Tutti i motivi per cui si forma la Muffa nella Lavatrice!

296
perche-si-forma-muffa-lavatrice

Tante volete apriamo diversi elementi della lavatrice e ci accorgiamo di quanto si siano sporcati con il tempo.

Non solo, ma spesso si è accumulato calcare, muffa e tanti altri tipi di macchie che potrebbero poi macchiare i vestiti e compromettere il corretto funzionamento dell’elettrodomestico.

Oggi ci occuperemo proprio della muffa, una brutta nemica della lavatrice in quanto si forma principalmente a causa dell’acqua e dopo è una bella fatica da mandare via!

Dunque vediamo insieme tutti i motivi per cui si forma la muffa nella lavatrice in modo da avere gli accorgimenti giusti!

Detersivi

Una delle prime cose da prendere in considerazione tra le cause della muffa sono i detersivi.

Sembrerebbe strano pensare che un detergente possa causare uno sporco simile, ma è così! infatti i residui di detersivo che non scivolano dal cassettino si depositano e man mano generano le macchie ostinate.

Le zone in cui la possiamo trovare maggiormente, quindi, sono il cassettino della lavatrice e la guarnizione.

Per il primo vi consiglio di smontarlo delicatamente e di metterlo in ammollo in acqua calda e aceto bianco per almeno un’ora, poi con una spugnetta o una spazzolina apposita andate a strofinare.

La guarnizione invece andrebbe controllata quotidianamente e asciugata con u panno in microfibra ben strizzato.

Umidità

L’umidità è lo stadio iniziale di quando si forma la muffa, purtroppo questo succede in tutta la casa!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Cosa fare per combatterla e non stare sempre alle prese con un problema del genere?

Beh, la prima cosa è far arieggiare l’elettrodomestico ogni giorno dopo i cicli di lavaggio. È necessario che apriate il cestello e facciate passare l’aria per una ventina di minuti, poi potete richiuderlo.

Così facendo, l’acqua rimasta all’interno del cestello avrà modo di asciugarsi e quindi l’umidità andrà via lasciando il posto all’aria pulita.

Mancata pulizia

Anche una mancata pulizia può provocare la muffa in quanto l’accumulo di polvere, sporco, umidità e acqua danno vita a varie tipologie di macchie che sfociano in incrostazioni molto difficili da rimuovere.

Bisogna tener presente che, per quanto resistenti, i materiali della lavatrice sono soggetti a graffiarsi o danneggiarsi, dunque non è indicato far annidare tutto quello sporco.

A tal proposito non posso che suggerirvi di effettuare un lavaggio a vuoto con acido citrico almeno una volta al mese.

Tutto quello che dovrete fare è sciogliere 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e versare il tutto nel cestello della lavatrice.

Oltre ai lavaggi a vuoto, fate sempre attenzione allo sporco ostinato nel cassettino, nella guarnizione, nei filtri e sull’oblò.

Passaggio d’aria

Il passaggio d’aria è strettamente collegato a quanto detto prima rispetto all’umidità!

Non solo per quanto riguarda il cestello, ma è bene prendere l’abitudine anche di togliere subito i panni e di stenderli appena il ciclo di lavaggio termina.

Infatti anche gli indumenti possono risentire della mancata areazione e puzzeranno di umido, formeranno delle pieghe e perderanno la morbidezza.

Poca luce

Vi chiederete cosa voglia significare che la poca luce può essere una causa della muffa.

Beh, la muffa tende a nascere e a proliferare nelle zone scarsamente illuminante, pertanto una lavatrice messa in posti al buio e che non ricevono mai la luce diretta tenderà ad accumulare più velocemente la muffa.

Naturalmente si parla sempre dei vari spazi chiusi e interni dell’elettrodomestico, all’esterno è raro trovarla, a meno che non se ne abbondoni completamente la cura.

Avvertenze

Per avere sempre un elettrodomestico impeccabile, consigliamo di fare attenzione a quanto riportato. Nel caso in cui la lavatrice dovesse dare problemi che prescindono dai motivi descritti, potrebbe essere necessario consultare il parere di un esperto.