Fagiolini: proprietà, usi e benefici

fagiolini

I fagiolini sono antichi come la  scoperta dell’America. Sono arrivati infatti in Europa dopo la scoperta del nuovo continente e si sono diffusi nel mondo e anche in Italia.

Fanno parte della famiglia delle leguminose. I fagiolini, detti anche fagiolini boby o cornetti sono i baccelli giovani del fagiolo, ma hanno proprietà molto diverse dai legumi, che li rende assimilabili ad un ortaggio: contengono infatti poche calorie (17 kcal per 100 g), dunque pochi carboidrati e poche proteine, al contrario dei fagioli che di calorie ne hanno il quadruplo.

Durante l’estate li possiamo trovare facilmente freschi. Sono gli ortaggi preferiti da tutti, grandi e piccini. Ingrediente presente in molteplici piatti e usato per vari condimenti.

Ma quali sono le proprietà dei fagiolini? Quali effetti benefici hanno sul nostro organismo e sulla nostra salute? Scopriamolo insieme.

Proprietà dei fagiolini

I fagiolini sono una fonte preziosa di vitamine e di sali minerali. Contengono soprattutto vitamina A, vitamina C, potassio, ferro e fosforo. Sono anche una fonte vegetale di calcio da non sottovalutare.

Contengono antiossidanti (betacarotene e luteina) utili al nostro organismo perché combattono la formazione di radicali liberi e sono i principali responsabili del rallentamento dell’invecchiamento. La presenza degli antiossidanti è fondamentale anche per il benessere della vista.

Nei fagiolini è presente anche l’acido folico, ovvero vitamina B9 utile per il sangue.

I fagiolini contenono anche un minerale prezioso per il nostro corpo: il silicio. Perché è importante il silicio? E’ il minerale delle ossa e della formazione del tessuto connettivo.

Queste proprietà nutritive dei fagiolini sono al massimo quando li cuciniamo al vapore. Con questo tipo di cottura i fagiolini mantengono leggerezza e valori nutrizionali. Abbinarli ad una dieta sana ed equilibrata significa assumerli con tutti i propri nutrienti.

I fagiolini sono ideali per l’inclusione nella dieta per la perdita di peso perché non contengono grassi, colesterolo, sono molto poveri di calorie e ricchi di fibre.

Il consumo di fagiolini non ha controindicazioni particolari, salvo allergie o intolleranze a questo alimenti.

Benefici fagiolini

Ecco tutti i benefici legati al consumo di fagiolini, l’ortaggio per eccellenza del benessere e della salute grazie alle sue infinite proprietà benefiche:

  •  migliora il funzionamento dell’intestino
  • Molto consigliati per la gravidanza come dieta naturale e aiutano l’organismo a buttare fuori i liquidi di troppo
  • I fagiolini verdi sono anche consigliati per chi soffre di gastrite e diabete (grazie alla vitamina K)
  • contengono anche la vitamina C, indispensabile per le difese immunitarie/infezioni
  • la presenza di vitamina A e B contro l’invecchiamento
  • Riducono notevolmente lo stress grazie alla vitamina B6.
  • fanno assorbire più ferro

 

Controindicazioni fagiolini

La prima controindicazione è molto soggettiva. Nel senso che i fagiolini verdi possono far male qualora la persona soffra personalmente di un’intolleranza o allergia nei confronti di questo alimento.

Per il resto non hanno vere e proprie controindicazioni. Ricordatevi però di lavarli con molta attenzione. I pesticidi sono sempre presenti su questi prodotti, almeno che non provengono dall’orto di casa volta e siete così sicuri che sono stati coltivati in modo naturale.

Alcune controindicazioni sono legate ad un uso e consumo scorretto dell’ortaggio.

I fagiolini non vanno consumati troppo cotti perché perdono le loro proprietà, ma neppure crudo dato che è presente una sostanza tossica che danneggia i globuli rossi, questa sostanza si chiama fasina.

Come coltivare e come scegliere i fagiolini

I fagiolini devono essere coltivati in zone dal clima mite e asciutto. Indicate quindi le regioni del centro e del sud Italia.

In questo modo, ovvero seminandoli in primavera, avrete per diversi mesi fagiolini freschi e buoni e in più coltivati in modo naturale.

Come scegliere i fagiolini migliori? Se non avete la possibilità di coltivarli nell’orto ecco alcuni consigli per sceglierli al mercato o nelle botteghe di frutta e verdura.

  • Devono avere un bel colore verde, chiaro e senza macchie o ammaccature
  • I semi non dovrebbero essere molto sensibili
  • I fagiolini migliori sono quelli croccanti, che si spezzano se vengono piegati.
  • Li dobbiamo trovare insieme, in ciuffi e apparentemente “sani”

Come regolarsi per una corretta pulizia dei fagiolini? Asportare il picciolo e l’eventuale filo. E’ un procedimento semplice, ma nel farlo ricordatevi di osservare la salute dell’ortaggio

Come conservare i fagiolini? Per preservare la freschezza dei fagiolini bisogna lavarli, asciugarli e metterli in un sacchetto forato. Successivamente conservarli in frigo anche per 5-8 giorni.

E se volessimo congelarli? Per congelare i fagiolini:

  • scottarli
  • sbollentarli in pentola per 3 minuti
  • scolarli in uno scolapasta
  • lasciarli asciugare
  • metterli in freezer in un sacchetto apposito per il congelamento (salva freschezza).