Pulizie di primavera: come pulire le ante e dentro i mobili della cucina?

210
pulire-cucina-pulizie-primavera

La cucina è, senza ombra di dubbio, l’ambiente della casa che più frequentiamo. È in questa stanza, infatti, che cuciniamo e gustiamo i nostri piatti preferiti!

Per l’eccessivo utilizzo, però, la cucina tende a sporcarsi facilmente a causa dei vapori, della frittura e dagli odori derivanti dalla cottura dei cibi.

E vogliamo parlare, poi, dei pensili e delle ante dei mobili? Queste componenti, infatti, “ospitano” i nostri alimenti e sono, quindi, le vere “vittime” della cucina.

Sebbene sia davvero difficile mantenerli sempre puliti, con l’arrivo della primavera una pulizia più profonda è quasi un must!

Oggi, quindi, vi vogliamo dare alcuni consigli per pulire le ante e dentro i mobili della cucina in maniera facile e veloce!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di procedere nella pulizia seguendo i nostri rimedi.

Prima di iniziare

Prima di iniziare con la pulizia dei vostri mobili della cucina, è importante svuotarli completamente.

Non si può, infatti, procedere con la pulizia senza liberare i pensili e le mensole della cucina da tutti gli alimenti.

Approfittate, quindi, di questa operazione anche per buttare cibi ormai scaduti che non si possono riutilizzare in alcun modo.

Se ci sono parti di alimenti come pasta, riso, caffè e altre cose, raccoglietele con un po’ di carta assorbente così da rendere più veloce la pulizia successiva.

Procediamo, quindi, con la pulizia delle ante e dei pensili dei mobili della vostra cucina!

Aceto

Una volta svuotati i vostri mobili, è il momento della pulizia vera e propria!

Il primo ingrediente che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare l’aceto di vino bianco.

Le proprietà pulenti e sgrassanti dell’aceto, infatti, vi aiuteranno a rendere i vostri mobili e pensili puliti in men che non si dica!

Aggiungete, quindi, metà bicchiere di aceto in un secchio con circa 500 ml di acqua tiepida.

Agitate con la mano così da mescolare gli ingredienti e immergete all’interno della soluzione un panno morbido. Passatelo, poi, sulle mensole del mobile e sulla superficie sia interna che esterna delle ante.

Strofinate delicatamente in caso ci siano tracce di unto o di grasso depositate, poi risciacquate con un panno umido pulito.

Per un effetto più efficace, potete anche aggiungere metà cucchiaino di detersivo per piatti ecologico.

Infine, asciugate accuratamente con un panno asciutto. Ricordatevi, infatti, che bisogna sempre asciugare bene la superficie prima di reintrodurre tutti gli alimenti e chiudere le ante.

Questo rimedio è particolarmente indicato per i mobili di legno.

Attenzione: l’aceto non va mai utilizzato sulle superfici in marmo o pietra naturale, poiché potrebbe opacizzarle. Evitatelo anche per il legno verniciato e lucido e il laminato.

Sapone di Marsiglia

Un altro ingrediente molto efficace per la pulizia dei vostri pensili e mobili da cucina è il sapone di Marsiglia.

Questo ingrediente, infatti, è noto per essere un detergente molto delicato che può essere utilizzato in maniera efficace soprattutto per la pulizia quotidiana.

Basterà versare qualche scaglia in acqua calda e utilizzare la miscela per lavare le superfici della cucina, anche le più delicate.

In alternativa, potete anche aggiungere alcuni misurini di sapone di Marsiglia liquido.

Immergete, poi, nel secchio un panno morbido e passatelo sulle superfici. Infine, risciacquate con acqua tiepida.

Il sapone di Marsiglia non solo eliminerà tutte le tracce di sporco e di grasso, ma renderà anche i vostri mobili più profumati!

Limone

E come poteva mancare il limone tra i nostri rimedi naturali?

Il limone, infatti, vanta proprietà sgrassanti e, inoltre, conferisce un odore naturalmente piacevole alle superfici.

Prendete, quindi, un limone, tagliatelo a metà e immergetelo in un po’ di bicarbonato. Passatelo, poi, sulla superficie interna delle ante e sui pensili come se fosse una spugna.

Noterete che l’azione sgrassante del limone, combinata con la leggera azione abrasiva del bicarbonato, renderà i vostri mobili super puliti!

Il rimedio del limone è indicato soprattutto per sbiancare le ante e i pensili bianchi che presentano macchie gialle.

Bicarbonato di sodio

Un altro rimedio, che può essere molto di aiuto in questi casi, è il bicarbonato di sodio.

Questo ingrediente che sicuramente avrete in dispensa, infatti, è noto per la sua proprietà pulente e sgrassante.

Inoltre, grazie al suo effetto delicatamente abrasivo, riesce a rimuovere il grasso incrostato.

Prendete, quindi, una piccola ciotola e versate al suo interno un po’ di acqua. Aggiungete, poi, il bicarbonato.

Scegliete voi le quantità, ma vi ricordatevi che dovete ottenere un composto liquido.

A questo punto, immergete un panno pulito e morbido nella soluzione e strizzatelo per rimuovere l’acqua in eccesso.

Passatelo sulla superficie del pensile e dell’anta più volte fino a rimuovere lo sporco. Infine, utilizzate un panno pulito per asciugare.

vostri pensili saranno puliti e lucenti!

Brillantante fai da te

Infine, vediamo insieme come realizzare un brillantante fai da te per conferire lucentezza ai mobili un po’ spenti.

Tutto ciò che vi serve è:

Mescolate, quindi, gli ingredienti e immergete all’interno della soluzione così ottenuta un panno in cotone bianco.

Passatelo, poi, sulla superficie che volete pulire e lasciate asciugare!

Attenzione! Questo rimedio è adatto solo per la superficie esterna delle ante.

Avvertenze

Ricordiamo di seguire sempre le indicazioni di produzione per la pulizia di ante e pensili, al fine di non rovinarli.

Altri trucchetti casalinghi!

Tempo di pulizie domestiche? Non disperate! Scoprite tutti i segreti dei nostri rimedi naturali:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.