Come affrontare il rientro dalle vacanze e la ripresa del lavoro

328
rientro dalle vacanze

Ecco, è arrivato il momento più duro delle vacanze: il rientro! Sindrome da post-rientro, mal di ritorno, depressione, malinconia, ansia, stanchezza… ma quanto è faticoso riprendere la solita vita dopo le tanto desiderate ferie? Aiutiamoci ad alleviare e superare questa fase: di seguito vi proponiamo qualche consiglio e tecnica ideale per sollevarvi e recuperare le forze ed il buonumore.

Come prima cosa cercate di tenervi 2 giorni di riposo fra la fine delle ferie ed il rientro al lavoro (o ricordatelo la prossima volta!): avrete così il giusto tempo per sistemarvi e ri-abituarvi ai nuovi ritmi, nonché di prepararvi psicologicamente e fisicamente al nuovo inizio lavorativo; potremmo definirlo un periodo di decompressione e adattamento.

Evitate di riprendere tutte le vostre consuete attività al 100% e con foga: andate con calma e aumentate l’intensità di lavoro e ritmi di vita pian piano, con gradualità

Continuare a prendersi cura di sè

Continuate a pensare a voi stessi come avete fatto in vacanza: alla vostra mente e al vostro corpo non bastano 2 settimane per star bene sempre. Quindi, continuate a prendervi cura di voi e a coccolarvi, facendo manicure, pedicure, massaggi, palestra, hobbies, … per darvi ripetutamente la sensazione di essere in ferie! Il vostro aspetto fisico poi è migliorato: siete più tonici, attivi e abbronzati: prolunghiamo perciò questo benessere con creme e prodotti adatti

Cercate di continuare a stare all’aria aperta: fate passeggiate, uscite a cena, cercate di alzarvi più possibile dalla scrivania per fare 4 passi e respirare sole e ossigeno, uscite la sera e non fatevi riassopire immediatamente dal divano e dalla tv

Fate un cambiamento nella vostra vecchia routine: basta anche un orario diverso, un percorso modificato, un’abitudine di comportamento variata per non farvi percepire la pesantezza della “vecchia solita vita” e dare un’idea di novità. Mettete in atto i buoni propositi o i cambiamenti su cui avete meditato e avete elaborato in ferie: la carica giusta l’avete accumulata, ora è tempo di agire ed impegnarvi su quello

Fate sport ed attività fisica: il vostro corpo si è abituato al movimento, non perdete l’occasione e continuate a farlo!

Evitate di tappezzare ogni vostro oggetto, strumento e luogo con le foto della vacanza: son belle da guardare e son lieti ricordi ma, se la vostra sindrome da post-rientro è piuttosto accentuata, non farete altro che aumentarvi da soli la già naturale e presente malinconia

Cercate di mantenere i contatti con le persone amiche conosciute in vacanza: vi porteranno buonumore e una costante sensazione di clima vacanziero

Pensate e programmate il prossimo viaggio, che sia una vera vacanza, un weekend o solo una gita non importa: vi darà quella carica e spinta per andare avanti e non ricordare solo il passato. Vi sentirete risollevati nell’umore

In coppia, continuate a vivere la vostra intimità sessuale come in vacanza: non rilegate al sesso solo la breve fase pre-sonno, ma continuate a viverlo con spensieratezza come elemento importante, divertente e sempre nuovo delle vostre giornate intere

La dieta al rientro delle vacanze

In cucina, impegnatevi preparando gli stessi piatti gustati in vacanza: oltre a deliziarvi il palato e a divertirvi, caccerete la malinconia con tutti i vostri sensi

  • Aiutatevi con l’alimentazione: assumete cibi che aiutino fisiologicamente il vostro corpo a riprendere i naturali ritmi. Prugne, mirtilli, uva e more aiutano ad attutire il cambiamento di ambiente, pressione, temperatura, smog, etc ed hanno un effetto purificante.
  • Zucca, carote, pomodori, peperoni, albicocche, meloni, pesche, spinaci, ossia tutti gli alimenti ricchi di betacarotene, sono ottimi antiossidanti e aiutano a mantenere l’abbronzatura faticosamente conquistata.
  • Kiwi, pompelmo e limone sono ideali per migliorare la circolazione e mantenere l’elasticità della pelle; per il tono dei muscoli, invece, sono importanti l’assunzione di carne, yogurt, latte, formaggi, uova, pesce e fegato.
  • L’olio extravergine è un vero toccasana per la pelle: le evita di squamarsi e divenire asfittica.
  • Le mele aiutano a regolare il colesterolo; l’uva rossa a regolare il ritmo sonno-veglia in quanto contiene melatonina.
  • Bere molta acqua, naturale, almeno 2 litri al giorno, per reidratare e purificare il corpo dalle eccedenze concessesi, per dare lucentezza ai capelli e per mantenere l’abbronzatura.
  • Il pesce è fondamentale, almeno 2 volte alla settimana, per aumentare le difese immunitarie e riattivare il sistema nervoso centrale, combattendo così la depressione e migliorando l’umore.

Aiutatevi con le erbe: i fiori di Bach aiutano ad affrontare i cambiamenti. Nello specifico, il Walnut, dalla pianta di noce, permette di avere equilibrio nei periodi di variazione. Hornbeam aiuta a combattere la stanchezza, il mal di testa e il bruciore agli occhi.

Oppure rivolgetevi ad un farmacista o omeopata che vi saprà dare il giusto rimedio: l’olio di rosmarino in essenza, per lavarvi, vi conferirà nuova energia; la clorofilla vi aiuterà a respirare meglio; i preparati omeopatici come l’ACTH D6 sono efficaci per ridurre lo stress, sollevare l’umore e favorire il sonno.

<a href=”http://www.freepik.com/free-photo/woman-sleeping-at-work_908437.htm” rel=”nofollow”>Designed by Freepik</a>