Il trucchetto che toglie l’unto dai mobili della cucina!

302
togliere-unto-mobili-cucina

La stanza della casa che sporchiamo più facilmente: la cucina.

Basta preparare un pranzo o una cena per mettere tutto inevitabilmente sottosopra: cibi sparsi sul piano di lavoro, piatti nel lavello e, spesso, unto sui mobili. Anzi, è proprio questo unto sui mobili che è la cosa più difficile da pulire, che ci porta via più tempo ed energie.

Sfregare a lungo a volte non basta: l’unto sembra non andar mai via e continua a star lì sui nostri bellissimi mobili, che si tratti di piani da lavoro in legno, in marmo o superfici piastrellate.

Ma esiste un metodo per eliminarlo in modo semplice, veloce ed efficace? Scopriamo insieme tutte le soluzioni, assolutamente naturali, per tornare ad avere superfici e mobili come nuovi.

Aceto bianco e sapone di Marsiglia

Il metodo tradizionalmente più efficace per eliminare tracce di unto, soprattutto quando sono molto spesse ed evidenti, è combinare due sostanze dall’efficacia disincrostante: l’aceto bianco e il sapone di Marsiglia.

L’ideale è mescolare 1 L d’acqua calda con un bicchiere di aceto bianco e 30 grammi di sapone di Marsiglia in scaglie. Dopo aver ottenuto un composto omogeneo, potete utilizzarlo come detergente per i vostri mobili.

Passatelo sulle superfici con un panno in microfibra e poi risciacquate: l’aceto bianco scioglie i grassi, mentre il sapone di Marsiglia pulisce e profuma. I vostri mobili sembreranno appena acquistati!

Attenzione: questo metodo può essere utilizzato per i mobili in legno, in laminato e sulle superfici piastrellate, ma non sul marmo sul quale l’azione dell’aceto potrebbe avere un effetto corrosivo.

Fondi di caffè

A volte, l’unto forma delle bruttissime macchie che coprono le superfici. Esiste un trucchetto per eliminarle in modo molto semplice: si tratta dei fondi di caffè.

Prendete circa 2 fondi di caffè, sbriciolateli con le mani e spargete la polvere sulla parte macchiata della superficie. Lasciate in posa per circa 30 minuti, poi sfregate aiutandovi con un panno.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Infine, sciacquate con una soluzione a base di 500 ml d’acqua calda e 30 ml di sapone di Marsiglia liquido: la macchia sarà scomparsa.

I fondi di caffè, infatti, assorbono una parte del grasso. L’altra, invece, viene eliminata attraverso la sua azione abrasiva.

Attenzione: proprio a causa dell’azione abrasiva dei fondi di caffè, utilizzate questo metodo solo su superfici piastrellate non pregiate e in legno. Le altre superfici, infatti, potrebbero graffiarsi.

Bicarbonato di sodio

Bastano pochi cucchiaini di questo rimedio e… il gioco è fatto! Si tratta del bicarbonato di sodio.

Mescolatelo con un po’ d’acqua fino a ottenere un composto pastoso e spalmatelo sui mobili unti. Lasciate agire per 15 minuti e poi risciacquate con abbondante acqua calda.

Riesce a eliminare l’unto, rimuovendone anche gli aloni e senza lasciarne più traccia. Inoltre, può essere utilizzato su tutti i mobili e ripiani, compresi quelli in marmo.

Succo di limone

Un detergente facilissimo da preparare, che lascerà i mobili super puliti: acqua e succo di limone.

Dovrete semplicemente riscaldare 500 ml d’acqua e versarci dentro il succo di un limone fresco: agitate e mettete il composto in un vaporizzatore o una bottiglia spray.

Spruzzate sui mobili e lasciate agire per qualche minuto prima di risciacquare: il succo di limone agisce velocemente sulle particelle più piccole del grasso, staccandolo dalle superfici e lasciando un bellissimo profumo.

N.B: anche in questo caso, il rimedio non va usato sui piani in marmo.

Alcol denaturato

L’unto sui ripiani piastrellati può essere davvero difficile da eliminare. Spesso, dopo una pulizia, rimangono comunque alcuni aloni abbastanza evidenti.

Per farli andar via in modo definitivo, potete utilizzare l’alcol denaturato.

Potete creare un composto, mescolandone 100 ml con 500 ml d’acqua, e utilizzandolo per l’intera superficie. Sarebbe meglio, però, utilizzare l’alcol denaturato puro versandone un po’ direttamente sulla macchia o sull’alone e lasciare agire per 5-10 minuti.

Poi, risciacquate con abbondante acqua: grazie alla forte azione pulente dell’alcol, la macchia sarà scomparsa.

E per le superfici in metallo?

A volte l’unto riesce a depositarsi anche su parti di mobili in metallo o acciaio, ad esempio le maniglie o alcune cappe.

Per una pulizia efficace, mescolate in una ciotola con dell’acqua (circa 500 ml) dell’aceto bianco (150 ml) e 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

Poi, intingeteci dentro un panno e utilizzatelo passandolo sulle superfici unte.

N.B: sulle superfici in metallo, di solito il grasso si deposita formando delle venature. Dovete pulire, muovendo il panno proprio in direzione di quelle venature, avanti e indietro, per rimuoverlo più facilmente.

Avvertenze

Abbiamo visto insieme, in base al materiale dei vostri mobili in cucina, i metodi giusti per togliere le macchie di unto. Tuttavia, è consigliabile provare sempre in un angolino nascosto e poi passare al trattamento suggerito.

Pulizie in cucina? Ecco dei trucchi utilissimi

Pulire e sistemare la cucina può essere davvero un incubo. Per fortuna, ci sono alcuni trucchi che possono rendere il tutto molto meno faticoso. Curiosi? Eccone alcuni:

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".