Vai al contenuto

Come far profumare lo scarico della doccia che emana cattivi odori

Giuliana Mele
scarico-doccia

Devo confessarvi una cosa: la doccia per me è un momento di estremo relax, dove posso passare qualche minuto con me stessa… Tranne quando vengo distratta da qualche puzza!

Vi è mai capitato infatti di entrare in bagno e essere accolti da un odore sgradevole proveniente dallo scarico della doccia? Sicuramente sì, ma possiamo vedere insieme come fare per risolvere questo problema utilizzando metodi naturali che ho sperimentato e perfezionato nel tempo nella mia casa.

Prima di iniziare con la pulizia

Prima di iniziare con il trattamento di pulizia vero e proprio, dobbiamo predisporci mentalmente al compito ed indossare un paio di guanti.

Lo scarico della doccia è spesso una giungla di capelli, residui di sapone e altro materiale non identificato che con il tempo si accumula, creando non solo ostruzioni ma anche fonti di cattivi odori.

Armiamoci di pazienza, smontiamo il tappo dello scarico e iniziamo il nostro lavoro di esplorazione e pulizia. Rimuoviamo con cura tutto ciò che non dovrebbe trovarsi lì, anche se potrebbe essere disgustoso!

Usare l’acido citrico

Ora che lo scarico è libero dai più grossi ostacoli, passiamo alla fase di trattamento vero e proprio.

In una pentola, portiamo sul fuoco un litro di acqua. Quando l’acqua è sufficientemente calda, sciogliamo all’interno circa 200 grammi di acido citrico. Questa sostanza, totalmente ecologica, è perfetta per sciogliere il calcare e neutralizzare i cattivi odori.

Per non fermarci solo alla pulizia ma aggiungere anche un tocco di freschezza, uniamo alla nostra soluzione alcune gocce di olio essenziale. Il mio preferito è l’olio di eucalipto per il suo potere purificante e l’aroma rinvigorente, ma ognuno può scegliere la fragranza che più gli aggrada, dal limone alla lavanda, dall’arancia alla menta.

Una volta pronta la nostra soluzione, versiamola lentamente nello scarico, facendo attenzione a non sporcarci. Un trucco che ho imparato è quello di coprire lo scarico con un panno caldo subito dopo aver versato la soluzione. Questo consente di mantenere la temperatura alta, potenziando l’efficacia dell’acido citrico e permettendo agli oli essenziali di liberare il loro piacevole aroma.

Lasciamo riposare per tutta la notte.

Cosa fare dopo il trattamento

Il mattino successivo, è il momento della verità. Rimuoviamo il panno e lasciamo scorrere nell’ordine, prima acqua calda e poi tiepida, molto lentamente.

Io aggiungo questo passaggio per eliminare ogni residuo della soluzione e di qualunque cosa essa abbia sciolto durante la notte. Se notate che il problema non si è risolto, potreste fare un secondo tentativo. ma credo che in quel caso sia meglio parlarne con il proprio idraulico per valutare le cause dei cattivi odori nella doccia.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.
Condividi

COSA SCOPRIRAI