Come togliere i cattivi odori dallo scarico del lavello!

835
cattivi-odori-lavello

Un odore pungente e, spesso, nauseabondo. I cattivi odori della cucina, a volte, provengono proprio dallo scarico del lavello.

Si tratta di odori che possono diventare persistenti e aleggiare nella nostra cucina per giorni e giorni se non si interviene.

Le cause possono essere molteplici. A volte si tratta delle tubature, altre della rete fognaria, altre ancora è l’effetto di residui di cibo rimasti incastrati.

Quando il problema non è di natura idraulica, potete risolverlo grazie a efficaci e veloci rimedi naturali.

Scopriamo insieme quali sono.

Attenzione: prima di seguire i consigli elencati, consultate le indicazioni di produzione per evitare danni. Inoltre, se il problema persiste, contattate immediatamente un idraulico.

Sale

Il primo rimedio che vi consigliamo, e che è anche uno dei più efficaci, consiste nell’utilizzare il sale.

Grazie al suo potere assorbente, il sale assorbe gli odori, liberando la vostra cucina.

Per usarlo al meglio, versate nello scarico 5 cucchiai di sale grosso, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e un litro di acqua bollente.

Così facendo, libererete lo scarico dai residui di cibo ed eliminerete gli odori.

Aceto di vino

L’aceto di vino è un rimedio naturale infallibile per eliminare gli odori. Grazie alle sue naturali proprietà, infatti, pulisce e sgrassa a fondo.

Il trucco è utilizzarlo in combinazione con il bicarbonato di sodio, in due parti uguali da versare direttamente nello scarico del lavandino.

Dopo questa prima fase del procedimento, versate invece soltanto l’aceto di vino (poco meno di un bicchiere) unito a qualche goccia di olio essenziale di limone o eucalipto che doneranno un gradevole profumo alla tua cucina.

Per circa 40/50 minuti, ricordate di non far scorrere acqua per dar tempo al vostro composto di agire.

Sapone di Marsiglia

Uno dei rimedi sicuramente più efficaci e semplici da usare è quello del sapone di Marsiglia.

Con il sapone di Marsiglia non solo eliminerete i residui di cibo che possono essersi incastrati nelle tubature, ma otterrete anche un piacevole profumo senza la necessità di aggiungere ulteriori prodotti.

Per usarlo al meglio, aggiungete qualche scaglia di sapone di Marsiglia a un litro di acqua bollente.

Facendo sempre massima attenzione a non scottarvi, versate il tutto nello scarico del lavandino.

Igiene e profumo con un solo semplice gesto!

N.B: potete utilizzare il sapone di Marsiglia anche per pulire il tappo di scarico.

Spesso, infatti, il tappo di scarico si ricopre di grasso e unto nella parte interna. Questo, oltre a favorire lo sviluppo di germi, porta anche cattivi odori.

Immergere il tappo in una soluzione di acqua calda e sapone di Marsiglia vi permetterà di disinfettarlo e rimuovere ogni cattivo odore.

Limone

Limoni: un frutto non solo da mangiare!

Un altro rimedio completamente naturale consiste, infatti, proprio nell’utilizzo del succo di limone.

Vi basterà prendere un bicchiere di succo di limone e versarlo direttamente nello scarico del lavandino.

Non aprite l’acqua per circa 3/4 ore, in modo da dare al succo di limone il tempo di agire sui cattivi odori, eliminandoli definitivamente.

Oltre a eliminare gli odori, il succo di limone avrà anche una funzione disinfettante sulle tubature.

Per un’azione ancora più efficace, potete mescolare il succo di limone al bicarbonato di sodio.

In questo caso mescolate mezza tazza di bicarbonato di sodio a una tazza di succo di limone.

Versate poi il composto, che apparirà un po’ denso, nel lavello e, dopo qualche minuto, versateci anche mezza tazza di aceto bianco.

Lasciate agire per qualche ora, prima di aprire l’acqua del rubinetto.

Mantenere un buon profumo

Dopo aver provato uno dei precedenti rimedi, potete utilizzare un trucchetto molto utile per far sì che nel tuo lavello si mantenga sempre un buon profumo.

Il trucco è semplicissimo! Ti basterà prendere un batuffolo di cotone e bagnarlo con qualche goccia di olio essenziale.

Scegliete l’olio essenziale che preferite. I migliori per questo utilizzo sono quello alla lavanda o quelli agli agrumi.

Infine, mettete il batuffolo all’imbocco del lavello e lasciatelo stare lì per 6/7 ore.

Rimuovetelo prima di riutilizzare il lavello. Dalle tue tubature ci sarà un profumo intenso e piacevole.

Attenzione: quando mettete il batuffolo di cotone all’imbocco del lavello fate massima attenzione a che il batuffolo non cada o scivoli in profondità.

Suggerimenti

La pulizia delle tubature dovrebbe essere fatta periodicamente.

Almeno una volta al mese, mettete in pratica uno dei consigli naturali che vi abbiamo proposto per contribuire a un sano funzionamento delle tubature, alla loro pulizia e all’eliminazione degli odori.

Altri consigli

Sgradevoli odori invadono la vostra casa? Niente paura! C’è un rimedio naturale per tutto!

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".