Come pulire tutta la Lavatrice con l’Aceto Bianco di Alcol

187
aceto-alcol-pulizia-lavatrice

L’aceto d’alcol è una tipologia d’aceto che prende sempre più piede nelle case perché rappresenta un elemento fantastico!

Questo, difatti, non è usato a scopo alimentare, ma è specifico per la casa e ciò lo rende unico nel suo genere.

Oltre a poter svolgere tante faccende domestiche con questo prodotto naturale, potete prendervi anche cura della lavatrice!

Proprio per questo oggi vi dirò come pulirla da cima a fondo usando soltanto l’aceto bianco d’alcol!

Fare un lavaggio a vuoto

Fare un lavaggio a vuoto con l’aceto d’alcol è il primo passaggio da fare per ottenere una lavatrice perfetta!

Infatti è all’interno dei tubi e del cestello che si instaura maggiormente il calcare e la muffa, per cui con il lavaggio a vuoto si risolvono un sacco di piccoli problemini.

Tutto quello che dovrete fare è mettere 1 tazza piena di aceto d’alcol all’interno del cestello e avviare un lavaggio a temperature alte.

In questo modo non solo andrà tutto lo sporco, ma anche eventuali cattivi odori!

Pulizia del cassettino

Un altro elemento della lavatrice che è particolarmente colpito dalle macchie è il cassettino.

Il passaggio continuo di acqua, detersivi e la poca esposizione all’aria aperta lo rendono soggetto al calcare, ma nella maggior parte dei casi alla muffa.

Dunque vi consiglio di pulirlo a fondo poggiando un panno imbevuto d’aceto d’alcol lungo le zone interessate e lasciare agire per diversi minuti.

Trascorso il tempo necessario, togliete il panno e continuate a strofinare delicatamente per mandare via i residui, poi risciacquate e asciugate.

Vedrete che tornerà come nuovo!

Guarnizione

Se c’è una cosa che deve stare sempre sotto controllo in lavatrice, quella è la guarnizione!

Lo sporco al suo interno, infatti, si nasconde molto bene ed è per questo che spesso sfugge alla nostra attenzione, ma con l’aceto potete pulirla in due minuti!

Dovrete bagnare uno spazzolino o una spugnetta non troppo abrasiva con dell’aceto bianco e strofinare sulla guarnizione, andando soprattutto nelle pieghe dove troverete sicuro capelli, macchie nere e calcare.

Risciacquate e asciugate, quest’ultimo passaggio è fondamentale per fare in modo che l’acqua non ristagni all’interno delle pieghe e non si formino le macchie nere.

Oblò

L’oblò è un po’ lo specchio della lavatrice, per questo non dovrebbe mai avere delle gocce o delle macchie d’acqua attaccate sopra.

Tuttavia non sempre si riesce a stare dietro alla sua pulizia, ma se dovete metterlo a nuovo, niente è meglio dell’aceto d’alcol!

Non dovrete far altro che mettere l’aceto direttamente su una spugnetta e strofinare in modo molto delicato, poi lasciate agire il prodotto per qualche minuto.

Successivamente andate a risciacquate e asciugate per bene, controllando che non ci siano aloni in controluce.

Filtro

Concludiamo la pulizia della lavatrice con il filtro, un pezzo dell’elettrodomestico che, specifichiamo, necessita essere pulito massimo 3 volte all’anno.

Prima di procedere con la pulizia, smontatelo mettendo una bacinella o una teglia sotto così da raccogliere tutta l’acqua.

Attenzione! Ricordate che è fondamentale staccare la spina dell’elettrodomestico prima di cominciare la pulizia.

Immergete il filtro in un barattolo riempito metà con acqua e metà con aceto bianco, lasciatelo in ammollo per qualche ora in modo che tutta l’incrostazione vada via facilmente.

In seguito sciacquate sotto acqua corrente strofinando uno spazzolino per togliere i pochi residui di sporco e asciugate.

Ed ecco che anche il filtro della lavatrice sarà perfetto!

Avvertenze

Provate l’aceto d’alcol prima in angoli poco visibili per assicurarvi che non macchi o danneggi le superfici.