Come pulire la griglia e il doppio vetro del forno?

20188
come-pulire-forno-griglia

Nelle normali attività quotidiane, l’utilizzo del forno per la cottura delle pietanze è fondamentale e per questo molto frequente.

Poiché è più “salutare” di altre tipologie di cottura (come ad esempio la frittura), quella in forno è preferita al di là delle proprie passioni culinarie.

Proprio per questo, può sporcarsi di frequente e con il tempo rovinarsi. Una pronta pulizia ne prolunga la durata, ma molto spesso può essere difficile rimuovere macchie incrostate ed dure ad andare via.

I detergenti per il forno sono tra i più tossici prodotti chimici per la casa. Hanno un enorme impatto sull’ambiente e possono provocare delle allergie e irritazioni anche a noi che le utilizziamo.

Tra tutti, gli spray pulenti per il forno sono molto dannosi, poiché rilasciano una polvere finissima che potremmo inalare senza accorgercene nemmeno.

Ma sapevate che è possibile usare prodotti economici e naturali per pulire a fondo il nostro forno? Sono ecologici e sono anche meno “pericolosi da usare”.

Scopriamo insieme come pulire tutto il forno, ovvero interno, griglia, teglia e vetro, senza l’utilizzo dei detersivi!

N.B. Prima di iniziare, assicuratevi di poter utilizzare i rimedi indicati per il vostro forno. In ogni caso, attenetevi sempre alle indicazioni fornite dal produttore.

Pulizia ordinaria

Per prevenire che lo sporco diventi molto difficile da rimuovere, vi consigliamo di pulire tempestivamente le componenti del forno, lasciandolo raffreddare ma allo stesso tempo senza aspettare che le macchie si incrostino ulteriormente.

Importante! Staccate sempre la spina del forno prima di iniziare le vostre pulizie e aspettate che il forno sia completamente raffreddato altrimenti vi scotterete!

Amido di mais

Una delle macchie più odiate sono le macchie di olio. Uno dei rimedi naturali in grado di assorbire tali macchie è di sicuro l’amido di mais, noto anche perché assorbe efficacemente l’umidità su tappeti o tessuti.

Quando le macchie d’olio sono ancora fresche, non esitate e mettete un po’ di amido di mais, aspettate che si assorba e rimuovetelo con una spazzola morbida.

Successivamente, con un panno imbevuto di bicarbonato e acqua, passatelo sula superficie intera del forno e asciugate.

Sapone bio

Quante volte vi sarà capitato che avete cucinato l’arrosto e l’olio è schizzato tutto via?

Questa macchie di unto vanno rimosse quanto prima, per questo possiamo aiutarci inserendo in uno spruzzino dell’acqua calda con qualche goccia di sapone per piatti bio.

L’azione sgrassante vi aiuterà a sciogliere le macchie e a rimuoverle più facilmente.

Ora passiamo alle pulizie strong!

Interno del forno

Teglia

La teglia o la leccarda da forno è la componente forse più soggetta a sporco e macchie.

Questi consigli vi saranno molto utili:

  1. Quando dovete cucinare, coprite bene gli alimenti. In questo modo, sarà molto più difficile che il forno si sporchi.
  2. Se lo sporco è inevitabile, cercate di coprire la leccarda o la teglia con della carta stagnola. Se olio o sugo fuoriescono, non creeranno un caos difficile da rimuovere.

Se sulla vostra teglia ci sono aloni e incrostazioni varie, preparate in uno spruzzino una miscela di acqua e aceto bianco in parti uguali, agitando leggermente il contenitore.

Sulla teglia, spolverate abbondante bicarbonato di sodio e successivamente spruzzateci la soluzione. Noterete che si verificherà una reazione meccanica che farà ammorbidire le incrostazioni.

Lasciate a riposo per qualche ora, dopodiché con una spugnetta abrasiva (ma non troppo) cominciate a strofinare delicatamente la superficie.

Griglia

Lo stesso mix che avete creato per la leccarda vi sarà utile per la pulizia della griglia, anch’essa soggetta a sporco e macchie.

Dobbiamo dire, però, che la sua manutenzione è molto più semplice: prendete una paglietta (dalla potente reazione abrasiva), imbevetela nella soluzione e iniziate a strofinarla sulla griglia… Sarà subito più pulita!

Un’alternativa al bicarbonato e aceto è di sicuro il sale grosso.

Prendete 250 grammi di sale e aggiungete circa mezzo litro d’acqua, in modo che si crei un composto omogeneo.

Nel frattempo, accedente il forno. Potete farlo 15 minuti prima della pulizia e spegnerlo, lasciarlo intiepidire, staccare la spina e iniziare la pulizia.

L’azione del sale farà da scrub sia alla leccarda sia alla griglia. In modo naturale ed economico avete rimosso le macchie più ostinate!

Pareti

Se avete cucinato molto e il forno deve essere completamente pulito e rinnovato, dovrete agire tempestivamente e sgrassare tutte le componenti con una sola azione, per poi passare al singolo accessorio, per intenderci.

Vi occorreranno:

  • aceto bianco di alcol q.b.
  • 5-6 cucchiai di bicarbonato
  • ciotola che può andare in forno
  • spugnetta con lato abrasivo

Per questo procedimento, potrete utilizzare l’aceto che preferite. L’aceto bianco di alcol è assai utilizzato nelle pulizie della casa poiché emana un odore meno forte e pungente rispetto agli altri tipo di aceto.

Prendete la ciotola, metteteci i cucchiai di bicarbonato e aggiungete l’aceto poco alla volta fino a formare un composto cremoso.

Con la spugnetta, prelevate del prodotto e iniziatelo a cospargere su tutta la superficie del forno, comprende le pareti, teglia, griglia e parte interna del vetro.

A questo punto posizionate la ciotola sulla griglia e accendete il forno, 100 gradi per circa una mezz’ora.

Il calore, unito alle proprietà sgrassanti e pulenti di aceto e bicarbonato, favorirà lo sciogliersi dello sporco.

Non vi resta che strofinare per rimuovere il tutto, risciacquare ed asciugare! Questo metodo è utilissimo anche per rimuovere i cattivi odori dal forno.

In alternativa, potete utilizzare la ricetta con il sale di cui abbiamo parlato poc’anzi.

Doppio vetro

Per quanto riguarda la pulizia del forno, potremmo riscontrare delle difficoltà se è dotato di doppio vetro!

Attenzione! C’è chi ha una certa dimestichezza e riesce a smontarlo, ma noi lo sconsigliamo in quanto si tratta di un operazione delicata, che potrebbe portare alla rottura del vetro o potreste farvi male!

Potete quindi optare per questa soluzione: munitevi di un oggetto lungo e sottile, che possa entrare senza problemi tra i due vetri.

Per esempio, potete utilizzare una gruccia in ferro, che è facile da modellare.

Prendete un panno in microfibra inumidito in una soluzione di acqua e bicarbonato (oppure acqua e qualche goccia di sapone bio) e penetrate tra le due lastre di vetro, aiutandovi con l’oggetto che avete “creato”. Abbiate un po’ di pazienza e lo sporco andrà via!

Fate molta attenzione e ripetete l’operazione più volte per rimuovere gli aloni e lo sporco. Se avete necessità di smontarlo, rivolgetevi a chi è di competenza.

Pulizia dell’esterno

La pulizia dell’esterno è semplice ma deve essere fatta delicatamente, soprattutto per quei forni che sono in acciaio e possono presentare degli aloni.

Per il vetro esterno potete agirne in due modi:

  1. Acido citrico. questo composto è un disincrostante e anti-calcare naturale. Scioglietene 150 gr in un litro di acqua tiepida e inseritelo in uno spruzzino.
    Vaporizzate la soluzione sul vetro esterno, risciacquate con un panno pulito ed asciugate.
  2. Aceto. In una ciotola unite acqua e aceto in parti uguali, versatelo in uno spruzzino e usatelo per far brillare il vetro del vostro forno.

Con la stessa miscela di acqua e aceto avrete creato un detergente multiuso. Con uno spazzolino da denti morbido, potrete andare nel dettaglio ed eliminare tutto lo sporco presente su maniglie o manopole.

Forno a microonde

Per la pulizia del forno a microonde, abbiamo una soluzione semplice ed economica utile non solo a pulirlo ma ad eliminare eventuali cattivi odori.

Ci occorrerà il succo di due limoni, da mettere in una tazza. Facciamo partire il microonde, utilizzando la sua potenza massima per 2 minuti.

Lasciamo intiepidire (staccando sempre la spina) ed eliminiamo i residui di sporco con spugnetta e panno morbido.

Avvertenze

Vi ricordiamo che è molto importante fare attenzione durate le pulizie del forno.

Assicurarsi di poter utilizzare questi rimedi sul proprio elettrodomestico prima di agire di propria iniziativa.

Altri consigli utili

Se desiderate pulire la vostra casa in modo del tutto naturale, non potete perdervi:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.