Come pulire il frigorifero con metodi naturali

36573
pulire-frigorifero

Spiacevoli odori, muffe, incrostazioni di cibo: pulire il frigorifero può essere un vero e proprio incubo!

Si tratta, infatti, di uno degli elettrodomestici che ha bisogno di più cura da parte nostra per restare sempre pulito e privo di odori. Un impegno, però, che non è faticoso come può sembrare!

Ci sono vari modi per pulire il frigorifero: l’importante è fare una pulizia totale almeno una o due volte l’anno e non utilizzare detersivi con componenti chimiche.

Queste componenti, infatti potrebbero rilasciare sostanze nocive che vanno a posarsi sui nostri cibi. Vediamo allora come fare per pulire il nostro frigorifero con rimedi naturali ed efficaci!

Prima di iniziare

Ricordiamo che i frigoriferi possono avere caratteristiche differenti. Per questo occorre sempre seguire le indicazioni di produzione onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Inoltre, per eseguire la pulizia in totale sicurezza, occorre spegnere il frigorifero e conservare prodotti che possono andare a male in borse termiche con placche di ghiaccio.

Scaffali, ripiani, cassetti estraibili

Il nostro frigorifero si compone internamente di scaffali, ripiani e cassetti che il più delle volte sono estraibili e, di conseguenza, molto più facili da pulire.

Per prima cosa, svuotate il vostro frigorifero di tutti i cibi, poi estraete tutti gli scaffali che potete smontare. Per pulirli, avete a disposizione vari rimedi.

Attenzione: una volta lavati gli scaffali, i ripiani e i cassetti, non metteteli di nuovo nel frigorifero prima di averli accuratamente asciugati.

Se sono ancora umidi, infatti, possono favorire la comparsa di muffe!

Aceto

L’aceto, che sia bianco o di mele, è molto efficace per pulire le componenti interne del frigorifero. Grazie alle sue proprietà elimina i batteri, sgrassa le superfici e le smacchia.

Per utilizzarlo, create una miscela con parti uguali di aceto e acqua e passatelo sulle superfici con una spugnetta. Poi risciacquate.

Il risultato sarà sorprendente: superfici splendenti e completamente pulite!

Bicarbonato di sodio

Un altro alleato contro lo sporco che si forma in frigorifero è il bicarbonato di sodio. Potete usarlo mescolandolo con l’acqua e passandolo sulle superfici con un panno o una spugna, per poi risciacquare.

Il bicarbonato, oltre a disinfettare, elimina i cattivi odori di cui il frigorifero può essersi riempito.

Potete provare anche uno spray multiuso che potrete utilizzare all’occorrenza. Vi basta mezzo litro d’acqua in cui sciogliere circa 40 grammi di bicarbonato. Mettete tutto nello spruzzino e agitate bene.

Questo spray multiuso è ottimo sia per pulire i ripiani del frigorifero sia per pulire le diverse superfici di casa.

Olio di tea tree

L’olio di tea tree è un olio essenziale ricavato dalle foglie della Melaleuca Alternifolia, una pianta australiana.

Il suo odore è molto forte e pungente, ma se lo diluite versandone alcune gocce in acqua e lo passate sui ripiani del frigorifero, vi aiuterà a combattere eventuali muffe che possono essersi formate.

Si tratta di un olio essenziale molto concentrato, che vi permetterà di igienizzare in modo naturale il vostro frigorifero senza ricorrere a detersivi chimici e tossici per l’ambiente.

Pareti interne

Dopo aver pulito le componenti estraibili del frigorifero, è il momento di pulire le sue pareti interne.

Anche in questo caso, potete scegliere tra diversi rimedi, tutti molto utili nell’eliminare cattivi odori, disinfettare e rimuovere la muffa.

Aceto

Le vie dell’aceto per la pulizia della casa sono moltissime!

Si presta a così tanti usi che combinandolo con acqua ci permette di risparmiare e di eliminare tutti i cattivi odori che possono presentarsi in frigorifero.

Infatti in questo elettrodomestico siamo soliti riporre diverse tipologie di cibo, che hanno una conservazione diversa e odori a volte abbastanza forti, come i formaggi ad esempio.

Quindi avere un frigorifero pulito, ordinato e profumato non è difficile!

Usate l’aceto bianco diluito in acqua per pulire le pareti se volete un rimedio veloce e super efficace. Vi basterà passare la miscela lungo le pareti interne con una spugnetta non abrasiva e poi risciacquare.

Riso

Quello del riso è un rimedio naturale poco conosciuto ma estremamente efficace. Mettete il riso in ammollo per due giorni e utilizzate il liquido ottenuto come disinfettante.

Potete spruzzarlo sulle pareti interne del frigorifero con un comodo vaporizzatore, oppure passarlo con una spugnetta e poi risciacquare.

L’acqua di riso, infatti, grazie alla sua forza assorbente farà scomparire tutti gli odori del cibo!

Guarnizioni

Dopo le pareti interne, è la volta delle guarnizioni. Innanzitutto controllate che aderiscano bene e non siano scollate, nel qual caso vanno immediatamente sostituite.

Per pulirle, dopo aver rimosso lo sporco più superficiale con dell’acqua, potete utilizzare del borotalco in polvere, passandocelo sopra.

Altra soluzione è quella di ungerle con dell’olio d’oliva che rende le guarnizioni morbide ed elastiche, evitandone il deterioramento.

Addio cattivi odori!

Una volta pulito il vostro frigorifero, potete agire in anticipo ed evitare che si formino cattivi odori o muffe con alcuni semplici trucchi.

Il più semplice consiste nel mettere in frigo una patata sbucciata e lasciarla lì per un’intera notte.

Utilizzate questo metodo non appena iniziate a sentire un cattivo odore provenire dal frigorifero. La patata, nel corso delle ore notturne, assorbirà il cattivo odore.

Sempre per prevenire i cattivi odori, potete mettere negli angoli degli scaffali interni delle fettine di limone, che contribuiranno a dare un buon profumo al vostro frigorifero.

Altro rimedio casalingo consiste nel riempire un panno di cotone di carbone attivo e lasciarlo in frigo. Si tratta di un metodo semplice, duraturo ed efficace.

Infine, potete scegliere di mettere in frigo un vasetto senza coperchio pieno di bicarbonato. Si tratta di un rimedio naturale contro il formarsi delle muffe.

Freezer

E’ spesso la parte più odiata del frigorifero ma la sua pulizia è essenziale: parliamo del freezer!

Ovviamente anche in questo caso assicuratevi di aver scollegato il frigorifero dalla corrente.

Sbrinare bene

Un consiglio importante è quello di sbrinare il freezer prima di procedere alla sua pulizia.

Per accelerare il processo di sbrinamento, possiamo servirci di alcuni trucchetti casalinghi. Uno di questi consiste nel utilizzare una pentola con acqua calda.

Molto importante è assicurarsi che l’acqua non sia bollente e nemmeno la ciotola: il calore forte potrebbe in qualche modo compromettere lo strato isolante del freezer, creando così un taglio termico.

Pulizia

Dopodiché potete pulire gli interni del congelatore con un composto a base di parti uguali di aceto bianco e acqua.

In alternativa, potete sciogliere del bicarbonato di sodio in acqua e utilizzarlo per la pulizia.

In entrambi i casi avrete un effetto disinfettante e anti odore. Questi consigli sono utili se avete un freezer tradizionale.

Nel caso di freezer no frost, dovrete procedere direttamente con la pulizia

Altri consigli utili

Se volete altri consigli per tenere la cucina pulita e profumata, leggete i nostri suggerimenti:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".