Come togliere velocemente le Strisce Gialle dal WC con il Metodo della Carta Igienica

462
togliere-macchie-wc-carta-igienica

Uno degli incubi che si devono affrontare di tanto in tanto in bagno sono le strisce di calcare all’interno del WC.

All’inizio gialle, queste col tempo tendono ad annerirsi se non si trova una soluzione ottimale che possa ripulire tutta la superificie.

Per fortuna esistono vari rimedi che possono essere d’aiuto per dire addio a questo problemino!

Oggi vedremo insieme il metodo della carta igienica, fantastico per togliere definitivamente il calcare dal WC.

Cosa occorre

Scopriamo anzitutto cosa occorre per dare il via al trucchetto che vi sorprenderà con un risultato fantastico!

Non preoccupatevi, sono tutti ingredienti che avrete in casa o di facile reperibilità, soprattutto se siete amanti dei rimedi naturali.

Bene, nel dettaglio avrete bisogno di:

  • 150 grammi di acido citrico
  • 1 litro d’acqua
  • 1 rotolo di carta igienica
  • 1 flacone spray

Ecco fatto! Questo è quanto occorre per liberarvi definitivamente delle strisce gialle!

Sicuramente avrete sentito parlare dell’acido citrico, un prodotto meraviglioso quando si tratta di mandare via il calcare ed è per questo che molte persone non possono fare a meno di sfruttarlo in casa!

Tra le tante, infatti, possiede anche un’azione anticalcare molto potente da usare anche nella doccia, per la muffa negli angoli o sui binari e in molte altre zone del bagno.

Procedimento

Passiamo senza esitare al procedimento che sarà semplice e veloce!

Dovrete per prima cosa sciogliere l’acido citrico nell’acqua fino ad ottenere un’unica soluzione liquida. Se volete anche un buon profumo, potete aggiungere 5 o 6 gocce di un olio essenziale a vostro piacimento.

A questo punto prendete il flacone spray e, con l’aiuto di un imbuto trasferite tutto all’interno, agitando per amalgamare meglio gli ingredienti.

Ed ecco che il detergente perfetto per dire addio al problema delle strisce gialle è pronto!

Modalità d’uso

A questo punto non ci resta che vedere la modalità d’uso!

Innanzitutto dovrete spruzzare una buona quantità del prodotto che avete preparato sulla zona interessata del WC, ricoprite tutta la macchia.

Successivamente prendete un po’ di polvere di acido citrico e spargetela sempre sulla macchia. Vi consiglio di indossare dei guanti o di utilizzare un cucchiaio.

A questo punto aggiungete 2 o più strati di carta igienica e fateli aderire alla zona che state trattando, spruzzate un altro po’ di prodotto.

Lasciate agire per un’intera notte, l’indomani rimuovete la carta igienica, strofinate con uno scopino e tirate lo sciacquone.

Il WC sarà privo di macchie e le strisce gialle saranno diventate soltanto un ricordo!

Alternative per le strisce gialle

Il metodo appena descritto è particolarmente efficace ed indicato anche in caso di incrostazioni gravi di calcare.

Tuttavia, dato che non sempre si dispone dell’acido citrico in casa, scopriamo insieme anche delle alternative per le strisce gialle!

Ecco quelle più efficaci:

  • Aceto bianco: l’incredibile proprietà sgrassante e anticalcare lo rendono perfetto in casi del genere. Spruzzatelo sulla zona interessata, lasciate per tutta la notte, dopodiché strofinate e risciacquate.
  • Acqua ossigenata e bicarbonato: altro trucchetto interessante e dagli ottimi risultati. Tirate lo sciacquone per inumidire la tazza del water. Poi spargete una buona quantità di bicarbonato sulla striscia gialla e aggiungete un po’ d’acqua ossigenata. Tenete sempre così per diverse ore e poi strofinate con uno scopino.
  • Sapone di Marsiglia e bicarbonato: due prodotti dalla fantastica azione sgrassante. Dovrete mischiare 1 cucchiaio di bicarbonato con 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia fino ad ottenere un composto omogeneo. Usatelo per strofinare sull’alone giallo, poi lasciate agire una notte intera e risciacquate.

Un altro trucchetto che toglie le macchie gialle del WC sono di sicuro le Bombe pulisci WC! Ecco un video del procedimento:

Avvertenze

Provare il rimedio prima in angoli non visibili per assicurarvi di non rovinare la ceramica del bagno.