Perché la tua orchidea ha le foglie gialle?

908
orchidea-foglie-gialle

Elegante, sottile e bellissima: l’orchidea è una delle piante più amate per decorare la propria casa.

I suoi fiori, dalla forma inconfondibile, sono amati e ammirati in tutto il mondo tanto che esistono dei veri e propri collezionisti di orchidee.

Normalmente considerata una piantina delicata, l’orchidea ha bisogno di una certa cura per rimanere rigogliosa e fiorire.

Al di là della fioritura, però, può capitare che la nostra orchidea mostri delle foglie tendenti al giallo o che si scuriscano. A volte sono singole foglie, altre purtroppo quasi tutte.

Può trattarsi della prima avvisaglia di un problema da individuare e risolvere per far sì che la nostra piantina non vada incontro alla morte.

Vediamo insieme quali possono essere le cause e quali sono i rimedi. In poco tempo, le foglie della vostra orchidea torneranno più verdi che mai!

Attenzione: in caso di incertezze, per evitare la morte della vostra piantina di orchidea, potete chiedere consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Troppa acqua!

L’orchidea è una piantina abbastanza sensibile alle quantità d’acqua che riceve.

Per questo dovete stare attenti nell’innaffiarla nel modo giusto e con la giusta quantità.

Se le foglie sono gialle, può trattarsi della conseguenza di una marcescenza delle radici che è causata soprattutto da un eccessivo innaffiamento!

In questo caso, potreste anche notare delle macchioline nere sulle foglie.

Per rimediare, dovete rinvasare la piantina in un terreno asciutto e cambiare regime di innaffiamento.

Innaffiate solo quando il terriccio è secco, imparando così a conoscere le esigenze della vostra pianta.

Inoltre, provate a innaffiare per immersione, ossia mettendo la vostra piantina in una bacinella in cui avete versato 3-4 cm di acqua.

In questo modo l’orchidea assorbirà solo l’acqua di cui ha veramente ed effettivamente bisogno.

N.B: l’ingiallimento delle foglie può dipendere anche da un ristagno d’acqua nel sottovaso. Ricordatevi sempre di controllare se ci sono ristagni idrici.

Attenti alla luce!

Non solo l’acqua può danneggiare la vostra piantina di orchidea, ma anche la luce!

L’orchidea, infatti, non ama la luce diretta del sole che può danneggiare sia i suoi fiori sia le sue foglie.

Quando le foglie appaiono giallognole, quasi bruciate, può essere che sia stata proprio la luce diretta a danneggiarle.

In tal caso, dovete mettere immediatamente al riparo la vostra piantina di orchidea mettendola in un posto luminoso ma non alla luce diretta.

Ideale è metterla vicino a un vetro temperato che la protegga dalla luce eccessiva.

Spifferi e vento

Si tratta di un’ipotesi rara, ma non impossibile!

Spesso la piantina di ortensia soffre perché esposta eccessivamente al vento oppure perché l’abbiamo messa sul davanzale di una finestra dove passano spifferi.

Essendo una pianta molto sensibile, l’ortensia non ama le correnti d’aria e potrebbe mostrare la sua sofferenza proprio con un ingiallimento delle foglie.

In questo caso il rimedio è molto semplice: vi basterà cambiare di posto alla vostra piantina, cercando un luogo più riparato.

Scarsa umidità

Le orchidee trovano il loro habitat ideale in posto dove il tasso di umidità è superiore al 40%.

Se la vostra orchidea ha foglie gialle, tendenti al secco, può essere che l’avete messa in un posto dove l’aria è troppo secca e non adatta alla vostra piantina.

Non disperatevi! Potete rimediare facilmente, trovando un posto più adatto alla vostra orchidea oppure semplicemente nebulizzando un po’ d’acqua sulle foglie ogni giorno.

In questo caso, però, fate attenzione a non far formare troppa acqua tra foglie e fiori perché si creerebbe un habitat favorevole a muffe e parassiti.

Parassiti

Foglie gialle che a volte appaiono bucherellate? La causa può essere un’infestazione di ragnetti rossi.

Potete combatterli con un rimedio naturale molto efficace: l’aglio.

Fate bollire 500 ml di acqua con uno spicchio d’aglio all’interno per circa 20/25 minuti. Poi, lasciate raffreddare.

Togliete lo spicchio d’aglio e mettete il composto in un vaporizzatore. Spruzzate sulle foglie, in particolare nei punti dove notate la presenza di questi sgraditi ospiti.

Ripetete il procedimento ogni 3-4 giorni e metterete in fuga per sempre i ragnetti rossi!

Quando il giallo delle foglie appare non uniforme ma a macchie, la causa può essere la presenza della cocciniglia.

Anche un questo caso potete ricorrere a un rimedio naturale molto veloce da preparare.

Vi basterà sciogliere del sapone di Marsiglia (in scaglie o liquido) in un litro d’acqua e utilizzare il composto spruzzandolo su foglie e fiori direttamente con un nebulizzatore.

Ripetete il procedimento nei giorni successivi per allontanare la cocciniglia e far sì che le foglie della vostra piantina possano riprendere il loro meraviglioso colore verde.

Potassio, troppo poco?

Un’ultima causa dell’ingiallimento delle foglie della vostra pianta di orchidea può essere una carenza di potassio.

Il motivo può essere un terreno poco adatto o una carenza fisiologica.

Potete risolvere facilmente il problema dando alla vostra pianta dei fertilizzanti a base di potassio, oppure cambiando il terriccio e scegliendone uno ricco di questa sostanza.

Altri consigli in giardino!

Problemi in giardino? Vi aiutiamo noi!

I nostri consigli vi aiuteranno per avere un giardino da far invidia al vostro vicino. Provare per credere!

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".