Come avere un basilico bello e pieno di foglie anche a settembre?

410
come-curare-basilico-settembre

Le piantine di basilico, si sa, spesso hanno vita molto breve.

Soprattutto quelle acquistate in supermercato, infatti, quando vengono portate a casa, possono morire nell’arco di pochi giorni a causa dello shock ambientale. Ecco perché bisogna prendersene molta cura.

Normalmente, in estate, queste piantine sono belle e rigogliose. A settembre, però, con l’arrivo del primo freddo, possono iniziare a soffrire, ad appassire e a perdere le loro foglie.

Esiste un modo per avere una piantina di basilico bella e piena di foglie anche nel mese di settembre? Assolutamente sì!

Ecco i consigli da tenere a mente.

Portate in casa

In molti si chiedono dove mettere la piantina di basilico a settembre: in casa o fuori?

Di norma, bisogna considerare il tempo, la temperatura, l’eventuale frequenza di intemperie.

Se si tratta di un settembre ancora caldo e in cui non ci sono ancora sbalzi di temperatura netti tra giorno e notte, potete tranquillamente tenere questa pianta all’esterno.

Se, invece, le temperature si stanno abbassando, vi conviene portare questa pianta in casa: in questo modo, eviterete che smetta di vegetare, perdendo le sue profumatissime foglie.

Una soluzione “mista”? Si può! Volendo, nel mese di settembre, potete tenere questa pianta all’esterno di giorno (se la giornata lo permette) ed entrarla in casa di notte.

N.B: se non sapete bene cosa fare con la vostra piantina, un chiarimento del fioraio o di un esperto vi chiariranno le idee!

Spalancate le finestre

Una volta portata la piantina di basilico in casa, non penserete di tenerla in un luogo scuro e senza ricambio d’aria?

Questa pianta trae forza dalla luce solare di cui ha un estremo bisogno: tenetela su un davanzale molto luminoso o nei pressi di una porta-finestra. A settembre, questa pianta può prendere luce solare diretta senza alcun problema.

Inoltre, ricordate di far cambiare l’aria alla stanza ogni tanto. In questo modo, il basilico sarà più sano e rigoglioso.

Tenete a una temperatura alta

Per mantenere una produzione costante di nuove foglie anche nel mese di settembre, è importante che assicuriate a questa pianta una temperatura adatta.

Tenete a una temperatura piuttosto alta, compresa tra i 20 e i 25 °C.

A settembre, di solito, non è difficile che questa temperatura sia raggiunta in modo naturale vicino a una finestra esposta a est.

Se, di notte, la temperatura in casa scende un po’, mantenete la piantina di basilico al caldo con un telo in nylon.

Rimuovete gli ultimi fiori

A volte, a settembre, la vostra piantina di basilico può produrre ancora le sue caratteristiche infiorescenze bianche.

Quando questo accade, significa che la piantina è in un buono stato di salute, quindi si tratta di un ottimo segnale.

Tuttavia, il mantenimento dello stelo fiorito impiega tantissime energie al vostro basilico. Ecco perché è importante che lo tagliate utilizzando delle cesoie ben sterilizzate.

Rinvasate (se non l’avete già fatto)

Di norma, la piantina di basilico va rinvasata in primavera. Tuttavia, se l’avete acquistata di recente e non l’avete ancora rimossa dal suo vaso in plastica (in cui solitamente è venduta), dovete provvedere il più presto possibile.

Rinvasare a settembre, prima di portare la pianta in casa, le darà la possibilità di crescere nonostante l’imminente arrivo dell’autunno.

Un vaso più grande e adatto, preferibilmente in terracotta, garantirà un più veloce e sano sviluppo delle radici.

Concimate

Concime? Sì, grazie.

Contrariamente a quanto si possa pensare in relazione al fermare le concimazioni con l’arrivo del freddo, se volete che la pianta continui a crescere a settembre, queste vanno proseguite.

Utilizzare un concime povero di azoto e ricco di potassio. Preferibile è continuare a utilizzare il concime usato nei mesi estivi e con la stessa regolarità.

Solo nei mesi successivi, con un abbassamento maggiore delle temperature, la frequenza della somministrazione dovrà diminuire.

In alternativa, esiste un concime fai da te estremamente efficace. Dovrete semplicemente mescolare 3 fondi di caffè con una manciata di cenere di legna e una bustina di lievito di birra.

Somministrate una volta ogni 2 settimane e… tante nuove foglioline spunteranno anche a settembre.

Piante e rimedi naturali

Utilizzare rimedi naturali per curare le vostre piante è possibile e vi farà risparmiare tempo e soldi. Vediamo insieme alcuni importanti consigli:

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".