Come asciugare i Panni sul Termosifone per non avere umidità in Casa

137
come-asciugare-vestiti-termosifone

Uno dei problemi cui si ricorre spesso quando arriva il freddo è asciugare i panni velocemente e soprattutto in modo efficace.

La pioggia non permette di pianificare a lungo termine il bucato ed è per questo che una delle soluzione a cui si ricorre e far asciugare i panni sul termosifone.

Sicuramente questo rappresenta un grande supporto, ma si deve prestare attenzione a non avere umidità in casa. Quindi vediamo insieme tutti i metodi che potete usare per evitare l’umidità!

Far arieggiare

Avrete sentito parlare tante volte dell’importanza di far arieggiare la casa, ma ci sono dei momenti dove questo consiglio è ancora più importante!

Uno dei casi è proprio quando si fanno asciugare i panni in casa: è fondamentale non creare una cappa di umidità e permettere che l’aria si ricicli facilmente.

A tal proposito consigliamo di porre i panni in una stanza le cui finestre possono restare aperte senza infastidire con vento e freddo (e quindi dove potete tenere anche la porta chiusa).

Trucco del sale

Una volta che abbiamo predisposto la stanza al passaggio d’aria, bisogna mettere qualcosa che possa assorbire l’umidità perché questa continua a restare!

Chi possiede apparecchiature elettroniche apposite deve semplicemente mettere il deumidificatore nella stanza ed ecco fatto.

Se invece non avete questi mezzi in casa, non resterete esclusi perché ci sono dei vecchi trucchi della Nonna ad aiutarci!

Potete, infatti, usare il trucco del sale grosso: riempite una ciotola piena di prodotto e posizionatela ai piedi del termosifone. Potete lasciarlo lì anche quando i panni si saranno asciugati.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Cambiate il sale all’occorrenza quando vedete che è troppo bagnato.

Sacchetto di riso

Nel caso non abbiate il sale in casa, non c’è problema! Al suo posto potete usare un sacchetto di riso!

Anche quest’ingrediente, che generalmente non manca mai in casa, assorbe perfettamente l’umidità è perfetto quando dovete asciugare i panni in casa.

Riempite, quindi, un sacco traspirante o una ciotola e posizionatela sempre accanto al termosifone…sarà di grande aiuto!

Pulizia del termosifone

Se parliamo di panni che si asciugano sul termosifone, non possiamo trascurarne la pulizia!

Un termosifone che ha tanta polvere e sporco, avrà di conseguenza cattivi odori che si trasferiranno sui panni.

Per questo dovrete sempre assicurarvi che sia ben pulito, inoltre potete profumarlo così da conferire un buon odore anche ai vestiti!

Un trucco molto usato è mettere 3 o 4 gocce di olio essenziale nel deumidificatore, ma potete mettere anche un pizzico di cannella, foglie d’alloro o bucce essiccate di agrumi.

In riferimento alla pulizia, invece, usate il sapone di Marsiglia che sgrassa a fondo e dona un profumo inebriante che si spargerà in tutta la casa!

Stendere bene

I panni sul termosifone si mettono generalmente uno sopra l’altro e diciamo che questo non è proprio funzionale in termini di riduzione dell’umidità.

Il mio suggerimento, dunque, è quello di posizionare pochi capi alla volta, lasciando il resto su uno stendino. Fateli ruotare man mano che gli altri si asciugano.

Stendeteli per bene sia sul termosifone che sullo stendino, su quest’ultimo dovrete distanziare un capo dall’altro sempre per permettere il passaggio d’aria.

Questo metodo richiede sicuramente un’attenzione maggiore, ma velocizzerete l’asciugatura e non rischierete panni pieni di umidità.

Consigli per il lavaggio

Infine vediamo insieme alcuni consigli utili per il lavaggio, perché parte tutto da lì!

Una cosa a cui bisogna prestare cura e attenzione è la centrifuga: se la aumentate sicuramente l’acqua in eccesso verrà rilasciata e i panni si asciugheranno velocemente.

D’altra parte non tutti i capi possono avere una centrifuga eccessiva, per alcuni è proprio vietata dalle etichette di lavaggio!

La soluzione, quindi, è sicuramente aumentare i giri, ma tenendo sempre presente le esigente del tessuto.