Tendinite

182
tendinite

Si chiama tendinite un’infiammazione che interessa i tendini e si manifesta nei soggetti che lavorano soprattutto con le mani (musicisti, artigiani etc), in coloro che utilizzano e lavorano con tutte le articolazioni (un esempio sono gli sportivi o chi fa un lavoro manuale in piedi) e addirittura in chi conduce una vita troppo sedentaria.

Come si manifesta la tendinite? Quali sono le cause e i fattori scatenanti dell’infiammazione? Quali sono i sintomi che ci fanno capire che siamo stati colpiti da tendinite? Come intervenire sull’infiammazione e quali sono le principali cure per risolvere il problema? Scopriamolo insieme.

Cause della tendinite

La tendinite come abbiamo visto in precedenza può dipendere da molteplici cause e fattori scatenanti come:

  • eccessiva e costante manualità
  • sforzo improvviso o regolare
  • appoggio plantare viziato
  • sovraccarico funzionale
  • calzature non adatte
  • mancato riscaldamento prima di un allenamento (es calciatori)
  • errato allenamento (soprattutto negli sportivi)
  • sedentarietà (e quindi uno sforzo più o meno grave può innescare la tendinite e il processo infiammatorio ai tendini)
  • avanzamento dell’età
  • fattori congeniti
  • variazioni ormonali
  • iniezioni locali di corticosteroidi

L’infiammazione riguarda una vascolarizzazione sanguigna che non riguarda i tendini (che legano muscoli e ossa). Dal punto di vista medico sarebbe più corretto parlare di infiammazione peritendinite (ma per facilitare il gergo chiameremo questa infiammazione semplicemente tendinite). In alcuni casi anche determinate patologie più serie possono portare alla tendinite:

Sintomi della tendinite

I sintomi tipici della tendinite possono essere facilmente confusi con traumi, contusioni, distorsioni o malessere passeggero legato alle articolazioni. In ogni caso se prestiamo attenzione alla gravità del dolore e alla sua localizzazione possiamo con tranquillità diagnosticare da soli una tendinite. Se il sintomo o i sintomi persistono rivolgersi a uno specialista.

I sintomi più comuni all’infiammazione dei tendini sono:

  • indolenzimento a carico del tendine
  • aumento del dolore prima e dopo uno sforzo
  • aumento del dolore alla palpazione della zona dolorante
  • arrossamenti, gonfiore e tumefazione della zona interessata (nei casi molto gravi)

Diagnosi della tendinite

Quando i sintomi persistono tanto da causare un rallentamento delle attività quotidiane è necessario rivolgersi a uno specialista che già palpando la zona e da una semplice analisi clinica può diagnosticare una tendinite. In ogni caso per essere sicuri che si tratta proprio dell’infiammazione ai tendini e valutarne anche la condizione e lo stato di salute, il medico potrebbe sottoporvi a:

  • radiografia
  • ecografia
  • risonanza magnetica

Una volta stabilita la diagnosi e lo stato di salute dei tendini si passa alla cura della tendinite. Vediamo quali sono le principali cure, farmacologiche e non, per risolvere il problema della tendinite.

Cure della tendinite

Avete dolore quando poggiate il piede a terra? Ogni sforzo è divenuto insopportabile? Curare la tendinite è possibile per tornare a svolgere le solite attività e affrontare al meglio la vita giornaliera. Come si cura la tendinite? Ci sono diversi approcci:

  • alimentazione
  • fitoterapia
  • esercizi
  • omeopatia
  • cure farmacologiche

Alimentazione

L’alimentazione è una soluzione sempre valida per risolvere almeno in parte i sintomi della tendinite. I cibi sono importanti e possono essere abbinati a qualsiasi tipo di terapia scelta per curare la tendinite. Gli alimenti ok per la tendinite sono:

  • frutta e verdura
  • semi oleosi
  • betacarotene
  • cibi ricchi di Vitamina C
  • latte
  • uova
  • fegato

Fitoterapia e omeopatia

Sono gli approcci alternativi per la cura della tendinite. Ci sono alcune sostanze considerate naturali e utile a ridurre l’infiammazione tendinea. Ecco quali sono:

  • rimedi fitoterapici: artiglio del diavolo, spirea da assumere con infusi o decotti (per via orale) o con impacchi sulla zona interessata
  • rimedi omeopatici: arnica (antinfiammatorio) e Ruta (spasmolitico)

Esercizi fisici

Tra i rimedi fisici più efficaci per trattare la tendinite c’è il ghiaccio. La crioterapia si pone come un metodo efficace per ridurre l’infiammazione e accelerare il tempi di guarigione. Insieme al ghiaccio utili possono essere:

  • compressioni dell’arto
  • elevazioni dell’arto
  • esercizi specifici da fare con un fisioterapista (evitate fai da te)
  • idromassaggi
  • tecarterapia
  • osteopata

Cure famacologiche

I farmaci non sono un rimedio efficace per risolvere la tendinite. In genere si accelera il processo di guarigione prescrivendo pomate locali antinfiammatorie o antinfiammatori per via orale. Il medico vi saprà consigliare se implementare ad altre terapie anche qualche farmaco.