Come pulire SOTTO al LAVELLO e togliere i tutti cattivi odori!

264
come-pulire-sotto-lavello

Anche se prestiamo poca attenzione a questa parte della casa, il sotto lavello richiede molta cura e pulizia.

È qui, infatti, che riponiamo solitamente i prodotti per la pulizia della casa e la pattumiera che rilascia cattivi odori. Inoltre, ricordiamo che nel sotto lavello passa anche il tubo di scarico del nostro lavandino.

Insomma, non solo tende ad essere molto disordinato, ma questo spazio è invaso anche da odori forti!

Se, quindi, siete arrivate al punto di non trovare per niente piacevole l’atto di aprire l’anta del vostro sotto lavello, è ora di procedere con una pulizia profonda!

A tal proposito, oggi vedremo insieme come pulirlo e come togliere i cattivi odori utilizzando solo ingredienti naturali!

N.B Vi ricordiamo di seguire sempre le indicazioni del produttore così da evitare di danneggiare il materiale.

Prima di iniziare

Prima di iniziare con la pulizia del vostro sotto lavello, è importante svuotarlo completamente.

Non si può, infatti, procedere con la pulizia senza liberare il mobile sotto il lavabo da tutti i flaconi e gli altri oggetti presenti.

Approfittate, quindi, di questa operazione anche per buttare via flaconi di detersivo ormai finiti che non si possono riutilizzare in alcun modo.

Se ci sono parti di alimenti cascate dalla pattumiera o tracce di liquido colato, rimuoveteli con un po’ di carta assorbente così da rendere più veloce la pulizia successiva.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Procediamo, quindi, con la pulizia del sotto lavello per rimuovere lo sporco e i cattivi odori!

Aceto

Una volta svuotato il vostro sotto lavello, è il momento della pulizia vera e propria!

Il primo ingrediente che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare l’aceto di vino bianco.

Le proprietà pulenti e sgrassanti dell’aceto, infatti, vi aiuteranno a rendere i vostri mobili puliti in men che non si dica! Inoltre, l’aceto ha il potere di neutralizzare i cattivi odori.

Aggiungete, quindi, metà bicchiere di aceto in un secchio con circa 500 ml di acqua tiepida. Agitate con la mano così da mescolare gli ingredienti e immergete all’interno della soluzione un panno morbido. 

Passatelo, poi, sulle superficie che volete pulire. Strofinate delicatamente in caso ci siano tracce di unto o di grasso depositate, poi risciacquate con un panno umido pulito.

Per un effetto più efficace, potete anche aggiungere metà cucchiaino di detersivo per piatti ecologico.

Infine, asciugate accuratamente con un panno asciutto. Ricordatevi, infatti, che bisogna sempre asciugare bene la superficie prima di reintrodurre tutti gli alimenti e chiudere le ante.

Attenzione: l’aceto non va mai utilizzato sulle superfici in marmo o pietra naturale, poiché potrebbe opacizzarle. Evitatelo anche per il legno verniciato e lucido e il laminato.

Sapone di Marsiglia

Un altro ingrediente molto efficace per la pulizia del vostro sotto lavello è il sapone di Marsiglia.

Questo ingrediente, infatti, è noto per essere un detergente molto delicato che può essere utilizzato in maniera efficace soprattutto per la pulizia quotidiana.

Basterà versare qualche scaglia in acqua calda e utilizzare la miscela per lavare il vostro mobiletto sotto il lavabo.

In alternativa, potete anche aggiungere alcuni misurini di sapone di Marsiglia liquido.

Immergete, poi, nel secchio un panno morbido e passatelo sulle superfici. Infine, risciacquate con acqua tiepida.

Il sapone di Marsiglia non solo eliminerà tutte le tracce di sporco e di grasso, ma renderà anche il vostro mobile più profumato!

Bicarbonato di sodio

Un altro rimedio, che può essere molto di aiuto in questi casi, è il bicarbonato di sodio.

Questo ingrediente che sicuramente avrete in dispensa, infatti, è noto per la sua proprietà pulente e sgrassante. Inoltre, grazie al suo effetto delicatamente abrasivo, riesce a rimuovere il grasso incrostato.

Prendete, quindi, una piccola ciotola e versate al suo interno un po’ di acqua. Aggiungete, poi, il bicarbonato. Scegliete voi le quantità, ma vi ricordatevi che dovete ottenere un composto liquido.

A questo punto, immergete un panno pulito e morbido nella soluzione e strizzatelo per rimuovere l’acqua in eccesso. Passatelo sulla superficie del mobile più volte fino a rimuovere lo sporco. Infine, utilizzate un panno pulito per asciugare.

vostri pensili saranno puliti e privi di cattivi odori!

Limone

E infine… come poteva mancare il limone tra i nostri rimedi naturali?

Il limone, infatti, vanta proprietà sgrassanti e, inoltre, conferisce un odore naturalmente piacevole alle superfici.

Prendete, quindi, un limone, tagliatelo a metà e immergetelo in un po’ di bicarbonato. Passatelo, poi, sulla superficie del mobile come se fosse una spugna.

Noterete che l’azione sgrassante del limone, combinata con la leggera azione abrasiva del bicarbonato, renderà il vostro mobile super pulito!

Come pulire e rimuovere i cattivi odori dalla pattumiera

Una volta pulito tutta la superficie del sotto lavello, vediamo insieme come pulire la pattumiera per evitare i cattivi odori.

Aceto

L’aceto, grazie al suo potere sgrassante e deodorante, può essere utilizzato non solo per pulire il vostro mobile che ospita la pattumiera, ma anche la pattumiera stessa.

Vi basta riempire una bacinella d’acqua e aggiungere 3-4 bicchieri colmi di aceto. Per potenziarne l’efficacia, aggiungete qualche goccia di tea tree oil, ottimo anti-micotico e battericida.

Lavate con cura il contenitore e risciacquate. Evitate assolutamente l’umidità, facendolo asciugare completamente al sole.

Acido citrico

Una valida alternativa all’aceto è l’ acido citrico, il quale ha proprietà disincrostanti e anti-calcare ed è estremamente ecologico.

Possiamo quindi sciogliere 100 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua, meglio se tiepida, così di scioglie meglio.

Potete versare il tutto in uno spruzzino o mettere il tutto in una bacinella e procedere con lavaggio e asciugatura.

Bicarbonato

Tra i primi rimedi naturali per eliminare i cattivi odori dalla pattumiera non possiamo non menzionare il bicarbonato.

Vi basterà cospargere il fondo del bidone con alcuni cucchiai di bicarbonato. Regolatevi in base alla grandezza della vostra pattumiera e create uno strato più o meno spesso.

Poi inserite il sacchetto e ripetete l’operazione almeno una volta alla settimana. Le proprietà del bicarbonato aiuteranno ad assorbire i cattivi odori impedendo anche la proliferazione dei batteri.

Cannella

Infine, vediamo insieme un metodo per profumare naturalmente la pattumiera ed eliminare i cattivi odori: la cannella.

Il suo profumo quasi “orientale”, inoltre, è un ottimo repellente naturale per alcuni insetti. Quindi potrà proteggere la nostra zona rifiuti da elementi indesiderati.

Prendete, quindi, una stecca di cannella e posizionatela strategicamente sul fondo prima di inserire il sacchetto.

Anche in questo caso cambiatela una volta a settimana o quando avvertite che il profumo è sparito.

Aprire l’anta del sotto lavello sarà un estremo piacere!

Come avere un sotto lavello ordinato

Una volta visto come pulirlo e come profumare il sotto lavello, vediamo insieme come averlo sempre ordinato.

Innanzitutto, vi consigliamo, come già detto, di gettare via tutto ciò che non serve più. Spesso, infatti, si conservano flaconi di detersivo ormai finito e questo crea molto disordine.

Dopodiché, utilizzate dei contenitori, meglio se trasparenti, in cui potrete riporre tutti i prodotti.

Non avete bisogno di comprarli, perché vi basterà prendere delle vecchie scatole di scarpe riciclate e incollare all’esterno un’etichetta con la categoria dei prodotti, così da averli tutti ordinati.

Infine, vi consigliamo di usare due sacchetti per la pattumiera, in modo tale che questo doppio strato possa impedire la fuoriuscita dei fluidi e degli alimenti e, quindi, la formazione dei cattivi odori.

Avvertenze

Ricordiamo di seguire sempre le indicazioni di produzione per la pulizia di mobili, ante e pensili, al fine di non rovinarli.

Altri trucchetti casalinghi!

Tempo di pulizie domestiche? Non disperate! Scoprite tutti i segreti dei nostri rimedi naturali:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.