Muffa nella guarnizione della Lavatrice? Si toglie con questo Metodo semplicissimo

449
muffa-guarnizione-lavatrice

La lavatrice è uno degli elettrodomestici che più ci servono in casa in quanto fanno il lavoro duro per noi e ci permettono di avere ogni giorno capi puliti e profumati da indossare.

Peccato, però, che tenda essa stessa a sporcarsi e, in particolare, è soggetta alla formazione della muffa sulla guarnizione a causa del continuo contatto con l’acqua e detersivo.

Per fortuna, conosciamo alcuni trucchetti per pulire la guarnizione ammuffita e farla tornare come nuova in maniera facile e veloce! Vediamoli insieme!

Aceto

Il primo ingrediente consiste nell’utilizzare il tanto noto aceto, il quale vanta proprietà pulenti, anti-odore e antibatteriche.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è riempire una ciotola con l’aceto e immergere, poi, un panno in microfibra al suo interno. Dopodiché, strizzatelo e ripassatelo più volte sulla guarnizione fino a quando lo sporco e la muffa non saranno solo un brutto ricordo!

Vi ricordiamo, però, di risciacquare il panno di tanto in tanto per un effetto più efficace! Infine, asciugate in maniera accurata fino ad eliminare ogni traccia di acqua in quanto i ristagni di acqua sono considerati la causa primaria della formazione della muffa!

Bicarbonato e sapone di Marsiglia

Dopo l’aceto, non possiamo non menzionare altri due ingredienti molto efficaci in caso di muffa e sporco sulla guarnizione: il bicarbonato e il sapone di Marsiglia. Entrambi, infatti, sono considerati una manna dal cielo per le loro proprietà pulenti molto delicate e per la loro capacità di sgrassare a fondo!

Versate, quindi, un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone di Marsiglia fino ad ottenere un composto pastoso. In caso dovesse risultare troppo denso, aggiungete anche un po’ di acqua. Dopodiché, immergete uno spazzolino dalle setole morbide nel composto così ottenuto, strofinatelo sulla guarnizione e lasciatelo agire per circa 5 minuti.

A questo punto, passate un panno in microfibra per rimuovere il composto, risciacquate con un panno umido e asciugate accuratamente! Per rendere più efficace questo rimedio, potete aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di Tea tree oil, il quale possiede proprietà anti-fungine e antimicotiche e aiuta a prevenire la formazione di muffa. La vostra guarnizione sarà come nuova!

Mix pulente

Se nonostante i rimedi visti finora, la guarnizione continua a presentare macchie di muffa, allora vi consigliamo la pasta pulente, la quale combina più ingredienti per un effetto più efficace.

Munitevi, quindi, di bicarbonato, succo di limone e di aceto e, in una ciotola aggiungete questi ingredienti quanto basta fino ad ottenere una sorta di pasta.  Dopodiché, applicate questo composto sulla guarnizione servendovi di uno spazzolino vecchio da denti e lasciate agire per un po’.

Infine, risciacquate e asciugate accuratamente: la vostra guarnizione sarà libera da tutta la muffa e lo sporco! Come se non bastasse, questi ingredienti saranno in grado di eliminare anche i cattivi odori! Potete, infatti, usarli per rimuovere anche la puzza dal frigorifero!

Succo di limone e acqua ossigenata

Infine, vediamo un ultimo trucchetto il quale prevede l’utilizzo dell’acqua ossigenata, che sebbene non sia propriamente naturale, ha comunque un approccio ecologico! Vi basterà, quindi, versare 60 ml di succo di limone e 250 ml di acqua ossigenata in un secchio contenente 3 litri di acqua e immergere, poi, un panno pulito o una spugna nella soluzione così ottenuta.

A questo punto, passatelo su tutta la guarnizione, lasciate agire per un po’e risciacquate. Se la muffa è ancora lì, potete anche ripetere l’operazione più volte! Infine, non dovrete fare altro che passare un panno asciutto per eliminare i residui e il gioco è fatto! Vi ricordiamo, inoltre, che l’acqua ossigenata può essere utilizzata anche per rimuovere la muffa dalle pareti!

Avvertenze

Vi ricordiamo che è importante staccare la spina della lavatrice prima di attuare i metodi descritti. Procedete sempre in un angolino nascosto per evitare di danneggiare le superfici.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.