Conosci i GERANI PARIGINI? Sono bellissimi per il tuo balcone!

299
gerani-parigini-balcone

Chiunque abbia un balcone sogna di poterlo decorare con fiori così da ottenere una vera e propria oasi di colore.

Scegliere i fiori giusti non è sempre semplice, ma certamente uno dei più amati è il geranio parigino.

Il loro vero nome è Pelargonium peltatum e sono anche noti come gerani edera.

Si tratta di una particolare varietà di gerani di tipo rampicante, molto resistente e facile da coltivare.

Vediamo insieme come averli sempre fioriti e rigogliosi.

Innaffiate con frequenza

I gerani parigini hanno bisogno di tanta acqua per fiorire: in primavera e in estate, che rappresentano il periodo di fioritura, innaffiate spesso.

L’ideale è innaffiare ogni giorno, al mattino, ma controllate sempre anche lo stato del terreno.

Se questo, infatti, è molto umido, aspettate qualche giorno prima di innaffiare ancora.

In autunno e in inverno, durante il periodo di riposo vegetativo, sospendete le innaffiature.

Tenete al riparo dal vento

Vento? No, grazie.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Il comportamento rampicante di questa meravigliosa pianta la rende inadatta ai climi ventosi.

Il vento, infatti, tende a destabilizzare i rami e, a volte, può anche spezzarli.

Mettete questa pianta in un luogo dove il vento non sia eccessivo.

Portateli dentro se ci sono gelate

Per quanto i gerani parigini siano molto resistenti alle temperature fredde e possano essere tenuti in balcone anche in autunno e inverno, non amano le gelate.

In caso di temperature inferiori a 0 °C, portateli in casa.

Anche se il clima domestico non è l’ideale per questa pianta, almeno la terrete temporaneamente al riparo dal freddo eccessivo.

Metteteli al sole

I gerani parigini fioriscono normalmente a fine aprile/ inizio maggio e la fioritura si protrae fino all’autunno. Se fa molto caldo, la fioritura può iniziare già a marzo.

Ma, perché le fioriture siano abbondanti e durino a lungo, queste piante hanno bisogno di molto sole.

Scegliete per loro un luogo soleggiato.

Se le tenete a mezz’ombra, infatti, cresceranno molto in altezza, ma i fiori non sbocceranno.

Potateli

Togliere fiori, foglie e rami secchi è fondamentale.

Senza questa operazione, infatti, i gerani non possono predisporsi a nuove fioriture e alla crescita.

Quando potate, ricordate di utilizzare sempre strumenti sterili, in modo da evitare eventuali infezioni.

Teneteli in vasi rialzati

Le radici dei gerani parigini sono molto sensibili.

In autunno e in inverno, tenerli in vasi che toccano il pavimento può essere dannoso a causa del freddo eccessivo.

Mettere i vasi su sopporti farà sì che questi non siano poggiati sul pavimento e che, di conseguenza, le radici siano maggiormente protette.

Concimate

Il concime è essenziale per far crescere i vostri gerani sani e forti, ma soprattutto per stimolare la fioritura.

L’ideale è utilizzare concimi ad alto contenuto di potassio.

Concimate ogni 15/20 giorni in primavera e in estate.

Nei mesi freddi, invece, durante il riposo vegetativo, sospendete ogni concimazione.

Tenete lontani i parassiti

I parassiti, purtroppo, sono possono attaccare i nostri gerani parigini, indebolendoli e danneggiandoli.

Diffusissima è la cocciniglia farinosa (o cotonosa) che si nutre della linfa della pianta.

Per prevenirla, almeno una volta la settimana, spruzzate un po’ di aceto di vino bianco misto ad acqua sulle foglie.

Ecco come far fiorire le vostre piante

Avete molte piante e non riuscite a farle fiorire? Ecco tutti i migliori trucchi per avere piantine fiorite e bellissime!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".