Se dopo il lavaggio in lavastoviglie i piatti puzzano prova questi Trucchetti

52
piatti-puzzano-dopo-lavastoviglie

Che comodità la lavastoviglie! Un elettrodomestico eccezionale per le nostre esigenze che ci risparmia tanto tempo.

Siamo sicuri di avere dei piatti puliti con un solo lavaggio, ma vi è mai capitato di avvertire che puzzano?

È un problemino che ricorre spesso, soprattutto quando mettiamo dei piatti non puliti bene o dopo dei pasti a base di cibi con odori particolarmente forti.

Vediamo insieme come risolvere questo problemino con alcune soluzioni utili!

Sciacquare prima

Una cosa importantissima da non sottovalutare mai è il passaggio da compiere prima di mettere i piatti in lavastoviglie, ovvero sciacquarli!

Innanzitutto bisogna togliere per bene i residui di cibo, altrimenti non soltanto avrete cattivi odori, ma l’ostruzione data dall’accumulo di residui organici può compromettere il funzionamento dell’elettrodomestico.

Un altro rimedio da prendere in considerazione è riempire una vaschetta del lavello con acqua calda, mettere all’interno 1 cucchiaio di bicarbonato e lasciare i piatti per una mezz’ora in ammollo, dopodiché metterli in lavastoviglie.

Così facendo toglierete tutto l’odore impregnato che hanno e i residui.

Usare l’aceto

Passiamo adesso a quando si deve avviare la lavastoviglie!

Un ingrediente che rappresenta una soluzione molto efficace per mandare via la puzza è l’aceto! Inoltre è fantastico anche per evitare la patina bianca sui bicchieri e le macchie opache sulle pentole.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dovrete semplicemente riempire un vaporizzatore con aceto e spruzzarne un’abbondante quantità sui piatti prima di metterli nel cestello.

Il risultato sarà fantastico e addio puzza!

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un altro forte alleato del pulito in lavastoviglie, oltre ad essere particolarmente indicato nel nostro caso perché assorbe gli odori in modo naturale.

Quello che dovrete fare per usarlo è spargere un po’ di prodotto direttamente sui piatti prima di metterli in lavastoviglie.

In alternativa potete mettere mezzo bicchiere di prodotto sul fondo, in modo che l’acqua lo faccia poi risalire, spargendolo in modo omogeneo.

A fine lavaggio avrete piatti puliti e privi di odori!

Succo di limone

Come non menzionare anche il succo di limone tra i nostri rimedi per avere piatti sempre profumati?

L’agrume che tanto amiamo, infatti, non solo ha un potere sgrassante da fare invidia a tanti prodotti industriali, ma manda via la puzza lasciando il suo fresco profumo agrumato!

Ebbene, per utilizzarlo c’è un trucchetto molto semplice: basterà mettere mezzo limone premuto nel cestello ed ecco fatto!

Controllate solo di aver gettato via tutti i semini che potrebbero ostruire i tubi della lavastoviglie.

Brillantante naturale

Usare un brillantante naturale è un altro metodo efficace per non fare in modo che i piatti puzzino dopo la lavastoviglie.

Il brillantante, infatti, non solo rende lucidi i piatti, ma contribuisce anche alla loro asciugatura e, se si usano gli ingredienti giusti, lascia i piatti freschi.

Quello che dovrete fare per prepararlo è mescolare 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua fino ad ottenere un’unica soluzione.

Successivamente riempite la vaschetta apposita del brillantante ad ogni lavaggio ed ecco fatto!

Pulizia

Ultimo consiglio, ma più importante di tutti è la pulizia della lavastoviglie.

Non bisogna mai trascurare questo fattore poiché una lavastoviglie sporca, darà di conseguenza piatti sporchi e che hanno cattivi odori.

Per tale ragione vi consiglio di monitorare lo stato dell’elettrodomestico almeno una volta al mese. Fate poi dei lavaggi a vuoto per togliere lo sporco ed il calcare.

Un lavaggio a vuoto molto efficace è con l’aceto bianco, dovrete metterne 1 tazza sul fondo e avviare il lavaggio ad alte temperature.

Avvertenze

Consultate le istruzioni dell’elettrodomestico, soprattutto se continua a dare problemi di cattivi odori. In quel caso sarebbe preferibile consultare un esperto.