Come togliere il “nero” dalle piastrelle e dalla doccia?

549
fughe-piastrelle-nere

Fare la doccia è una delle attività quotidiane più amate, in quanto ci permette di purificare la nostra pelle e di rimuovere il sebo in eccesso.

Sebbene, però, la doccia ci aiuti a sentirci più pulite, è essa stessa soggetta allo sporco, alla formazione di calcare e della muffa, presentando spesso macchie nere per niente belle da vedere.

Oggi, quindi, vedremo insieme alcuni metodi casalinghi naturali per eliminare queste macchie nere dalle piastrelle e dalla doccia in modo facile e veloce!

Piastrelle

Innanzitutto, è bene dedicarci prima alla pulizia delle piastrelle, ovvero alle pareti interne della nostra cabina doccia, le quali tendono ad accumulare molta umidità e calcare.

Non mancano, però, macchie di nero dovute allo sporco che si accumula.

Per una pulizia accurata e profonda e per liberare le piastrelle dallo sporco, potete utilizzare vari ingredienti naturali. Vediamoli insieme!

Aceto

Un metodo utile per pulire le piastrelle della vostra doccia consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente dalle proprietà antibatteriche, in grado di eliminare grasso e sporco.

Mischiatelo, quindi, con dell’acqua, tenendo a mente il rapporto: 30% di aceto in 70% di acqua. Versate, poi, tutto in uno spruzzino e vaporizzatelo sulle piastrelle della vostra doccia.

Lasciate agire per qualche minuto. Dopodiché rimuovete il tutto con un panno umido e pulito.

Se non amate l’odore persistente dell’aceto (che andrà via dopo pochi minuti), potete aggiungere un paio di gocce del vostro olio essenziale preferito.

Bicarbonato

Le macchie nere non solo sono antigieniche, ma possono dare un tocco antiestetico alla nostra doccia. Un altro rimedio efficace per eliminarle prevede l’utilizzo del bicarbonato di sodio, le cui proprietà smacchianti ridonano candore alle piastrelle.

Per utilizzarlo, miscelatelo con un po’ d’acqua, quanto basta per creare una pasta. Mescolate, poi, bene il composto cremoso e con l’aiuto di una spugnetta morbida applicatelo sulle piastrelle e strofinate.

Noterete che lo sporco andrà via con facilità. Infine, risciacquate bene e asciugate.

Addio macchie nere!

Pasta pulente

Se le macchie nere di sporco risultano essere molto resistenti, abbiamo noi il rimedio che fa per voi: la pasta pulente!

Questa pasta, inoltre, può servirvi anche in caso di macchie nere dovute alla muffa.

Per prepararla, tutto ciò di cui avrete bisogno è:

  • 100 gr di bicarbonato
  • 6/7 cucchiai di acqua ossigenata
  • 2 cucchiai di sapone Marsiglia liquido

In base alle vostre pulizie, potete scegliere di dimezzare la dose. Mescoliamo tutti gli ingredienti gradualmente, in modo che si formi un composto cremoso.

Prendete, quindi, una spugnetta e iniziate con l’applicazione. Per raggiungere gli angoli più difficili, utilizzate un vecchio spazzolino da denti morbido.

Infine, rimuovete l’eccesso con un panno e risciacquate accuratamente. Le vostre piastrelle della doccia saranno come nuove.

N.B Vi consigliamo di utilizzare sempre l’acqua ossigenata a bassi volumi per non irritare la pelle e di indossare, in ogni caso, dei guanti.

Video Pulizia

Se fughe di pavimenti e piastrelle sono la vostra nota dolente, ecco un video che potrà aiutarvi nella pulizia:

Altre componenti doccia

Come le piastrelle, anche i vetri o altre componenti della doccia tendono a presentare macchie nere di sporco o muffa.

Per fortuna, però, anche in questo caso ci sono vari rimedi naturali per eliminarle.

Aceto

Per una pulizia profonda dei vetri della doccia, ci serviremo ancora una volta dell’aceto.

Versate, quindi, dell’aceto di vino bianco direttamente sul vetro della doccia. Poi, con un panno inumidito d’acqua, massaggiate tutta la superficie, strofinando sui punti in cui sono maggiormente concentrate le macchie.

Infine, risciacquate ed asciugate con un panno pulito o con della carta assorbente. Potete utilizzare questo metodo anche per le guarnizioni o componenti in plastica.

Infine, se avete una tenda al posto della cabina doccia, mettete tutto in ammollo con 1 bicchiere di aceto bianco di alcol. Vi permetterà di smacchiare, sbiancare ed eliminare piccole tracce di muffa dalla tenda della doccia.

Limone

Il limone è un agrume che possiede proprietà sbiancanti e sgrassanti. Inoltre, ha un profumo naturale inebriante!

Per utilizzarlo sui vetri della vostra doccia, immergete una spugna non abrasiva nel succo di limone e passatela poi sulla superficie del vetro.

Lasciate agire per qualche minuto, dopodiché risciacquate. In caso, però, di macchie più ostinate, vi consigliamo di aggiungere anche il bicarbonato per un effetto più efficace.

Prendete, quindi, metà bicchiere di succo di limone e 4 cucchiai di bicarbonato e mescolateli. Aumentate o diminuite le dosi degli ingredienti fino a formare una sorta di pasta.

A questo punto, applicate il composto pastoso lungo la superficie della cabina doccia e strofinatelo con uno spazzolino da denti. In alternativa, potete utilizzare anche una spugna non abrasiva.

Lasciate agire, poi, la pasta per circa 20 minuti così da far sciogliere lo sporco completamente. Dopodiché, risciacquate con acqua e asciugate con un panno asciutto.

Sapone giallo

Un ultimo metodo veloce per sgrassare la doccia in pochi minuti consiste nell’utilizzare il sapone giallo.

Prendete un panetto e tagliatene qualche pezzo, poi scioglietelo in mezzo litro d’acqua. Grazie alla sua biodegradabilità, si scioglierà in poco tempo!

A questo punto, versate il tutto in un vaporizzatore e spruzzatelo direttamente sui vetri della doccia. Strofinate con un panno non abrasivo, poi risciacquate e asciugate.

Avvertenze

Ricordiamo, prima di usare i metodi indicati, di assicurarsi del materiale delle piastrelle e dei vetri e di seguire le indicazioni di produzione.

Consigli per la vostra casa

Se avete voglia di conoscere altri consigli per la vostra casa, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.