Come lucidare le posate e togliere le macchie scure e di ruggine?

426
macchie-ruggine-posate

Le posate sono indispensabili in cucina, in quanto sono lo strumento che utilizziamo per accompagnare il cibo nella nostra bocca, evitando così di mangiare con le mani.

Che siano in acciaio o in argento, la pecca delle posate, però, è che spesso tendono a macchiarsi di ruggine o a presentare delle antiestetiche macchie scure per niente belle da vedere.

Per questo, oggi vedremo insieme alcuni rimedi casalinghi per togliere queste macchie dalle vostre posate e averle di nuovo lucidissime!

Posate in acciaio

Innanzitutto, bisogna dire che le posate possono essere di acciaio inox o di argento. Per questo, vedremo insieme quali ingredienti utilizzare per entrambe le tipologie.

Iniziamo da quelle in acciaio inox!

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare del semplice aceto bianco di alcol, noto proprio per le sue proprietà pulenti e lucidanti.

In particolare, questo rimedio è consigliato se avete poco tempo, ma volete comunque conferire lucentezza alle vostre posate. Tutto ciò che dovrete fare è riempire il lavello con un po’ d’acqua e aggiungere 1 bicchiere colmo di aceto.

Immergete, poi, le posate all’interno della miscela così ottenuta e lasciatele in posa il tempo necessario. Infine, risciacquatele e voilà: saranno come nuove!

Pasta pulente

Per eliminare le macchie dalle posate in acciaio è possibile anche realizzare una pasta pulente e abrasiva, utilizzando del sale e dell’aceto.

Versate, quindi, in una ciotola un po’ di sale e aggiungete un po’ alla volta l’aceto fino ad ottenere un composto dalla consistenza più densa.

A questo punto, prendete una spugnetta morbida e passate la pasta sulle posate in acciaio. Poi risciacquatele e asciugatele con un panno in microfibra.

Limone e bicarbonato

Ovviamente non potevano mancare il limone e il bicarbonato, entrambi in grado di pulire a fondo e lucidare le stoviglie.

Prendete, quindi, un contenitore e metteteci le posate. Cospargetele con del bicarbonato e del sale, in modo che possano ricoprire le posate. Poi aggiungete 1 bicchiere di succo di limone. Farà da sgrassante.

Aggiungete poi dell’acqua calda e lasciate in posa per circa 15 minuti. Quando l’acqua sarà diventata tiepida, risciacquate il tutto e asciugate con un panno in microfibra.

Soda da bucato

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio: la soda da bucato, conosciuta anche come Soda Solvay o carbonato di sodio.

Questo ingrediente, infatti, ha proprietà detergenti e smacchianti in grado di rimuovere le macchie e conferire lucentezza alle vostre posate.

Vi basterà sciogliere 1 cucchiaio di soda da bucato in 1 litro d’acqua, immergere le posate macchiate e lasciarle in posa per qualche minuto. Al termine, vi basterà lavare ed asciugare le stoviglie. Saranno come nuove!

Posate in argento

Una volta visto come togliere le macchie dalle posate in acciaio, vediamo insieme i rimedi naturali per togliere queste macchie dalle posate in argento.

Bicarbonato

Un rimedio naturale ed economico per riportare le vostre posate in argento alla loro brillantezza originaria consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio.

Riempite, quindi, una pentola con un litro di acqua e aggiungete al suo interno circa 50 grammi di bicarbonato.

Portatela, poi, ad ebollizione. Dopodiché, aggiungete questa miscela nel lavandino, avendo sempre cura di maneggiare l’acqua calda e immergete al suo interno le posate d’argento. Lasciatele in ammollo fino a quando l’ossidazione e le macchie scure non saranno scomparse.

Per le macchie più nere, vi potete anche aiutare con uno spazzolino da denti vecchio con spatole morbide.

Infine, asciugate con un panno asciutto e morbido. 

Sale e fogli di alluminio

Un altro trucchetto per togliere le macchie dalle vostre posate in argento prevede l’utilizzo di un foglio di alluminio e 3 cucchiai di sale grosso da cucina.

Iniziate, quindi, mettendo un foglio di alluminio sul fondo di un recipiente o un secchio con il lato lucido rivolto verso l’alto.

Poggiateci, poi le posate e coprite il tutto con del semplice sale grosso. A questo punto, versate delicatamente (e facendo molta attenzione a non scottarvi) dell’acqua bollente. Non dovrete fare nient’altro che aspettare circa una mezz’ora.

Al termine del tempo necessario, e quando l’acqua di sarà intiepidita, estraete le posate in argento. Potreste notare che il foglio di alluminio inizia ad ossidarsi e a diventare nero. Ciò avviene perché lo zolfo dell’argento viene trasferito sulla lamina.

A questo punto, rimuovete con attenzione le vostre posate in argento, risciacquatele e asciugatela con un panno in microfibra.

Noterete che saranno super lucenti!

N.B Vi preghiamo di fare attenzione all’utilizzo dell’acqua calda e di non scottarvi.

Acqua di patate

Anche se può sembrarvi un rimedio un po’ strano, sembra proprio che l’acqua di patate sia in grado di pulire oggetti di argento anneriti e ossidati.

Perché, quindi, non provarlo sulle nostre posate che presentano macchie? Vi basterà prendere 3 o 4 patate, aggiungerle in una pentola con acqua e cuocerle come se le stesse cucinando per mangiarle.

Dopo averle lessate, toglietele dall’acqua e spegnete il fornello. A questo punto, aggiungete le vostre posate nell’acqua delle patate e lasciatele in ammollo per circa 20 minuti.

Infine, asciugatele con un panno asciutto e pulito.

Avvertenze

Ricordiamo che è importante seguire le indicazioni di produzione e assicurarsi della qualità del materiale, onde evitare di rovinare le posate.

Pulizie a casa? Ecco alcuni trucchetti

Se siete alle prese con le faccende domestiche, eccovi alcuni trucchetti che dovete assolutamente provare:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.