Come togliere puzza di chiuso dai mobili?

797
puzza-chiuso-mobili

A volte capita di aprire i nostri mobili e sentire un odore sgradevole provenire dall’interno.

Potrebbe essere la puzza di chiuso, la quale tende a formarsi quando i mobili rimangono chiusi e inutilizzati a lungo.

Insomma… quando la circolazione dell’aria diventa insufficiente! La mancata circolazione dell’aria, infatti, sviluppa un odore di stantio a volte molto difficile da rimuovere.

Esistono, però, alcuni rimedi casalinghi che vi permetteranno di togliere questa puzza di chiuso dai mobili in maniera facile e veloce.

Prima di iniziare

La prima cosa da fare è svuotare i mobili e gli armadi e rimuovere tutto ciò che è depositato al loro interno. In questo modo, infatti, potete farli arieggiare e pulirli a fondo.

Lasciate, quindi, le ante del mobile aperte e aprite anche le porte della stanza, così da far entrare aria pulita.

Ricordatevi, infatti, che l’aria pulita è il purificatore numero uno degli ambienti chiusi!

Latte e buccia di arancia

Una volta proceduto con il cambio di aria, passiamo ora all’utilizzo dei rimedi naturali per eliminare i cattivi odori.

Il primo rimedio che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare il latte e la buccia di arancia.

Scaldate, quindi, un po’ di latte e versatelo in un bicchiere. Dopodiché, posizionatelo nel mobile, chiudete le ante e lasciatelo agire per metà giornata.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

A questo punto, togliete il bicchiere di latte e inserite nel mobile delle ciotoline contenenti bucce di arancia e chiodi di garofano.

Chicchi di caffè

Un altro rimedio per eliminare la puzza di chiuso consiste nell’utilizzare i chicchi di caffè.

Prendete, quindi, alcuni chicchi di caffè tostati e metteteli in una piccola ciotola. Poi, posizionatela nel mobile e il gioco è fatto!

In alternativa, potete anche aggiungere il caffè macinato in un sacchetto di stoffa o di organza e posizionarlo negli angoli del mobile.

Il forte odore dell’aroma del caffè aiuterà a coprire il cattivo odore e ad assorbire l’umidità.

Bicarbonato di sodio

Un altro rimedio molto efficace per togliere la puzza di chiuso dal mobile prevede l’utilizzo del bicarbonato di sodio, noto per la sua capacità di assorbire i cattivi odori.

Prendete, quindi, un piccolo contenitore e versate tre cucchiai di bicarbonato di sodio. Ponete, poi, il contenitore in un angolino del mobile e il gioco è fatto!

Il bicarbonato aiuterà non solo a trattenere i cattivi odori ma anche ad assorbire l’umidità.

Aceto di vino

Tra i rimedi della nonna utili per rimuovere l’odore di chiuso c’è anche l’aceto di vino.

Questo ingrediente che sicuramente avrete in dispensa, infatti, sembra essere davvero molto efficiente per neutralizzare i cattivi odori. 

Approfittatene, quindi, per pulire le superfici dei mobili con un panno leggermente inumidito con acqua calda e mezza tazza di aceto. Potete aggiungere, nella vostra miscela, anche qualche goccia di olio essenziale, se preferite.

Oppure, in alternativa, potete versare un po’ di aceto in una ciotola e posizionarla nel mobile per qualche ora. Ovviamente, è bene tenere il mobile aperto per un po’, così da eliminare l’odore dell’aceto.

la puzza sarà solo un brutto ricordo!

Limone

Ovviamente, quando si parla di profumatori naturali, non si può non considerare il limone, l’agrume dal profumo naturale inebriante. Riempite, quindi, un contenitore con del succo di limone e con un po’ di aceto riscaldato.

Posizionatelo, poi, nel mobile per qualche ora. A questo punto, togliete la ciotola e lasciate il mobile aperto per qualche ora.

In alternativa, potete travasare il succo di limone in un uno spruzzino e vaporizzarlo direttamente sui ripiani e sulle ante del mobile.

Sacchetti profumati e pezzi di stoffa

Per rendere profumato il vostro mobile, potete utilizzare dei sacchetti profumati con fiori, spezie e bucce di agrumi essiccate.

In alternativa, potete anche utilizzare dei batuffoli di ovatta e alcune gocce dell’olio essenziale che più preferite. Quindi, versate qualche goccia di olio essenziale sui batuffoli e inseriteli poi nel sacchetto.

In seguito, ponete i vostri sacchetti nei mobili e saranno subito naturalmente profumati!

Gessetti profumati

Allo stesso modo, potete profumare il vostro mobile con l’uso di gessetti profumati fatti in casa. Potete realizzarli prendendo acqua, gesso e olio essenziale.

Vi basterà, quindi, prendere due bicchieri di gesso per calchi1 bicchiere di acqua, alcune gocce di olio essenziale e delle formine.

Aggiungete, quindi, in una ciotola il bicchiere di acqua e i due bicchieri di gesso. Mescolate, quindi, fino a quando il gesso non sarà completamente sciolto.

Aggiungete, poi, le gocce dell’olio essenziale che avete scelto e versate tutto il composto in alcune formine. Quando il gesso si sarà completamente asciugato, siete pronte per metterli nei vostri mobili.

Sentirete una fresca esplosione di profumo ogni volta che lo aprirete!

Altri consigli utili

Una volta visto alcuni rimedi per rimuovere la puzza di chiuso dai mobili, vediamo insieme alcuni accorgimenti per evitare la sua formazione.

Innanzitutto, è consigliabile non riempire eccessivamente i mobili con troppa roba e lasciare un po’ di spazio libero, in modo di permettere all’aria di circolare.

Inoltre, vi consigliamo di procedere con la pulizia regolare di questi spazi e di lasciarli arieggiare quotidianamente anche solo per 5 minuti.

Prima di ventilare i mobili, però, procedete con la pulizia della stanza, così da impedire alla polvere di insediarsi nei mobili.

Profumare casa: ecco come fare

Siete alla ricerca di altri trucchetti per profumare casa? Eccovi alcuni consigli infallibili.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.