Perché i miei LIMONI hanno patina nera e foglie nere?

309
limoni-patina-nera-foglie-nere

Che si tratti di un albero o di una più piccola piantina, il limone dona sempre bellezza e luce a un giardino. Con le sue fronde e i suoi buonissimi frutti, questa pianta è da sempre l’ideale per chi vuole un albero da frutto resistente e facile da coltivare.

E poi, cosa dire della comodità di poter avere limoni a portata di mano?

Capita, però, di cogliere un frutto e notare, su di esso, una patina nera, simile a uno strato di polvere densa o di smog. A volte, guardando meglio, la si nota anche sulle foglie.

Si tratta, con ogni probabilità della fumaggine, una malattia funginea che, oltra a essere antiestetica, può portare un indebolimento generale della vostra pianta.

Di solito, dipende da funghi che si nutrono di melata, una sostanza dolciastra lasciata sulle foglie e sui frutti da insetti o parassiti.

Come fare per risolvere?

Scopriamo insieme, utilizzando solo rimedi naturali!

Attenzione: pur non essendo una malattia grave, la fumaggine non va sottovalutata. Se non riuscite a eliminarla con i rimedi naturali o se la malattia è già in fase avanzata, rivolgetevi a uno specialista.

Potate i rami

I funghi proliferano con più forza e velocità lì dove c’è un ristagno d’aria.

Sfoltire i rami, potandoli, fa sì che le parti più interne della pianta riescano a respirare meglio. Così facendo, diminuirete lo sviluppo della fumaggine.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Potate il vostro albero di limoni almeno una volta l’anno, eliminando i rami più esterni e che appaiono più secchi e meno fruttiferi.

Utilizzate i concimi giusti

Concimare la pianta è importante non solo per la crescita della pianta e lo sviluppo di nuovi frutti, ma anche per rendere la pianta più forte contro eventuali malattie.

La pianta o un albero di limoni va concimata con prodotti giusti che ne garantiscano un generale benessere.

I concimi o fertilizzanti migliori sono quelli ad alto contenuto di fosforo e potassio.

Attenzione, invece, ai fertilizzanti con altre concentrazioni di azoto: troppo azoto assorbito dalle piante può attirare gli afidi che, producendo melata, favoriscono lo sviluppo della fumaggine.

Innaffiate con moderazione

Acqua sì, ma mai troppa!

Innaffiare in modo eccessivo può portare diversi problemi alla vostra pianta. Aumentando troppo il tasso di umidità si può favorire non solo il marciume delle radici, ma anche lo sviluppo di muffe e funghi.

Cosa fare quindi? Innaffiate in base alle esigenze di ogni singola pianta.

Se il vostro albero vi chiede più acqua, lo capirete dallo stato del terreno: quando è troppo secco, le innaffiature vanno aumentate, quando è troppo umido, invece, vanno diminuite.

Combattete i parassiti

La causa principale della fumaggine, come abbiamo detto, è la presenza di melata normalmente prodotta da parassiti come afidi o cocciniglia.

Di conseguenza, per contrastate questa malattia, bisogna eliminare eventuali infestazioni. Per farlo, avete a disposizione diversi mezzi.

Macerato di felce

Un alto contenuto di silicio che lo rende un antiparassitario naturale: parliamo della felce.

Per usarla al meglio, preparate un macerato. Mettete 100 g di foglie fresche (in alternativa, 10 g di foglie essiccate) per ogni litro d’acqua.

Lasciate macerare per 7-10 giorni. Poi, filtrate il composto e utilizzate la parte liquida spruzzandola sulla chioma del vostro albero di limoni, in particolare lì dove avete notato la presenza di parassiti.

Ripetete il procedimento ogni 5 giorni.

Olio di Neem

Uno dei prodotti più famosi e utilizzati nel mondo del giardinaggio: l’olio di Neem.

Diluitene 10 ml in un litro d’acqua e spruzzate il composto sulle foglie e sui frutti una volta la settimana.

L’olio di Neem, infatti, impedisce ai parassiti di riprodursi ed elimina l’infestazione in pochissime settimane.

Sapone di Marsiglia

Un rimedio davvero efficace soprattutto contro la cocciniglia: il sapone di Marsiglia.

Scioglietene qualche goccia o qualche scaglia in 2 L d’acqua e mettete il tutto in un comodo spruzzino.

Poi, vaporizzate il composto sui rami più colpiti e ripetete l’operazione ogni 3-4 giorni.

Il sapone di Marsiglia funziona come antiparassitario naturale e, in breve tempo, riesce a debellare l’infestazione.

Come fare per lavare i limoni?

Se avete colto o comprato dei limoni che presentano della fumaggine sulla loro buccia, è necessario lavarli nel modo corretto prima di consumarli.

Il modo più semplice per farlo è mettere il frutto sotto un getto di acqua corrente per eliminare le impurità più superficiali. Poi, utilizzate una spazzola per alimenti per togliere i residui di fumaggine.

Se non avete una spazzola, potete utilizzare uno spazzolino da denti nuovo, con le setole dure.

Segreti di giardinaggio? Eccoli

Se siete alle prese con le vostre piante e non sapete da dove cominciare per prendervene cura, eccovi alcuni segreti che vi saranno certamente utili.