Rimedi naturali e consigli utili per combattere la ritenzione idrica!

1015
rimedi-ritenzione-idrica

La ritenzione idrica, si sa, è la peggiore nemica di tutte noi donne, in quanto conferisce al nostro corpo un aspetto per niente piacevole.

Dal momento che indica la tendenza a trattenere nell’organismo liquidi che vanno poi ad accumularsi negli spazi tra una cellula e l’altra, si accompagna spesso al gonfiore, alla cellulite o a un fastidioso senso di pesantezza soprattutto nelle gambe.

Per questo, oggi, abbiamo pensato di indicarvi una serie di rimedi e consigli per drenare, sgonfiare e combattere, così, la ritenzione idrica. Vediamoli insieme!

Che cosa è?

Prima di vedere come combattere la ritenzione idrica, vediamo nel dettaglio cosa è e quali sono le cause di questo inestetismo.

Come già detto, la ritenzione è la tendenza delle cellule a trattenere liquidi, tossine e sali minerali, causando, così, un patologico accumulo di liquido in eccesso.

Il ristagno di questi fluidi si concentra in particolare nelle cosce, nei glutei e nell’addome.

Tra le cause principali alla base della ritenzione, sono da ricordare un consumo eccessivo di alimenti ricchi di cibi salati, la troppa sedentarietà, il fumo o l’abuso di alcol e caffè, ecc.

Ovviamente, sono da considerare anche altre cause patologiche che devono essere diagnosticate da un medico.

Se, quindi, non si nascondono patologie gravi dietro la vostra ritenzione, vi basterà modificare lo stile di vita per migliorare di molto la situazione.

Una volta visto cosa è la ritenzione idrica, vediamo insieme alcuni rimedi e consigli per prevenirla e combatterla.

La giusta alimentazione

Innanzitutto, è importante curare l’alimentazione e scegliere i cibi giusti per combattere il ristagno dei fluidi. Alcuni alimenti drenanti, diuretici e ricchi di acqua, infatti, hanno la capacità di sconfiggere la ritenzione.

Tra questi ritroviamo l’anguria, l’ananas, i cetrioli, gli asparagi, la mela, la lattuga, i mirtilli, ecc

Da ridurre, invece, l’apporto di sodio, ovvero di sale. Per cui, sono da evitare il più possibile i cibi in scatola, gli affettati e i formaggi.

Bere molto

La giusta alimentazione è importante, ma ancora più importante è apportare la giusta quantità di acqua nel corpo. È consigliabile, infatti, bere molto così da favorire la diuresi e combattere gonfiore, buccia d’arancia e cuscinetti.

L’ideale sarebbe quello di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Attività fisica

Un altro alleato importante contro la ritenzione idrica è l’attività fisica. La vita sedentaria, infatti, non favorisce la circolazione a livello linfatico e causa, quindi, il ristagno di liquidi.

Gli sport consigliati sono il nuoto, l’acquagym, in grado di stimolare la circolazione sanguigna delle gambe, la camminata e la cyclette.

Eliminare le cattive abitudini

Oltre ad alcuni accorgimenti sull’alimentazione e l’attività fisica, ci sono, inoltre, una serie di abitudini sbagliate che potrebbero favorire la comparsa della ritenzione idrica.

Molte di queste vi potranno sembrare assurde, eppure causano accumulo di liquidi nel corpo:

  • abuso di alcol
  • fumo
  • abiti troppo stretti
  • tacchi troppo alti
  • restare troppo tempo in piedi in posizione statica

Questi comportamenti, infatti, causano un deficit del drenaggio linfatico.

Massaggio linfodrenante

Il sistema linfatico è costituito da un complesso di vasi che spinge la linfa grazie all’azione muscolare. Con le cause viste finora, può capitare che questo sistema di drenaggio vada in tilt, creando un accumulo dei liquidi a livello extracellulare.

Il messaggio linfodrenante, perciò, potrebbe essere una manipolazione in grado di agire sui vasi linfatici e stimolare e favorire un corretto flusso della circolazione linfatica.

Potrebbe essere utile rivolgersi a una persona di competenza, il quale conoscerà i giusti movimenti da effettuare, ma anche l’automassaggio potrebbe essere una soluzione.

A tal proposito, vi consigliamo di effettuare di mattina un automassaggio partendo dalle caviglie verso le gambe con il guanto garshan, un guanto fabbricato senza prodotti chimici, in grado di stimolare la circolazione sanguigna e prevenire la ritenzione.

Infusi

Oltre all’acqua, ci sono degli infusi naturali che vale la pena provare, in quanto sono dei diuretici naturali utili per combattere la ritenzione idrica.

Tra gli ingredienti per prepararli, ricordiamo:

Tutto ciò che dovrete fare è mettere l’acqua a bollire e versare 1 cucchiaino dell’erba scelta e lasciarla in infusione per circa 10 minuti.

Infine, filtrate e gustatevi la vostra bevanda anti- ritenzione!

In alternativa a queste foglie, potete anche provare il succo di limone, in grado non solo di eliminare l’acqua in eccesso ma anche le tossine.

Lontane dal caldo

Il caldo favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni e, quindi, la ritenzione idrica.

Pertanto, è meglio non trascorrere troppo tempo negli ambienti troppo caldi: non stare molto tempo al sole d’estate e non riscaldare troppo la casa durante l’inverno.

Inoltre, sono da evitare anche i bagni caldi. È benefico, invece, alternare getti di acqua fredda e acqua calda sulle gambe, sotto la doccia, per favorire la circolazione sanguigna, partendo dalle caviglie fino all’inguine.

Gel fai da te per combattere la ritenzione

Infine, vediamo insieme come preparare un gel fai-da-te utile per tonificare e rilassare le zone gonfie.

Per prepararlo, tutto ciò che vi occorre è:

Versate, quindi, il gel di aloe in una ciotolina e aggiungete, poi, le gocce di oli essenziali.

Mescolate il tutto e il gioco è fatto!

Conservate il gel in frigo per qualche ora, poi siete pronte per l’uso. Applicate il gel, dopo la doccia, massaggiandolo dai piedi fino ad arrivare all’inguine.

Scrub anticellulite al caffè e all’olio d’oliva

Oltre al gel, vi consigliamo di provare anche lo scrub anticellulite fai da te al caffè e all’olio di oliva. Munitevi, quindi, di:

Mescolate il caffè macinato con l’acqua calda e fate riposare il tutto fino a quando il composto non avrà una consistenza pastosa. Dopodiché, aggiungete l’olio di oliva e mescolate tutto.

A questo punto, applicate il prodotto sulle aree in cui c’è maggiore ritenzione ed effettuate dei movimenti circolari dal basso verso l’alto. Procedete per qualche minuto, poi risciacquate con dell’acqua tiepida.

Avvertenze

Si sconsiglia l’utilizzo di uno o più prodotti indicati se soffrite di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Consultate un medico in caso di una grave ritenzione idrica che non va via con i rimedi naturali. Un parere medico è importante anche se in stato di gravidanza o allattamento.

Per una pelle sempre al top!

Se siete in vena di provare altri rimedi fai da te per una pelle sempre al top, vi consigliamo altri post:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.