Ecco il trucchetto della carta “acchiappa-sporco” che pulisce tutto in fretta!

596
trucchetto-scottex-pulire

Quando dobbiamo dedicarci alle pulizie, siamo i primi a rimboccarci le maniche, a strofinare e sgrassare. Ma, diciamoci la verità, se possiamo fare prima, è ancora meglio. Così possiamo dedicarci anche a ciò che amiamo di più!

Se qualcosa è unto o incrostato, può essere più difficile effettuare la pulizia. In combinazione con metodi naturali, possiamo anche provare il trucchetto della carta, che pulisce tutto in fretta!

Non ne avete mai sentito parlare? Vediamolo subito insieme.

Che tipo di carta usare

Quando parliamo di “carta”, ci riferiamo ovviamente alla classica carta assorbente, come quella dello Scottex, per intenderci. La capacità di assorbimento di questi quadrati di carta non si limitano ad asciugare in fretta le superfici o a lucidare gli specchi.

Infatti scopriremo insieme che fungono un po’ da “acchiappa sporco”, assorbendo ciò che circonda la superficie unta o incrostata.

In alcuni casi, potremmo anche utilizzare qualche pezzo di carta igienica, ma scopriamo insieme come!

Per in contenitori unti

C’è una cosa davvero noiosa da pulire a fondo: i contenitori unti o con lo sporco incrostato. Possono essere sia quelli ermetici in plastica, ma anche le pirofile in vetro. Insomma: tutto quello che ci fa perdere un sacco di tempo!

Allora dobbiamo fare così: prendiamo il contenitore da pulire e mettiamo un foglio di carta assorbente, magari stropicciandolo un pochino per farlo entrare completamente nel contenitore.

Nel frattempo, facciamo riscaldare un po’ d’acqua (della grandezza della vaschetta), con 1 cucchiaino di scaglie di Sapone di Marsiglia. Non deve arrivare a bollore ma essere abbastanza calda.

Facendo attenzione a non scottarci versiamo la soluzione nel contenitore contenete la carta e chiudiamo con il coperchio (quando possibile). Lasciamo agire per circa 30 minuti.

Una volta atteso il tempo, shakeriamo il contenitore e apriamolo: noteremo che sarà perfettamente pulito e sgrassato. Sciacquiamolo sotto l’acqua corrente ed è pronto!

Se invece non potete chiuderlo, lasciatelo un po’ di più e svuotate il contenuto. Se dovesse esserci un po’ di incrostazione, un tocco di spugnetta e tutto verrà via in poco tempo!

Per le padelle incrostate

C’è un altro trucchetto che possiamo provare con la carta assorbente e in particolare per togliere le incrostazioni dal fondo delle padelle.

Sì, parliamo proprio di quelle antiestetiche “bruciature” che rendono una padella vecchia e poco presentabile, allora perché non provare questo trucchetto facile e veloce?

Per prima cosa, inumidiamo leggermente la padella e mettiamola in una bacinella, con fondo rivolto verso l’alto.

Poi cospargiamola ad occhio con del sale fino, del bicarbonato e qualche scaglia di sapone di Marsiglia e adagiamo 2-3 fogli di carta assorbente.

Nel frattempo, facciamo riscaldare un bicchiere di aceto di mele giusto per qualche minuto, (non deve assolutamente essere bollente). Poi versiamolo sui fogli di carta. La bacinella ci serve proprio per evitare di sporcare.

A questo punto, lasciamo agire per una mezz’ora. Al termine, basterà rimuovere i fogli per vedere la padella tornare come nuova!

Nel wc

Avete presente quelle incrostazioni scure sul fondo del wc che non voglio andare via? Non serve utilizzare detergenti aggressivi o nocivi per l’ambiente!

Usiamo i nostri metodi naturali preferiti: l’acido citrico e il bicarbonato. In più ci serviranno giusto 2-3 strappi di carta igienica.

Adagiamola nel wc e subito dopo versiamo una tazza di bicarbonato di sodio e poi una di acido citrico. Noteremo una piccola “reazione frizzante”. A questo punto occorre far agire il tutto e versare un secchio d’acqua molto calda.

In questo modo faremo ben 3 cose: elimineremo eventuali cattivi odori dal wc; la combinazione di questi metodi aiuterà a liberarne lo scarico; le macchie saranno sparite!

Facile, no?

Avvertenze

Ricordiamo di utilizzare i metodi indicati prima in una zona nascosta delle superfici e in base alle indicazioni di produzione.

Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.