Non avrai più polvere nei mobili con il panno cattura polvere fai da te!

431
panni-cattura-polvere

La primavera è finalmente arrivata e non c’è niente di meglio che dedicarsi alle pulizie in queste giornate di sole che ci invitano a sbracciarci e ad avere le porte spalancate!

La prima cosa da fare per avere una casa super pulita è rimuovere tutta la polvere, anche quella nascosta negli angoli o nelle zone più nascoste!

Per sbarazzarci della polvere, esistono dei panni cattura polvere, disponibili in commercio in formato monouso. Sebbene questi siano molto efficaci, sono uno spreco perché usa e getta e, inoltre, costano anche molto.

Ma la notizia bella è che è possibile creare da sole dei panni cattura polvere riutilizzabili utilizzando quello che già abbiamo in casa!

Vediamo insieme come fare!

N.B Indossare guanti e mascherina in caso di allergia agli acari della polvere.

Vecchie lenzuola e aceto

Il primo trucchetto che vogliamo consigliarvi deriva direttamente dalla tradizione delle nostre nonne, che erano solite tagliare le vecchie lenzuola in pezze e usarle per la pulizia della casa.

Il cotone delle lenzuola, infatti, è ottimo per realizzare un panno cattura polvere fai da te e riutilizzabile.

Tutto ciò di cui avete bisogno è:

  • 300 ml di aceto
  • 300 ml di acqua calda
  • 2 cucchiaini di olio d’oliva
  • la buccia di un limone e succo

Prendete, quindi, un barattolo a chiusura ermetica e inserite prima le bucce di limone, poi gli ingredienti liquidi. Quindi versate l’aceto, l’acqua, il succo di limone e l’olio d’oliva.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vi ricordiamo che potete utilizzare un qualsiasi tipo di aceto a scelta tra quello bianco e quello di mele.

Nel frattempo, tagliate il lenzuolo a pezzi e inserito nel barattolo. Chiudetelo e rovesciatelo, in modo che il cotone assorba tutto.

Dopodiché strizzate i panni per bene e lasciateli asciugare al sole. Dopo che saranno asciutti, saranno pronti per essere utilizzati sulle nostre superfici.

La combinazione di questi ingredienti ci permetterà di rimuovere la polvere dai pavimenti e dalle varie superfici!

N.B Non utilizzate questi panni su superfici di marmo o pietra naturale, perché l’aceto potrebbe corroderle.

Capi in lana

Se nel vostro armadio avete qualche capo di lana che non indossate più, è giunta l’ora di riutilizzarlo in maniera efficace per rimuovere la polvere.

La lana, infatti, è un materiale che riesce a produrre un’azione elettrostatica e riesce, quindi, ad attirare la polvere. Perciò, questi capi sono veramente l’ideale per realizzare dei panni cattura polvere fai da te.

Prendete, quindi, questo vecchio maglione e tagliatelo in 4 grandi rettangoli. Avvolgete, poi, uno di questi rettangoli intorno alla mazza di una scopa e fermateli con un elastico oppure con un nastro.

Passatela, poi, sulle superfici e vedrete che la polvere scomparirà in un batter d’occhio!

Calzini o asciugamani in spugna

calzini, come gli asciugamani, sono dotati di fibre morbide ma anche lunghe che permettono di catturare la polvere facilmente.

Nel caso del calzino di spugna, basta praticare con le forbici un buco in prossimità del tallone e grazie all’elasticità del tessuto possiamo infilare senza problemi la scopa.

Per gli asciugamani, tagliateli in base alla grandezza della scopa e se siete abili nel cucito, potete cucire due bottoni su un lato. A quello esposto praticare delle asole (o dei buchetti) in modo da inserisci il bottone e che sia ben fermo durante le pulizie.

Calze in microfibra

Uno dei tessuti che più si avvicina, per composizione, ai panni cattura polvere disponibili in commercio sono le calze in microfibra.

Se avete, quindi, vecchi collant bucati o sfilati, ecco come utilizzarli! Innanzitutto, potete utilizzarle come un guanto per pulire i mobili o le piccole superfici.

Oppure, un altro trucchetto semplice e veloce da provare consiste nell’utilizzare un collant vecchio su un bastone allungabile per rimuovere la polvere negli angoli più nascosti! 

Infilate, quindi, il collant nel bastone e arrotolatelo per coprire il bastone. Una volta coperta metà lunghezza, bloccate il collant con un elastico.

A questo punto, inserite il bastone con il collant sotto il letto, sotto il divano o dietro i mobili e spostatevi lentamente lungo la superficie da pulire.

Di tanto in tanto, potete scrollare la calza e scuoterla così da rimuovere tutta la polvere che si sarà attaccata.

Poi, infilatela di nuovo e continuare a raccogliere.

Non crederete ai vostri occhi: tutta la polvere resterà attaccata al vostro collant!

Glicerina

Questo metodo ci permette di utilizzare i panni cattura polvere fai da te per 3-4 volte prima di rilavarli!

Vi basterà solo mescolare 250 ml di acqua e 50 ml glicerina vegetale, che troverete tranquillamente in farmacia.

Una volta mescolati gli ingredienti, immergete al suo interno un panno di lana o uno in microfibra e lasciatelo in ammollo per un po’. Dopodiché, lasciateli in ammollo per un po’ poi procedete con lo stenderli e farli asciugare.

Potete usarli per molte superfici diverse, e riusarli per 3 o 4 volte, poi lavateli in lavatrice e saranno di nuovo puliti!

Un consiglio è quello di conservare la soluzione liquida, in modo da prepararli per i giorni successivi!

Avvertenze

Evitate di rimuovere la polvere o indossate guanti e mascherina in caso di allergia.

Consultate, quindi, sempre un medico se siete soggetti allergici alla polvere. Un consulto medico è importante anche in caso di gravidanza o allattamento.

Altri trucchetti per la pulizia di casa

Se siete in vena di pulizie e volete una casa sempre al top, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.