Addio macchie e umidità dal materasso con questi metodi casalinghi!

5774
macchie-muffa-materasso

Vi è capitato di rifare il letto e di trovare, sul materasso, delle macchie nere/verde scuro di diversa grandezza? Si tratta di muffa.

Purtroppo, la presenza di muffa o umidità sul materasso non è affatto salutare: questa, infatti, può provocare diverse allergie.

Inoltre, favorisce la comparsa di acari e altri microrganismi non certamente piacevoli da avere nel proprio letto!

Ma come fare per eliminare queste bruttissime macchie e far tornare il nostro materasso come nuovo?

Vediamo insieme sia come prevenirle sia come eliminarle!

Attenzione: prima di mettere in pratica i rimedi indicati, consultate sempre le indicazioni di produzione dei vostri materassi.

Come prevenirle

Prevenire le macchie è importante! Non sempre, infatti, le macchie di muffa possono essere rimosse totalmente.

Quindi, prevenire è sempre la scelta migliore, anche per prolungare la vita dei vostri materassi ed evitare di doverli sostituire.

Scopriamo insieme come fare.

Aprite spesso le finestre

Le macchie di muffa dipendono da un alto tasso di umidità.

Aprire le finestre tende ad abbassare quest’umidità, riportandola a valori normali.

Apritele, dunque, almeno un paio di volte al giorno per far arieggiare la stanza.

L’ideale è farlo al mattino, subito dopo il risveglio, e la sera, poco prima di andare a dormire.

Attenti al sudore

Anche il sudore dei nostri corpi favorisce la comparsa di queste macchie.

Utilizzate sempre lenzuola e pigiami adatti alla stagione in modo da evitare un’eccessiva sudorazione.

Inoltre, le lenzuola vanno cambiate anche con una certa frequenza in modo da favorire uno stato di igiene generale.

Utilizzate un coprimaterasso

Utilizzare un coprimaterasso di qualità protegge il materasso stesso.

A volte, però, le macchie di muffa possono comparire anche sul coprimaterasso stesso.

Perciò, importante è lavarlo e sostituirlo periodicamente.

Arieggiate il materasso

Quando vi alzate al mattino, evitate di rifare il letto subito dopo.

L’ideale, infatti, è quello di lasciare scoperto il materasso per alcune ore, prima di ricoprirlo con lenzuola e coperte.

In questo modo permetterete al vostro materasso di prendere aria: le muffe si formeranno con molta più difficoltà.

Come eliminarle

Vediamo adesso, invece, come eliminarle e mantenere i materassi sempre puliti.

Vediamo, rispettivamente, come eliminarle dai materassi tradizionali e da quelli in lattice o in memory foam.

Materassi tradizionali

I materassi tradizionali sono solitamente fatti di materiali abbastanza resistenti.

Un metodo molto facile per disinfettarli è tenerli esposti per molte ore al sole diretto, mettendoli su un balcone o in terrazza.

In questo modo, tutta l’umidità accumulata si asciugherà.

Poi, passate sul materasso un panno imbevuto di acqua e sapone di Marsiglia per eliminare le macchie residue e lasciate asciugare ancora.

In alternativa, potete utilizzare un vaporizzatore.

Dopo averlo usato, il materasso va comunque esposto all’aria e al sole perché possa asciugarsi totalmente.

Materassi in lattice o in memory foam

I materassi in lattice o in memory foam sono, invece, più delicati di quelli tradizionali.

Non dovete assolutamente usare vaporizzatori per pulirli, altrimenti li rovinerete per sempre.

Anche in questo caso, esporre i materassi all’aria aperta e al sole diretto per molte ore è importante per disinfettarli.

Questo passaggio, oltre a dover essere fatto alla fine del lavaggio, può essere fatto anche all’inizio per potenziare tutto il procedimento di disinfezione.

Poi, potete passarci sopra un aspirapolvere classico, eliminando così le muffe più superficiali.

Dopo, utilizzate un composto a base di bicarbonato di sodio e acqua, sfregandolo sulla superficie del materasso con una spugnetta.

In alternativa, potete anche lasciare una manciata di bicarbonato in posa per circa 10 minuti, per poi rimuoverlo con dell’acqua.

In questo modo, eliminerete le macchie più insistenti.

Infine, lasciate asciugare i materassi al sole ancora una volta.

Importante

Ricordate che le muffe non sono semplici macchie di sporco. La loro presenza può portare problemi di salute anche gravi.

Di conseguenza, fate sempre massima attenzione nel verificare lo stato del vostro materasso.

Inoltre, se le macchie di muffa coprono una buona parte del vostro materasso, è sempre opportuno sostituirlo.

Muffe in casa? Ecco come liberarvene

La muffa, purtroppo, è troppo spesso una presenza ingombrante nelle nostre case.

Eliminarla, però, è facile. Basta seguire pochi e semplici consigli.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".