Il metodo giusto per pulire la guarnizione della lavatrice e togliere anche lo sporco nascosto

600
come-pulire-guarnizione-lavatrice

Tra i vari pezzi che costituiscono la lavatrice, la guarnizione è quella che intrappola tanto sporco nelle sue pieghe.

Lì infatti si insediano germi e batteri e spesso addirittura si può accumulare anche la muffa. Per tale motivo, è di primaria importanza averla sempre pulita, altrimenti col tempo anche il bucato non sarà profumato e pulito come sempre.

Oggi vi spiegherò con semplici rimedi come pulire la guarnizione della lavatrice!

Lavaggio a vuoto

In primo luogo, vi consiglio di effettuare un lavaggio a vuoto in lavatrice inserendo 250 ml di aceto bianco direttamente nel cestello. Non utilizzate una temperatura superiore ai 60°.

Questo passo iniziale eliminerà la polvere e darà una prima ripulita alla guarnizione. L’azione sgrassante dell’aceto, infatti è molto indicata in questo caso.

In sostanza, il lavaggio a vuoto è una delle tecniche più usate per pulire la lavatrice.

Aceto

Dal metodo sopra descritto fino all’utilizzo come ammorbidente naturale, l’aceto viene impiegato tantissimo in lavatrice.

Per la guarnizione potrà essere d’aiuto in quanto disincrosterà per bene!

Basterà mettere qualche goccia d’aceto direttamente su una spugnetta non abrasiva e passarla su tutta la guarnizione, facendo attenzione a non strofinare perché il materiale è molto delicato.

Se avete difficoltà a rimuovere lo sporco, imbevete una spazzolina piccola o uno spazzolino da denti con setole mobile nell’aceto e tamponate tutta la circonferenza.

Lasciate agire per un po’ di tempo e dopo risciacquate con un panno in microfibra passandolo per bene in tutti i punti della guarnizione.

Bicarbonato e sapone di Marsiglia

Un’alternativa all’aceto più delicata è la miscela di bicarbonato e sapone di Marsiglia.

Se avete il sapone liquido, mettete 3 cucchiai in una ciotola, nel caso abbiate la saponetta, sciogliete a bagnomaria la stessa quantità in scaglie.

Unite poi il bicarbonato a cucchiaini fino ad avere un composto denso. Ponete quest’ultimo su una spugnetta non abrasiva e iniziate a lavare per bene la guarnizione.

Risciacquate con abbondante acqua per rimuovere tutto il composto e dopo asciugate.

In caso di muffa

Come detto precedentemente, molto spesso nella guarnizione della lavatrice si può formare la muffa.

Sappiate che in casi del genere, bisogna agire subito, in quanto la muffa non può essere esalata e quando la trovare di dimensioni grandi in casa, è necessario chiamare un esperto.

Vediamo adesso cosa fare in caso di muffa nella guarnizione: imbevete un panno con l’aceto e ponetelo sulla zona interessata.

Fate passare diverse ore e dopo tamponate con una spugna finché non sarà venuta tutta via. Asciugate poi per bene!

Altri consigli utili

Ecco qualche consiglio che vi può tornare utile per prevenire lo sporco:

  • Togliere subito il bucato dalla lavatrice: lasciare il bucato nel cestello per troppo tempo provoca cattivi odori e aumenta le possibilità di sporcare la guarnizione.
  • Dopo ogni lavaggio controllate sempre che non ci siano residui di detersivo, in tal caso passate subito un panno umido, così non si incrosterà.
  • Quando la lavatrice è vuota, lasciate lo sportello aperto così da far rigenerare l’aria.
  • Pulite lo sportello della lavatrice: se lo sportello è sporco, potrebbe esserlo facilmente anche la guarnizione. Dunque fate attenzione a questa componente.
  • Asciugate sempre per bene la guarnizione in modo che l’acqua non si accumula e non si stagna creando quel nero tanto fastidioso.

Avvertenze

Ricordate di staccare sempre la spina dell’elettrodomestico prima di effettuare la pulizia. Per una manutenzione accurata, consultate le istruzioni di fabbrica. Nel caso ci fossero dei guasti, è importante rivolgersi ad un esperto.