il pero, il pioppo e il salice.

Va detto, poi, che ci sono dei fattori che possono favorire lo sviluppo dei funghi che causano la ticchiolatura.

Tra questi, un ruolo fondamentale gioca l’umidità. Quando il tasso di umidità è alto, infatti, è più facile che questi funghi si sviluppino.

Altro elemento è l’infezione da parte di un’altra pianta.

Questa può essere causata dal contatto con una pianta infetta, soprattutto se tenete la vostra rosa troppo vicina ad altre piante.

Infine, anche il clima può influire. La ticchiolatura colpisce in genere durante i periodi freschi, come l’inizio della primavera o la fine dell’estate, per poi svilupparsi maggiormente nei mesi invernali.

Come combatterla?

Combattere la ticchiolatura che ha colpito la vostra rosa non è semplicissimo, ma potete provarci con alcuni rimedi naturali.

Equiseto

Non c’è rimedio più efficace dell’equiseto contro la ticchiolatura.

Potete utilizzarlo, preparando un semplice decotto. Vi basterà mettere 30 g di equiseto essiccato in una pentola d’acqua e lasciare in infusione per circa 24 ore.

Poi, portate il tutto a ebollizione. Fate raffreddate e filtrate il composto.

A questo punto, il vostro decotto è pronto per essere utilizzato.

Il modo più semplice per farlo è metterlo in uno spruzzino e nebulizzarlo sulle foglie che presentano le macchie nere.

Ortica

Una valida alternativa all’equiseto è data dall’ortica, più precisamente dal macerato di questa pianta.

Dovete semplicemente lasciar macerare 50 g di foglie fresche in 3 L d’acqua per circa 24 ore e poi utilizzare il prodotto, nebulizzandolo sulla chioma della pianta grazie a uno spruzzino.

Prodotti al rame

Se le due precedenti soluzioni non dovessero funzionare, potete utilizzare un prodotto specialistico.

Dal fioraio, troverete specifici prodotti a base di rame che, in poche applicazioni, riusciranno a eliminare la ticchiolatura dalla vostra rosa.

Si può prevenire?

Prevenire la ticchiolatura dalle tue rose è importantissimo! Farlo è molto più semplice di dover curare questa fastidiosa malattia.

Dovrete semplicemente stare attenti alle innaffiature o (se la vostra rosa è in vaso) all’acqua nei sottovasi. Un eccesso d’acqua e, quindi, di umidità deve essere assolutamente evitato.

Pulite i dintorni della vostra pianta da foglie secche portate lì dal vento per evitare che le spore del fungo (che sopravvivono anche sulle foglie morte) possano passare alla tua pianta.

Potate regolarmente la vostra rosa per garantire una miglior circolazione d’aria e diminuire il rischio di contrarre la ticchiolatura.

Inoltre, non appena vi accorgete che la vostra rosa è malata, allontanatela dalle altre piante (se la tenete in vaso) così che non le contagi.

Altri consigli

Volete delle piante perfette per il vostro giardino e il vostro balcone?

Seguite i nostri consigli di giardinaggio!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".