Come togliere l’unto dai mobili della cucina

1929
togliere-unto-mobili-cucina

La stanza della casa che sporchiamo più facilmente: la cucina.

Basta preparare un pranzo o una cena per mettere tutto inevitabilmente sottosopra: cibi sparsi sul piano di lavoro, piatti nel lavello e, spesso, unto sui mobili. Anzi, è proprio questo unto sui mobili che è la cosa più difficile da pulire.

Che si tratti di piani da lavoro in legno, in marmo o superfici piastrellate, vediamo insieme come togliere l’unto dai mobili della cucina, usando rimedi naturali.

Aceto bianco e sapone di Marsiglia

Il metodo tradizionalmente più efficace per eliminare tracce di unto, soprattutto quando sono molto spesse ed evidenti, è combinare l’aceto bianco e il sapone di Marsiglia.

trucchetti-con-sapone-marsiglia-scaglie

L’ideale è mescolare 1 Litro d’acqua calda con un bicchiere di aceto bianco e 30 grammi di sapone di Marsiglia in scaglie. Dopo aver ottenuto un composto omogeneo, potete utilizzarlo come detergente per i vostri mobili.

Passatelo sulle superfici con un panno in microfibra e poi risciacquate: l’aceto bianco scioglie i grassi, mentre il sapone di Marsiglia pulisce e profuma. I vostri mobili sembreranno appena acquistati!

Ricordate che questo metodo può essere utilizzato per i mobili in legno, in laminato e sulle superfici piastrellate, ma non sul marmo sul quale l’azione dell’aceto potrebbe avere un effetto corrosivo.

Fondi di caffè

A volte, l’unto forma delle bruttissime macchie che coprono le superfici. Esiste un trucchetto per eliminarle in modo molto semplice: si tratta dei fondi di caffè, che forse non avete ancora provato per sgrassare i mobili della cucina.

Prendete circa 2 fondi di caffè, sbriciolateli con le mani e spargete la polvere sulla parte macchiata della superficie. Lasciate in posa per circa 30 minuti, poi sfregate aiutandovi con un panno.

Infine, sciacquate con una soluzione a base di 500 ml d’acqua calda e 30 ml di sapone di Marsiglia liquido: la macchia sarà scomparsa.

Ecco anche altri trucchetti con i fondi di caffè in cucina:

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Attenzione: proprio a causa dell’azione abrasiva dei fondi di caffè, utilizzate questo metodo solo su superfici piastrellate non pregiate e in legno. Le altre superfici, infatti, potrebbero graffiarsi.

Bicarbonato di sodio

Bastano pochi cucchiaini di questo rimedio e… il gioco è fatto! Si tratta del bicarbonato di sodio.

Mescolatelo in una ciotola con un po’ d’acqua fino a ottenere un composto pastoso e spalmatelo all’interno dei mobili unti. Lasciate agire per 15 minuti e poi risciacquate con abbondante acqua calda.

Riesce a eliminare l’unto, rimuovendone anche gli aloni e senza lasciarne più traccia. Questo metodo con la ciotola di bicarbonato è quindi indicato quando abbiamo da sgrassare l’interno di dispense e scaffali, oppure per sbiancare fughe e piastrelle:

Succo di limone

Un detergente facilissimo da preparare, che lascerà i mobili super puliti: acqua e succo di limone.

come-usare-succo-limone-pulizie

Dovrete semplicemente unire 500 ml d’acqua e il succo di un limone fresco: agitate e mettete il composto in un vaporizzatore o una bottiglia spray.

Spruzzate non direttamente sui mobili (ma sul panno umido) e passatelo dentro e fuori i mobili della cucina. Poiché il Limone è acido, provate sempre prima in una zona nascosta del mobile. Evitate quelli lucidi e delicati, comprese le superfici in marmo.

Alcol denaturato

L’unto sui ripiani piastrellati può essere davvero difficile da eliminare. Spesso, dopo una pulizia, rimangono comunque gli aloni.

Per farli andar via in modo definitivo, potete utilizzare l’alcol denaturato.

Potete creare una soluzione, mescolandone 100 ml con 500 ml d’acqua, e utilizzandolo per l’intera superficie.

Poi, risciacquate con abbondante acqua.

Come lucidare le parti in acciaio

A volte l’unto riesce a depositarsi anche su parti di mobili in metallo o acciaio, ad esempio le maniglie o alcune cappe.

Per una pulizia efficace, mescolate in una ciotola con dell’acqua (circa 500 ml) dell’aceto bianco (150 ml) e 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

Poi, intingeteci dentro un panno e utilizzatelo passandolo sulle superfici unte.

N.B: sulle superfici in metallo, di solito il grasso si deposita formando delle venature. Dovete pulire, muovendo il panno proprio in direzione di quelle venature, avanti e indietro, per rimuoverlo più facilmente.

Come pulire una cucina molto sporca?

Quando la cucina è molto sporca, è necessaria sgrassarla in modo efficace. In più usare un panno in microfibra permette di eliminare lo sporco e gli aloni senza fatica.

Come pulire il legno appiccicoso della cucina?

Puoi pulire il legno appiccicoso con una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia (1 cucchiaio in scaglie). Immergi prima una spugnetta, per poi passarla più volte sulla zona da pulire.

Come pulire e sgrassare i mobili in legno?

Prova a diluire un bicchiere di aceto di mele in un secchio d’acqua e usa la soluzione per i tuoi mobili in legno. Ma prova sempre prima in una zona nascosta del mobile.

Come pulire e sgrassare il lavello della cucina?

Si può pulire e sgrassare il lavello della cucina utilizzando un pezzetto di sapone molle da bucato. Essendo morbido, fallo aderire alla spugna e insapona tutto l’acciaio, per poi risciacquare.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".