Il Trattamento anticalcare per Doccia e Rubinetti che li fa tornare come nuovi!

84
trattamento-anti-calcare

Avete appena finito di lavare il bagno e la cucina ed ecco che notate degli aloni bianchi sui rubinetti che sembrano vanificare tutto il lavoro.

Purtroppo, infatti, i rubinetti e la doccia sono le vittime preferite del calcare, in quanto sono superfici molto esposte all’umidità e all’aria.

Ma non dovete temere! Oggi, infatti, vedremo insieme un trattamento anticalcare per doccia e rubinetti in grado di rimuovere quelle antiestetiche macchie!

Aceto

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare l’aceto, sia di mele che di alcol, un ingrediente noto per le sue proprietà anti-calcare e lucidanti.

Create, quindi, una soluzione formata per metà da aceto e metà da acqua e versatela in un flacone spray. Agitate energicamente per mescolare gli ingredienti e spruzzate la miscela sulla superficie da disincrostare.

Potete utilizzare questo rimedio per pulire sia il box doccia, sia i rubinetti. Per liberare il soffione dal calcare, invece, vi consigliamo un trucchetto molto efficace.

Prendete un sacchetto che comunemente utilizzate per il freezer e riempitelo con acqua e aceto. A questo punto, avvolgetelo intorno al soffione e accertatevi che il soffione sia completamente immerso.

Fate un nodo al sacchetto e lasciate agire per tutta la notte la soluzione al suo interno sui forellini del soffione. E addio calcare dalla vostra doccia e rubinetti!

Vi ricordiamo che potete utilizzare questa miscela anche per lucidare l’acciaio della cucina.

N.B. Non utilizzate questa soluzione sulle superfici in marmo e pietra perché potrebbe opacizzarne la natura.

Acido citrico

Un altro rimedio molto efficace prevede l’utilizzo dell’acido citrico, un ingrediente più ecologico dell’aceto pur vantando la sua stessa efficacia. Utilizzato, infatti, per pulire a fondo la lavastoviglie e la lavatrice, l’acido citrico è noto per le sue proprietà “mangia-calcare”.

Iniziate, quindi, con il fare sciogliere 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua demineralizzata e versate, poi, la soluzione così ottenuta in un flacone spray.

Sui rubinetti, vi consigliamo di non spruzzare direttamente se ci sono intorno superfici in marmo o pietra naturale (in quando l’acido citrico potrebbe opacizzarli), ma di vaporizzare la soluzione sul panno e insistere sulle zone dove il calcare è più presente.

Sulla doccia, invece, potete vaporizzare la soluzione sui vetri e lasciar agire per qualche minuto, dopodiché passare un panno in microfibra per eliminare l’eccesso e successivamente un panno asciutto per terminare la pulizia. Addio calcare!

Limone

Sapete che il limone è anche  una vera e propria spugna naturale? Se ne spremete uno, quindi, non gettatelo perché vi sarà davvero utile! Il limone, infatti, possiede delle proprietà sgrassanti tali da sciogliere letteralmente il calcare.

Tutto ciò che dovrete fare è intingere la spugna naturale in un po’ di bicarbonato o con un tocco di sale e usarla per togliere delicatamente le incrostazioni dai rubinetti.

Per la doccia, invece, vi basta prendere la metà del limone e strofinarla lungo tutto il vetro della cabina. Lasciate agire per qualche minuto, poi risciacquate e usate un panno pulito asciutto per rimuovere l’eccesso.

Se avete varie “metà di limoni” da riciclare, potete anche metterle in lavastoviglie per profumare piatti e bicchieri!

N.B. Anche il limone, come l’aceto e l’acido citrico non va usato su marmo e pietra naturale.

Pomodoro

Infine, ecco a voi un ultimo trucchetto forse un po’ strambo, ma molto efficace: il pomodoro. Se, infatti, avete sempre pensato a questo ingrediente come un alimento utile solo in cucina, vi siete sbagliate di grosso!

Il pomodoro, in realtà, ha un potente effetto anticalcare e disincrostante in grado di rendere le superfici lucenti e libere dal calcare!

Per provare questo rimedio, vi basterà semplicemente tagliare un pomodoro in due parti e utilizzarlo come se fosse una spugna sulla superficie da trattare, come indicato anche per il limone. Infine, risciacquate con acqua abbondante.

Avvertenze

Tutti gli ingredienti proposti sono molto acidi, per cui evitate l’utilizzo sul marmo o sulla pietra naturale.

Provate, inoltre, i trattamenti anticalcare sempre in una zona nascosta dei vostri rubinetti o doccia per verificare la tollerabilità.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.