Come eliminare il muschio dal giardino e dai muri?

470
muschio-giardino-muri

Chi non desidera un giardino verde e pieno di piante? Curarlo, però, non sempre è così semplice.

Tra i vari problemi, c’è chi non riesce a combattere la comparsa del muschio sul prato. Questo, oltre ad essere antiestetico, impedisce lo sviluppo dell’erba e delle piante.

Di conseguenza, il vostro prato cresce in maniera non omogenea. Il rischio è che la macchia si estenda, diffondendosi nel resto del giardino e rovinandolo.

Cosa bisogna fare in questi casi?

Scopriamo insieme perché si forma il muschio e quali sono i rimedi per eliminarlo e tornare ad avere un prato perfetto.

Attenzione: se non riuscite a sbarazzarvi del muschio, potete rivolgervi a un giardiniere professionista che saprà trovare la soluzione più adatta al vostro giardino.

Perché si forma il muschio

La formazione del muschio può avere diverse origini.

Sicuramente una delle principali cause è un alto tasso di umidità. Alcune parti del giardino, per particolari condizioni di esposizione, rappresentano un habitat più umido.

A volte, invece, l’umidità dipende da ristagni d’acqua che si formano nel terreno.

Altra causa può essere una cattiva esposizione solare: quando è sempre all’ombra, il prato tende a indebolirsi e il muschio trova condizioni più favorevoli per svilupparsi.

Ancora, altra causa può essere un’eccessiva acidità del terreno. Il pH del terriccio andrebbe sempre monitorato e, quando troppo acido, bisognerebbe intervenire per formare lo sviluppo di muschio.

Infine, non bisogna sottovalutare l’eccessivo taglio dell’erba: quando questa è tagliata in modo troppo corto o irregolare, il prato è sottoposto a una particolare condizione di stress che favorisce lo sviluppo del muschio.

Come eliminare il muschio

Eliminare il muschio sul prato non è complicato, ma richiede di seguire alcuni passi fondamentali.

Innanzitutto, dovrete utilizzare un prodotto specifico: il più adatto è il solfato di ferro.

Di solito, questo è in forma liquida e può essere spruzzato comodamente sulle parti coperte da muschio.

Il solfato di rame agisce seccando il muschio e portandolo gradualmente alla morte.

Dopo qualche giorno, il muschio si sarà seccato e potrete rimuoverlo utilizzando un semplice rastrello.

Un’alternativa al solfato di ferro è dato dall’aceto di vino bianco che, però, non ha la stessa efficacia del solfato di ferro e, solitamente, necessita di più applicazioni prima di riuscire a rimuovere il muschio.

N.B: dopo aver eliminato il muschio, sul prato resteranno delle chiazze vuote. Lì dovrete piantare della nuova erba.

Come prevenire la formazione del muschio

Prevenire la formazione del muschio è la scelta migliore per evitare di dover ricorrere a rimedi più drastici.

Vediamo insieme quali comportamenti è meglio seguire per evitare che il muschio invada il nostro giardino.

Non innaffiate troppo

Innaffiare sì, ma con moderazione! Se innaffiate troppo il vostro prato, aumenterete i rischi di ristagni idrici e il successivo aumento dell’umidità.

Una delle sue conseguenze è, appunto, la comparsa di muschio.

Il segreto è tenere il terreno umido, ma non bagnato, controllando il suo stato quotidianamente.

Un segreto per evitare il pericolo di ristagni idrici consiste nel mescolare il terreno con della sabbia.

Esponete al sole

La luce solare diretta diminuisce notevolmente il rischio della comparsa di muschio.

Tenete il vostro prato al sole, senza coprirlo troppo all’ombra di ombrelloni o gazebo. Infatti, il muschio tende a comparire proprio nelle parti del vostro giardino che sono all’ombra o a mezz’ombra.

Fertilizzate il prato

Il muschio tende a comparire anche quando il terriccio perde le sue sostanze nutritive, indebolendosi.

Importante è non dimenticare di fertilizzare il vostro prato. Fondamentale è garantirgli un apporto costante di potassio.

Un concime naturale? Ogni tanto spargete piccoli pezzi delle bucce di banana: contengono azoto e potassio e rendono il vostro prato super verde.

Arieggiate il prato

Il rimedio di prevenzione un po’ più complesso consiste nell’arieggiare il prato.

Per farlo dovrete noleggiare un apposito arieggiatore che scava piccoli fori nel terreno per farci passare dell’aria.

In questo modo il terriccio eviterà di compattarsi e di creare quelle condizioni favorevoli allo sviluppo del muschio.

E per il muschio su cemento, pietra o piastrelle?

Non sempre il muschio si sviluppa solo sul prato. Alcune volte, infatti, tende a svilupparsi anche in altre parti del giardino o del cortile, come su muretti in pietra o cemento o su vialetti.

Cosa fare in questi casi? Il rimedio è semplicissimo!

Dovete semplicemente utilizzare del sale grosso, mescolandolo con un po’ di aceto di vino bianco (le quantità dipendono dalle quantità di muschio da eliminare).

L’ideale è mescolare sale e aceto in modo da ottenere un composto pastoso: mettetelo sulle parti coperte dal muschio e lasciatelo in posa per almeno 24 ore.

Poi, sciacquate, strofinando con una spazzola o una scopa: il muschio sarà scomparso.

Segreti da pollice verde

Siete alle prese con il giardino e volete qualche trucchetto per piante da far invidia al vostro vicino? Ecco alcuni segreti che vi aiuteranno:

Come allontanare la cocciniglia dalle piante
Tutti gli utilizzi della cannella in giardino
Non buttare i fondi di caffè: le piante ti diranno grazie
Come avere ortensie bellissime e sane

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".