Come pulire le piastrelle della cucina con metodi casalinghi

10864
come-pulire-piastrelle-cucina

Quando si cucina, si sa… si sporca sempre tutto!

Anche quando vogliamo pasticciare il meno possibile, basta uno schizzo d’olio, un po’ di sugo ed è tutto sulle piastrelle della cucina!

A volte le puliamo velocemente, ma sembra che resti sempre attaccato l’odore dei cibi cotti e non sempre risultano belle pulite.

In più, con il passare del tempo, le fughe tendono a scurirsi, accumulando sporco e batteri!

Ma la soluzione è dietro l’angolo: oggi vogliamo proporvi i migliori metodi casalinghi per pulire le piastrelle della cucina in modo efficace!

N.B. La maggioranza delle piastrelle è in ceramica, materiale versatile e dalla facile pulizia. Ciò non vieta che ce ne siano di altri materiali. Proprio per questo seguite sempre le indicazioni di produzione prima di cominciare con la pulizia delle piastrelle.

Pasta al bicarbonato

Macchie incrostate o ingiallimenti possono dare un tocco antiestetico alla nostra cucina. Uno dei rimedi per pulire le piastrelle è di sicuro il bicarbonato di sodio.

Questo composto ha proprietà smacchianti ridona candore alle piastrelle. Per poterlo applicare con facilità, dovremo miscelarlo con un po’ d’acqua, quanto basta per creare una pasta.

Mescolate bene il composto cremoso e con l’aiuto di una spugnetta morbida massaggiate la superficie. Noterete che lo sporco andrà via con facilità.

Risciacquate bene e asciugate. Il bicarbonato svolge anche un’azione antiodore, perfetta se avete cucinato in modo abbondante!

Aceto

Un metodo utile non solo a sgrassare le piastrelle ma anche a lucidarle è l’aceto, dal costo irrisorio ma dalle mille qualità.

Ha proprietà antibatteriche, aiuta ad eliminare grasso e sporco ed elimina efficacemente tutti i cattivi odori che si accumulano in cucina.

Mischiatelo con dell’acqua, di solito 30% di aceto in 70% di acqua. Versate tutto in uno spruzzino, vaporizzate sulle piastrelle della cucina e lasciate agire per qualche minuto. Dopodiché rimuovete il tutto con un panno umido e pulito.

Se non amate l’odore persistente dell’aceto (che andrà via dopo pochi minuti), potete aggiungere un paio di gocce del vostro olio essenziale preferito.

Limone e acqua

Accanto all’aceto, abbiamo un altro prodotto molto comune in cucina: il limone! Anche lui è noto per le sue proprietà antibatteriche, sgrassanti e profumate, tant’è vero che viene usato spesso per profumare la lavastoviglie.

Il suo profumo unico e fresco può aiutarci a pulire in modo efficace le piastrelle in ceramica, soprattutto quelle del bagno.

In 1 litro d’acqua aggiungete il succo di 1 limone. Miscelate bene e vaporizzate.

Alcol

In alcuni casi, l’alcol etilico ci risolve piccoli problemucci che possiamo avere durante le pulizie di casa.

Sicuro svolge un’azione disinfettante sulle superfici, in più evapora molto velocemente, consentendoci di pulire tutto in modo molto veloce. Forse l’unico fattore negativo è il suo odore molto forte, che non piace proprio a tutti.

Ma come usarlo per pulire le piastrelle? Basta diluirlo in una bacinella d’acqua e usare un panno in microfibra, ottimo per catturare lo sporco e la polvere.

Mix pulente

Ma non è finita qui! Con pochi ingredienti è possibile preparare un mix pulente che sgrasserà e luciderà le piastrelle.

Ecco gli ingredienti:

  • 100 gr di bicarbonato
  • 6/7 cucchiai di acqua ossigenata
  • 2 cucchiai di sapone per piatti ecologico

In base alle vostre pulizie, potete scegliere di dimezzare la dose. Mescoliamo tutti gli ingredienti gradualmente, in modo che si formi un composto cremoso.

Tale composto non è ottimo solo per le piastrelle. Grazie alla presenza del bicarbonato e dell’acqua ossigenata è ottimo anche per sbiancare e pulire le fughe.

Prendete una spugnetta e iniziate con l’applicazione. Per raggiungere gli angoli più difficile o pulire a fondo le fughe utilizzare uno spazzolino da denti morbido.

Rimuovete l’eccesso con un panno e risciacquate accuratamente. Le vostre piastrelle della cucina saranno come nuove.

Vapore

Nulla vieta, qualora disponiate di un’idropulitrice, di utilizzare il vapore come il vostro metodo naturale per pulire le piastrelle.

Grazie al vapore acqueo e alle alte temperature, scioglie letteralmente qualsiasi tipo di sporco o grasso. In più igienizza la casa in modo efficace.

Avvertenze

Ricordiamo, prima di usare i metodi indicati, di assicurarsi del materiale delle piastrelle e di seguire le indicazioni di produzione.

Casa pulita in pochi minuti!

Può sembrar poco, ma con molti prodotti casalinghi possiamo pulire la casa in pochi minuti e spendendo poco! Ecco altri post che possono interessarvi:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.