Come fare i fogli acchiappacolore fai da te facili facili!

560
fogli-acchiappacolore-fai-da-te

Chi, in casa, è addetto al bucato lo sa bene: a volte i fogli acchiappacolore sono una vera e propria salvezza.

Se, infatti, state poco attenti alla divisione tra capi bianchi e colorati oppure semplicemente non avete molto tempo e volete lavare tutto con un unico lavaggio, i fogli acchiappacolore vi permettono di evitare che i vestiti si macchino tra di loro.

Certo, è sempre meglio dividere i vestiti in base al colore. L’utilizzo dei fogli acchiappacolore, però, è una valida alternativa.

Sapete che potete creare dei fogli acchiappacolore fai da te con del materiale che avete già in casa?

Scopriamo insieme come fare.

Occorrente

Innanzitutto, dovrete procurarvi l’occorrente per realizzare i fogli acchiappacolore. Niente paura! Si tratta, nella maggior parte dei casi, di materiale che già avete in casa.

Vi servirà:

  • stoffa bianca
  • un cucchiaio raso di soda per bucato
  • vasetto di vetro
  • acqua calda, quanto basta per riempire il vasetto.

N.B: potete trovare la soda da bucato in ogni supermercato: si tratta del carbonato di sodio. Non è inquinante ed è totalmente ecologico.

Procedimento

Vediamo adesso, passaggio per passaggio, come creare i fogli acchiappacolore. Fondamentale è ritagliare la stoffa bianca, ricavando dei rettangoli che saranno la base dei vostri fogli acchiappacolore.

Tenete conto che i fogli non dovranno essere né troppo grandi né troppo piccoli. Per iniziare, potete ritagliarne una decina.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Se non avete della semplice stoffa bianca, potete utilizzare un telo in TNT, ossia quello che normalmente utilizziamo in giardino per coprire le piante. Anche in tal caso, il telo va tagliato in tanti pezzi rettangolari.

A questo punto, prendete il barattolo o il vasetto di vetro e riempitelo d’acqua calda (80-90°C). Versateci dentro un cucchiaio raso di soda per bucato e mescolate finché non si sarà sciolto. Fate massima attenzione a non scottarvi con l’acqua.

Prendete un foglio-pezzo di stoffa che avete ritagliato e immergetelo nel barattolo di vetro. Aiutandovi con un mestolo o un cucchiaio in legno, assicuratevi che il foglio si impregni per bene e assorba l’acqua.

Lasciateli in immersione per circa un’ora.

Come utilizzare i fogli acchiappacolore

Ora, prendete il foglio, strizzatelo, senza esagerare, e mettetelo al sole ad asciugare.

Seguite lo stesso procedimento per ogni pezzo di stoffa e avrete così i vostri fogli acchiappacolore.

A questo punto non vi resta che utilizzarli: sarà sufficiente metterne uno nel cestello per ogni lavaggio misto (senza dividere i bianchi dai colorati) e otterrete un bucato perfetto.

Il vostro foglio attirerà come una calamita il colore dei tessuti colorati, impedendo a questo di depositarsi sui capi bianchi o di un altro colore.

N.B: ovviamente, per quanto questo metodo sia efficace, è sempre meglio dividere i bianchi dai colorati, soprattutto se si tratta di capi delicati o in tessuti più pregiati, come la seta o il lino.

Prima di procedere, inoltre, è importante fare una prova per verificare che il procedimento è andato a buon fine.

Fate, quindi, un lavaggio veloce, provando a mettere alcuni vestiti bianchi e colorati nel cestello con un acchiappacolore e verificando se ci sono perdite di colore o eventuali macchie.

E dopo il lavaggio?

Dopo il lavaggio, ricordate che spesso il cestello va pulito, per evitare che residui di sporco finiscano sui prossimi vestiti che laverete.

Un trucchetto facile e veloce consiste nel versare nel cestello 250 ml di aceto e un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Poi, la lavatrice va azionata a 60 °C, senza vestiti al suo interno.

Pulizie in casa? Ecco alcuni segreti

Se vi state dando alle pulizie in casa, scoprite alcuni trucchetti per pulire in modo efficace, rapido e senza sforzo.

Come non far puzzare la lavatrice
Detersivo per la lavatrice fai da te: ecco come fare
Come pulire il forno con una saponetta
Cattivi odori in doccia? Ecco come eliminarli

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".