Tutti i consigli per avere un basilico profumato e pieno di foglie

487
concimi-per-basilico

Profumato, verde e pieno di foglie: il basilico è tra le piante aromatiche più famose e amate.

Avere una piantina di basilico a casa, oltre a dare un tocco di verde all’ambiente, è molto utile perché ci consente di avere a portata di mano le sue foglioline aromatiche che possiamo utilizzare in cucina.

Il basilico è famoso per le sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie, nonché per il sapore inconfondibile che può dare ai nostri piatti.

Ma come fare per avere una piantina profumata e piena di foglie, soprattutto in questo periodo?

Scopriamolo insieme.

Evitate di metterla subito all’aperto

Di solito, compriamo la piantina di basilico al supermercato e commettiamo l’errore di portarla a casa e metterla subito all’esterno, in pieno sole.

In realtà, la piantina di basilico del supermercato viene molto spesso fatta crescere con luce artificiale. Di conseguenza, l’esposizione alla luce diretta potrebbe ucciderla.

Ecco perché, nei primi tempi, l’ideale è tenere la piantina in casa e non all’esterno. Il posto migliore è non lontano dalla finestra, in modo che possa abituarsi a poco a poco della luce naturale.

Raccogliete le foglie in cima

Se e quando avrete bisogno di una foglia di basilico per le vostre pietanze, dovete prelevare quelle in cima alla pianta.

Le foglie in cima, infatti, sono le più giovani e buone: staccarle porterà la pianta a produrne di nuove in poco tempo.

Al contrario, se raccogliamo le foglie alla base della piantina di basilico, raccogliamo quelle che sono più vecchie e che la pianta rigenererà con più fatica.

Scegliete il vaso giusto

In molti commettono un errore gravissimo lasciando la piantina di basilico nel vaso di plastica in cui questa è venduta al supermercato.

La plastica è, in realtà, un materiale che si riscalda molto facilmente soprattutto nel periodo primaverile ed estivo: il calore eccessivo danneggia il basilico.

La soluzione migliore è rinvasare la pianta in un vaso di terracotta. Questo materiale si mantiene sempre piuttosto fresco, garantendo alla pianta maggior benessere e un habitat migliore.

Fiori? No, grazie

Quando è particolarmente in salute, il basilico produce delle belle infiorescenze di colore tendente al bianco.

Anche se piacevoli alla vista, queste vanno tagliate. Il basilico, infatti, impiega troppe energie per produrre e tenere in vita i fiori, a discapito delle foglioline.

Perciò, non abbiate timore di recidere i fiori: è solo per il bene della vostra pianta!

Innaffiate correttamente

Uno dei segreti per avere una piantina di basilico sempre fresca e profumata è innaffiarla nel modo giusto.

Il terreno va mantenuto costantemente umido e la pianta va innaffiata ogni volta che questo appare secco.

L’orario migliore per innaffiare è al mattino presto, quando il sole non è così forte da far evaporare subito l’acqua.

Evitate, inoltre, di bagnare le foglie quando innaffiate la vostra piantina di basilico.

Abbiate cura delle foglioline

Le foglioline del basilico devono essere tenute sotto controllo per evitare che deperiscano troppo presto o siano attaccate da malattie.

Non bagnatele durante l’innaffiatura, ma mantenetele fresche spruzzando un po’ d’acqua su di esse ogni 2-3 giorni quando il clima è particolarmente afoso.

Inoltre, fate sempre attenzione alla loro superficie, controllando che non ci siano insetti o parassiti che stanno attaccando la pianta.

Fondi di caffè e altri concimi

Vi siete accorti che la vostra piantina produce poche foglioline? Concimatela regolarmente per stimolare la produzione di nuove foglioline.

L’ideale è un fertilizzante a base di azoto che stimola la crescita vegetativa.

Tra i concimi naturali fai da te che potete utilizzare c’è l’acqua di cottura delle verdure (assolutamente non salata) che va utilizzata come acqua di innaffiatura almeno una volta la settimana o le bucce di banana.

In quest’ultimo caso dovrete semplicemente ridurre le bucce di banana in piccoli pezzi rettangolari e metterli sul terriccio del basilico.

Col tempo, il terreno assorbirà il potassio contenuto nelle bucce, stimolando la crescita della pianta.

Infine, uno dei migliori concimi fai da te sono i fondi di caffè.

Un metodo per usarli come concime consiste nel ridurli in polvere e spargerli sul terriccio.

In realtà, però, molto utile è anche mescolarli all’acqua (un fondo di caffè per ogni litro) da usare come acqua di innaffiatura.

Attenti al vento

Per quanto ami l’aria aperta, il basilico non sopporta le correnti d’aria troppo forti.

Per questo non tenetelo in un posto troppo esposto al vento: anche se può apparirvi debole, il vento indebolisce la pianta e, col tempo, la porta a perdere le sue foglioline.

L’ideale è mettere la pianta sul davanzale di una finestra o, se all’aperto, in un posto riparato.

Consigli da pollice verde

Piante e giardino vi stanno facendo impazzire? Allora i nostri consigli potranno aiutarvi:

Addio cocciniglia con questi semplici rimedi
Come avere gerani fioriti e bellissimi
Tutti i segreti delle ortensie
Come prendersi cura delle piantine aromatiche

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".