Perché la piantina di Basilico del supermercato si secca subito?

605
basilico-supermercato-secca-sempre

Avere una piantina di basilico in casa fa sempre comodo: questa piantina aromatica ci consente, infatti, di avere le sue profumate foglioline a portata di mano per poter arricchire i nostri piatti.

Inoltre, si tratta di una piantina molto facile da tenere e curare.

Di solito, la si compra al supermercato. Capita, però, che quella piantina di basilico che al supermercato ci sembrava verdissima e rigogliosa, dopo qualche giorno a casa, cominci a seccare.

Perché capita e come risolvere? Scopriamolo insieme così da avere una piantina di basilico sempre fresca e profumata.

Le radici sono deboli

In realtà, alcuni esperti sostengono che le piantine di basilico del supermercato siano coltivate non tanto per durare a lungo, quanto per sembrare belle.

Ecco perché, durante la coltivazione, non si dà abbastanza attenzione allo sviluppo delle loro radici che crescono deboli.

Una soluzione consiste nel rafforzare le radici piantando la piantina di basilico a terra, in giardino, oppure in un vaso più grande.

In questo modo, le radici possono espandersi e crescere più forti.

N.B: non lasciate assolutamente la piantina di basilico nel loro vasetto in plastica scura in cui sono vendute.

Lo shock ambientale

Un altro motivo per cui la piantina di basilico tende a morire quando portato a casa può essere costituito da uno shock ambientale.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dopo molti giorni passati alla luce artificiale, infatti, la piantina si ritrova alla luce naturale e questo potrebbe compromettere la sua salute.

Come fare? Semplice: tenete la piantina di basilico per qualche giorno dentro casa, non lontana dalla finestra.

Poi, solo dopo qualche giorno, mettete la piantina all’esterno o direttamente sul davanzale della finestra.

La piantina ha sete

A volte capita che, mentre è esposta al supermercato, la piantina di basilico non riceva abbastanza acqua e, solo quando la portiamo a casa, ne mostra le conseguenze.

Importante è, quindi, dissetare subito la pianta innaffiandola un po’ di più nei primi giorni a casa.

Ricordate che il segreto è controllare lo stato del terreno: quando questo è secco, è il momento di innaffiare.

Carenza di concime

Il passaggio dalla corsia del supermercato a casa vostra può causare un indebolimento generale della pianta.

Un trucchetto per aiutare il basilico a riprendersi è concimarlo.

Dopo averlo messo in un nuovo vaso o a terra, potete concimarlo con un concime o un fertilizzante.

L’ideale è scegliere un concime liquido ricco di azoto.

Un concime naturale fai da te consiste nell’utilizzare l’acqua di cottura delle verdure (ovviamente l’acqua non deve essere stata salata).

Altri segreti per tenere il basilico in forma

Una volta che la vostra piantina di basilico si sia ripresa, dovete comunque continuare ad averne cura per mantenere alto il suo stato di salute.

Proprio per questo è indispensabile seguire alcune semplici regole in modo da far vivere la vostra piantina a lungo.

Inumidite le foglioline

Nei mesi estivi, quando le temperature e l’afa aumentano, spruzzate un po’ d’acqua sulle foglioline con un vaporizzatore.

Questo trucchetto aiuterà il basilico a mantenersi fresco.

Attenti alla luce diretta

Non esponete mai il basilico alla luce diretta dei raggi solari. Preferite collocarlo sempre in un posto molto luminoso, ma non troppo.

La luce diretta, infatti, può bruciare le foglioline più giovani e deboli.

Eliminate i fiori

Con le temperature molto alte e quando è in buona salute, il basilico tende a fiorire producendo delle infiorescenze di colore bianco.

Anche se questi fiori sono carini, è opportuno toglierli.

La pianta, infatti, impiega delle energie per tenere in vita le infiorescenze, indebolendosi molto.

Piante in casa e giardino? Ecco come averne cura

Se, oltre al basilico, avete deciso di coltivare anche altre piantine aromatiche e ornamentali, ecco come prendervene cura.

Piantine aromatiche: come curarle
Come prendersi cura del rosmarino

Conosci i gerani parigini: ecco come curarli
Tutti i segreti delle ortensie

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".