7 Piante che aiutano a dormire meglio

879
piante-per-dormire-meglio

Il sonno è un momento di fondamentale importanza, che non va mai trascurato. Per questo motivo è importante favorirlo e aiutare il nostro corpo a recuperare le forze.

Sapevi che esistono delle piante che possono aiutarci a dormire meglio? Può sembrare insolito e ti spiego perché.

In passato si riteneva che non era benefico per il corpo mettere una pianta in camera da letto, a causa del rilascio di anidride carbonica. Ma ricerche recenti (confermate anche dalla NASA) hanno constatato che in realtà alcune tipologie di piante purificano l’aria e favoriscono un sonno migliore.

Vediamo insieme quali sono le 7 piante che aiutano a dormire meglio.

Lavanda

Quando si tratta di momenti calmi e rilassanti, ci viene subito in mente la lavanda. Dal profumo pungente ma al tempo stesso soave, ci inebria con le sue note uniche al mondo.

Sappiamo che viene utilizzata moltissimo per favorire calma e relax, non a caso sotto forma di olio essenziale viene adoperato in molti ambienti di casa, ma forse non sapevi che è utile anche per favorire il riposo notturno se posta una pianta in camera da letto!

Aloe vera

La conosciamo soprattutto per le sue proprietà nutrienti e lenitive. Ne consumiamo il gel e il succo ricavandone tantissimi benefici per la pelle e per il corpo.

L’aloe vera è una pianta dalla facile manutenzione e anche bella esteticamente. Purifica l’aria e così aiuta a facilitare e migliorare la qualità del sonno.

Gelsomino

Jasminum officinale, meglio noto come gelsomino, è un’altra delle piante che aiutano a favorire il sonno. Si dimostra un ottimo alleato nella nostra camera da letto.

Pianta dall’odore afrodisiaco, non a caso viene anche chiamato “fiore dell’amore“, viene molto spesso adoperata per abbellire terrazzi e balconi. Se ci capita di incrociarne qualcuno in strada, riconosciamo subito il suo dolce profumo.

Lingua di suocera

Pianta succulenta di origini africane, la Lingua di suocera (Sansevieria trifasciata) è una pianta che a molti piace tenere in casa. Le piante, come sappiamo, sono complementi d’arredo nonché espressione anche di una certa personalità.

Attraverso l’utilizzo di queste piante benefiche, non solo diamo un tocco di personalità alla nostra camera da letto ma ne traiamo anche i giusti benefici.

Edera comune

Bella ed elegante da avere in casa, l’Edera comune presenta dei rami sottili che la rendono perfetta anche se vogliamo sfoggiarla in vasi sospesi.

Inoltre, uno dei motivi per cui l’edera comune è molto famosa è perché è in grado di assorbire grandi quantità di formaldeide, una sostanza rilasciata dal fumo di sigaretta, dalle vernici o coloranti.

E ancora, secondo le ricerche recenti, l’edera comune riesce ad assorbire anche la muffa che si accumula in casa.

Spatafillo

Se quando siete a letto avvertite gola secca e non riuscite a dormire bene, provate a mettere in camera una bella pianta di Spatafillo. Dalle forme lunghe e raffinate, assorbe anche muffa, formaldeide e altri tipi di allergeni.

Anche se a volte non ci pensiamo, ma dobbiamo farci caso! Perché esistono tantissimi motivi per dormire bene durante la notte!

Gerbera

Se quello che cerchiamo non è solo una pianta benefica ma anche una nota di colore per la nostra camera da letto, la gerbera fa proprio per voi!

Potete scegliere di prendere vari colori, o restare su un’unica tonalità.. La gerbera renderà la camera più luminosa e l’aria più pulita e piacevole da respirare.

Avvertenze

Abbiamo visto come le piante elencate sono utili a favorire un sonno migliore grazie alle loro proprietà.

Se però soffrite di allergie o asma, sempre meglio chiedere un consiglio al proprio medico.


Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.