Tinte capelli 2017 fai da te

98
colore capelli

Per la prossima estate 2017 (tendenze) giocare con il colore dei capelli e le diverse sfumature tra le ciocche sarà un vero tormentone. Non tutte vogliono o possono andare dal parrucchiere, ecco perchè abbiamo pensato a delle soluzioni efficaci e di tendenza per essere sempre in sintonia con se stesse e il proprio modo di essere (anche con delle ciocche verde acido).

In cosa consistono le tinte di colore fai da te così tanto ricercate dalle donne per il proprio look? Scopriamole insieme.

Tinta permanente

La tinta permanente è quella che consente alle donne di coprire i tanto odiati capelli bianchi ma anche di cambiare in maniera netta e decisa il colore originale dei capelli.

Le proposte fai da te sono formule sempre più delicate e rispettose della fibra, profumate, performanti e facili da usare. Le tinte permanenti non hanno più toni uniformi e standard, ma contengono sfumature cariche di riflessi e sempre più luminose e brillanti.

Le tinte sono naturali, colori molto vicini ai toni “non artificiali” e suggeriti dalla moda: fumé, rose gold e riflessi metallici.

Riflessanti

Questa tipologia di colore non fa altro che intensificare e rendere più vivo il colore dei propri capelli. In più i riflessanti coprono anche i capelli bianchi.

I riflessanti si presentano sotto forma di shampoo, maschere e creme da applicare direttamente sui capelli durante il lavaggio e persistono per almeno 5/6 lavaggi successivi.

Le sostanze sono naturali e nutritive e il cliente può anche decidere di ripetere i trattamenti ogni settimana per avere una chioma brillante e con un colore vivo e acceso.

Formule avanzate

Le tinte fai da te, grazie alle nuovissime formulazioni molto delicate, sono sempre più simili a quelle professionali. Esse sono arricchite con sostanze nutritive, protettive e non contengono ammoniaca.

Non aggrediscono i capelli grazie agli oli vegetali e non danneggiano il capello nonostante lo vadano a colorare. Inoltre, le nuove formulazioni fai da te per colorare i capelli, sono facili da applicare:

  • in gel
  • in crema

Non colano, non macchiano, non sporcano e hanno delle profumazioni molto gradevoli.

Proposte arcobaleno

Se avete in mente dei veri e propri colpi di testa e cambi di look drastici, le tinte fai da te vi tentano con proposte arcobaleno tutte da scoprire. La tendenza 2017 suggerisce di colorare in technicolor solo la parte finale dei capelli o qualche ciocca sparsa.

Le cartelle cromatiche sono ricche di colori diversi e adatti ad ogni esigenza:

  • tinte macarones ispirate ai dolci francesi
  • galaxy hair con sfumature metalliche da guerre stellari
  • toni pastello
  • sunsethair dai toni aranciati del tramonto
  • blu denim
  • albicocca blossom
  • viola interstellar
  • toni fluo coldplay

Inoltre si va incontro sempre più a toni indefiniti che mescolano due o più sfumature:

  • blorange: biondo + arancio
  • cherry brombe: rosso + rame
  • ronze: rame + castano
  • bronde: castano + biondo
  • noirblu: nero + blu

Quale tono scegliere?

Le donne inclini al cambiamento hanno sempre un grosso cruccio: Che colore mi faccio? La scelta della tinta è difficile ed è molto legata alla personalità della cliente (a meno che non voglia stravolgerla completamente).

Gli hair stylist consigliano anche per le tinte fai da te di restare sempre più vicini al tono naturale del proprio capello. In ogni caso se la tentazione di cambiare è forte meglio optare per toni più chiari rispetto a quello di base.

Le tinte troppo più scure infatti appaiono più superficiali e troppo innaturali, marcandone eccessivamente i tratti del viso. Se i capelli sono molto rovinati optare per due toni più chiari rispetto al colore base dei capelli.

Come si applicano le tinte fai da te?

L’applicazione delle tinte colorate fai da te è molto semplice e ricorda le modalità dei parrucchieri. Per non commettere errori seguire questi 3 semplici passaggi:

  1. pettinare bene i capelli e applicare tanta crema protettiva all’attaccatura dei capelli, vicino alle orecchie e lungo la fronte
  2. applicare il prodotto con l’aiuto di un pennello sui capelli bagnati o asciutti (a seconda di come è indicato sulla confezione) su tutta la chioma o solo sulla ricrescita (in quest’ultimo caso aiutarsi con un pettine a denti stretti)
  3. lasciare in posa per il tempo indicato sulla confezione e successivamente sciacquare abbondantemente.

In genere si termina il processo di colorazione con l’applicazione, prima della piega, di un trattamento post-colorazione (contenuto nella confezione) o una maschera per capelli tinti. In quest’ultimo caso fatevi consigliare da qualche esperto del settore. Se il tuo problema sono anche i capelli poco folti, rinfoltiscili con il metodo combinato.