Come lavare le tende da sole in poco tempo e senza fatica?

634
come-pulire-tende-da-sole

Ci riparano dal sole intenso, facendo ombra sui nostri balconi e dandoci un po’ di freschezza: sono le tende da sole.

Spesso fatte di tessuto abbastanza spesso e resistente, queste tende decorano il nostro balcone per tutta la stagione primaverile ed estiva.

In realtà, periodicamente (almeno una volta al mese) andrebbero lavate sia per motivi di igiene sia per tenerle in buono stato e farle durare di più.

Inoltre, anche prima della fine dell’estate, andrebbero pulite un’ultima volta prima di essere smontate o alzate definitivamente.

Scopriamo insieme come lavarle in modo sicuro, rapido ed efficace.

Attenzione: prima di procedere al lavaggio con i rimedi indicati, leggete sempre le indicazioni di produzione e di lavaggio delle vostre tende da sole.

Come smontare o srotolare le tende

Innanzitutto, per lavare con attenzione le tende da sole, potete smontarle dal pannello su cui sono state montate (anche se il procedimento può essere complicato) oppure semplicemente srotolarle del tutto, in modo da tenerle completamente aperte.

Nel primo caso dovete farlo seguendo le istruzioni o le indicazioni di produzione, stando attenti a non rovinare il tessuto.

Nel secondo, l’ideale è aprire totalmente la tenda, staccandola solo dai ganci inferiori (quelli che la tengono attaccata alle ringhiere).

N.B: se decidete di non smontare le tende, fate sempre massima attenzione a non sporgervi, utilizzando delle scope dal manico lungo per aiutarvi nel lavaggio.

Togliete la polvere

A questo punto, prima di procedere al lavaggio vero e proprio, dovete spolverare le tende.

Se è la prima volta che le lavate dall’inizio della stagione calda, noterete che, nel corso dei mesi, queste tende hanno accumulato parecchia polvere portata sul vostro balcone dal vento estivo.

La polvere va rimossa battendo la tenda con le mani o una scopa. Poi potete passarci sopra un’aspirapolvere (se abbastanza leggera da sollevarla).

Se non avete l’aspirapolvere a portata di mano, togliete la polvere con un panno in microfibra inumidito o un panno cattura-polvere, passandolo su tutta la superficie delle tende con una scopa.

Come lavarle

Il momento del lavaggio vero e proprio è arrivato. Avete a disposizione più opzioni: scegliete quella che vi sembra più adatta alle vostre esigenze e a quello che già avete in casa.

Sapone di Marsiglia

Un rimedio classico, ma infallibile! Si tratta del sapone di Marsiglia.

Mescolate 30 ml di sapone liquido (o circa 60 grammi di scaglie, se solido) in un litro d’acqua. Importante è che l’acqua sia fredda o, comunque, di temperatura non superiore ai 40 °C.

Passate il composto sulla superficie della tenda da sole, strofinando con una spugna non abrasiva e insistendo nei punti dove possono esserci incrostazioni o macchie di sporco.

Poi, risciacquate accuratamente e lasciatele asciugare completamente.

Amido di mais

Questo rimedio deve essere utilizzato quando ci sono delle macchie di polvere di colore scuro o di prodotti alimentari.

Vi basterà applicare dell’amido di mais sulla macchia e lasciare in posa per 50-60 minuti: in questo lasso di tempo, la macchia verrà in parte assorbita e diventerà più piccola e meno visibile.

Poi, sciacquate con acqua fredda o tiepida e… la macchia sarà completamente sparita!

Gomme da cancellare

Per le piccole macchie, prima di procedere nell’utilizzo di rimedi più aggressivi, provate sempre a utilizzare una gomma da cancellare bianca per la rimozione.

La maggior parte delle macchie ambientali, causate quindi da pioggia sporca o piccoli accumuli di polvere, possono essere infatti rimosse con questo semplice metodo.

Contro gli escrementi di piccione

Spesso, le nostre tende da sole presentano delle macchie molto sgradevoli! Si tratta degli escrementi dei piccioni.

Eliminare queste macchie è semplice: potete semplicemente passare un panno umido. Importante, però, è anche igienizzare quella parte di tenda che è stata sporcata.

Potete farlo passandoci sopra un batuffolo di cotone immerso in alcol denaturato.

N.B: utilizzate l’alcol denaturato solo sulla piccola parte della tenda su cui sono presenti gli escrementi di piccione. Esagerare con questa sostanza, infatti, può scolorire le tende.

Fate asciugare

Dopo aver lavato la tenda, dovete farla asciugare completamente prima di riavvolgerla.

Se la riavvolgete mentre è ancora bagnata o umida, c’è un maggiore rischio che possano svilupparsi muffe.

Ecco perché l’ideale è scegliere una giornata molto calda e soleggiata per lavare le tende da sole, in modo che dopo si asciughino molto rapidamente.

Cose da non fare

Alcuni pensano che, poiché queste tende sono fatte per resistere alle intemperie, possano essere pulite utilizzando metodi più aggressivi.

In realtà, non è così: utilizzare uno strumento non adatto potrebbe danneggiare le vostre tende da sole per sempre.

Ad esempio, non andrebbero mai pulite con la vaporella in quanto il vapore caldo tende a danneggiare il colore o la superficie del tessuto.

Fondamentale è non lavarle mai in lavatrice.

Inoltre, nel lavaggio, non vanno mai utilizzate spazzole o spugne abrasive. Anche la candeggina, l’ammoniaca o solventi possono rovinare la qualità del tessuto.

Alcuni segreti di pulizia

A volte pulire casa può essere davvero stancante! Per fortuna, alcuni trucchetti possono venirci in aiuto e facilitarci le cose:

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".