Dieta Okinawa

68
dieta-okinawa-longevita

C’è un posto molto lontano dove gli abitanti vivono a lungo e sono tra i più longevi del Pianeta. Stiamo parlando dell’isola di Okinawa in Giappone da qui prende il nome la dieta dei 5 chili in una settimana. Studiosi hanno analizzato questa isola e hanno voluto capire il la maggior parte della popolazione supera i 100 anni di età.

Qual è il loro regime alimentare? Cerchiamo di capire in che modo la dieta Okinawa permette di perdere 5 kg in soli 7 giorni. 

Cos’è la dieta Okinawa

Cosa mangiano i centenari dell’isola giapponese per essere così longevi (vedi anche dieta mima-digiuno della longevità)? La dieta Okinawa si basa sull‘80% degli alimenti vegetali in combinazione con riso, pesce, soia e tè verde.

La cucina dell’isola di Okinawa è efficace in diverse circostanze, gli alimenti contenuti in questo regime alimentare permettono di:

  • combattere l’invecchiamento cellulare
  • combattere la pressione alta
  • contrastare il diabete
  • lotta ai disturbi vascolari
  • risolvere il problema del sovrappeso e dell‘obesità

Come si perdono 5 kg in una settimana?

Perdere 5 kg in una settimana è un risultato importante e drastico, ma efficace nel miglioramento di varie patologie organiche. La dieta Okinawa, però, non è una dieta ferrea (anche se sembrerebbe così), ma bilanciata ed equilibrata. Permette di mangiare ciò che si desidera senza limitazioni particolari.

Quello che è importante è l’eliminazione totale dalla dieta e dal personale stile alimentare dei cosiddetti “cibi spazzatura“:

  • bevande alcoliche
  • bevande gassate
  • fritture
  • zuccheri aggiunti

Cosa si mangia? Il Menù tipo

La dieta Okinawa consiglia di sostituire i cibi dannosi per l’organismo e la salute con frutta e verdura, preferibilmente consumate crude. Cosa si mangia in pratica? Una giornata tipo:

  • colazione: cereali (o avena, riso o quinoa), 3 noci (o 2 gallette di riso soffiato), latte di soia (o frullato di frutta), 1 mela (o pera) e tè verde
  • snack: centrifugato di mele, carote e zenzero oppure uno yogurt con miele
  • pranzo: verdure a scelta, salmone o altro pesce, insalata mista, pane integrale
  • spuntino: macedonia con limone oppure yogurt di soia
  • cena: arrosto di maiale, zuppe di verdure o legumi o frittata con uova, pane integrale, tè verde

E’ bene variare il menù quotidiano nell’arco dell’intera settimana. Abbinare a questa dieta attività fisica e benessere psichico (oltre al consumo di acqua). Per i dolci forse l’unica eccezione è la torta giapponese con 3 ingredienti.

Vantaggi della dieta Okinawa

La dieta Okinawa ci permette di perdere 5 kg a settimana senza particolari sforzi e limitazioni. Questo è un grande vantaggio insieme alla garanzia di mangiare solo prodotti vegetali. Il più grande vantaggi è costituito dal mantenimento. La dieta Okinawa fa perdere peso senza riprendere neanche un etto. 

Che dite? La proviamo? Consultare sempre il proprio nutrizionista prima di affrontare diete fai-da-te.