Come avere l’IBISCO bello e pieno di fiori?

286
come-curare-ibisco

I grandi fiori sono il suo segno distintivo: parliamo dell’ibisco.

Questa pianta, conosciuta anche come ibiscus o hibiscus, è una pianta ornamentale che dona allegria e bellezza a giardini e balconi grazie ai suoi inconfondibili fiori rossi, ma anche arancioni, gialli o bianchi.

Coltivarlo non è per niente difficile se si seguono alcuni semplici consigli così da averlo sempre rigoglioso e pieno di fiori.

Scopriamo insieme come fare.

N.B: in caso di problemi o se la pianta vi sembra malata, rivolgetevi a un professionista.

Luce intensa

Più luce, per questa pianta, significa più fiori!

Mettete il vostro ibisco in un punto soleggiato del vostro giardino o balcone. Questa pianta, infatti, ama la luce del sole, anche diretta.

Se lo tenete a mezz’ombra, l’ibisco riuscirà a sopravvivere ma le sue fioriture saranno meno abbondanti.

Terreno leggero

Un terreno leggero garantisce alle radici del vostro ibisco una maggior salute.

L’ideale è mescolare del terriccio universale a della sabbia fine o corteccia: in questo modo, le radici respireranno meglio e sarà più raro che possano formarsi ristagni d’acqua. Inoltre, l’ibisco cresce meglio se il pH è leggermente acido.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B: potete aggiungere alcuni cocci di terracotta per potenziare l’effetto drenante.

Acqua a temperatura ambiente

Un segreto per avere un ibisco sempre in forma è innaffiare con acqua non troppo fredda o calda. L’ideale è utilizzare acqua a temperatura ambiente.

Soprattutto in estate, infatti, la differenza di temperatura tra l’ambiente e l’acqua di innaffiatura può danneggiare la pianta, indebolendola e interrompendo prematuramente la fioritura.

Prima di innaffiare, quindi, lasciate l’acqua in un secchio o nell’innaffiatoio per un paio d’ore.

Concimazione frequente

Di solito l’ibisco fiorisce a partire dalla primavera fino all’inizio dell’autunno, con fioriture continue.

Questa lunga fioritura ha spesso bisogno di un aiutino per essere sempre abbondante e non interrompersi: concimare frequentemente è una buona soluzione.

Scegliete dei concimi o fertilizzanti che favoriscano la fioritura, come quelli a base di potassio. Concimate una volta la settimana, o secondo le indicazioni specifiche del fertilizzante che sceglierete.

Allontanare gli afidi

Tra i parassiti che spesso infestano le nostre piante, gli afidi sono sicuramente quelli che più spesso troviamo sull’ibisco.

Importante è controllare periodicamente la pianta proprio per verificare se ci sono questi sgraditi ospiti tra le foglie.

Qualora li troviate, dovete allontanarli il prima possibile per evitare che creino danni alla pianta.

Potete ricorrere a prodotti specifici, ma anche a diversi rimedi naturali tra cui il sapone giallo e l’olio di neem.

In entrambi i casi dovete diluire il prodotto (qualche scaglia per il sapone giallo, circa 15 gocce per l’olio di neem) in 500ml d’acqua e spruzzare il composto sulle foglie.

Ripetete il procedimento ogni 3 giorni, finché non avrete eliminato l’infestazione.

Se volete tenerli alla larga, ecco un video con tutto il procedimento per allontanarli:

Proteggere in inverno

Nei mesi invernali, l’ibisco non fiorisce ma riesce comunque a sopravvivere in attesa della primavera.

Di solito, non bisogna far nulla, se non sospendere la concimazione e innaffiare più raramente.

Se, però, le temperature scendono molto (sotto lo 0), bisogna coprirlo con un telo in nylon o, se tenuto in vaso, portarlo all’interno.

Alto tasso di umidità

Questa pianta è originaria dei paesi tropicali e subtropicali dove l’ambiente è abbastanza umido. Ecco perché l’ideale è tenerla in un luogo dove il tasso di umidità è abbastanza alto.

Un segreto è quello di vaporizzare un po’ d’acqua ogni giorno sulle foglie per garantire un tasso di umidità ottimale.

Giardino fiorito? Ecco come ottenerlo

Se siete alle prese con il vostro giardino o con le piante del vostro balcone, ecco alcuni consigli che potranno esservi utili.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".