Come non lasciare aloni sul pavimento e farlo brillare?

392
aloni-pavimenti

Avete appena lavato il vostro pavimento, sembra essere pulito e profumato, ma poi si asciuga del tutto ed ecco che trovate quei tanto odiati aloni a rovinarvi il momento!

Quante volte vi è accaduto? Immagino tantissime volte. La causa di questi aloni potrebbe essere l’utilizzo di detersivi sbagliati.

Per questo, oggi vediamo insieme alcuni ingredienti casalinghi da utilizzare per non lasciare aloni sul pavimento e averlo più pulito che mai!

Pavimenti in grès e ceramica

I pavimenti in grès e ceramica sono le tipologie di pavimenti più utilizzati, per la loro versatilità, resistenza, bassa porosità e bassa permeabilità all’acqua.

Questi pavimenti, quindi, non richiedono particolari attenzioni. Tuttavia, però, non tollerano i detergenti o le sostanze troppo grasse e oleose. Il consiglio, quindi, è quello di evitare l’utilizzo di oli e cere per non renderlo opaco.

Aceto

Per la loro pulizia, consigliamo di versare mezzo bicchiere di aceto bianco in un secchio di acqua calda e immergere nella soluzione così ottenuta uno straccio. Passatelo, poi, sul pavimento più volte fino a rimuovere tutti gli aloni e le macchie.

Infine, asciugate e noterete che l’aceto avrà rimosso la patina oleosa che spesso tende a depositarsi sui pavimenti in grès.

Se lo preferite, potete anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale della fragranza che maggiormente preferite. Tuttavia, vi raccomandiamo di non esagerare in modo da non far diventare oleoso il vostro detergente.

Percarbonato

Inoltre, un altro segreto per eliminare gli aloni e le patine da queste superficie consiste nell’utilizzare il percarbonato di sodio, un ingrediente “cugino” al bicarbonato. Il percarbonato si presenta sotto forma di polvere bianca ed è molto efficace per la sua leggera azione abrasiva.

Vi basterà semplicemente aggiungere 2 cucchiaini di percarbonato per ogni litro di acqua e il gioco è fatto!

La sua azione farà tornare il vostro pavimento di ceramica e di grès come nuovo ed eliminerà quell’aspetto opaco e spento!

N.B Vi raccomandiamo, però, di usare questa miscela solo una volta al mese.

Pavimenti in cotto

Questa categoria di pavimento la troviamo spesso nelle case di campagna ed è bella perché regala un tocco accogliente, rustico e familiare! Purtroppo, però, può essere molto soggetta allo sporco, in quanto materiale assai poroso.

In questo caso, quindi, è bene sempre evitare l’utilizzo di prodotti schiumosi, mentre sono da preferire soluzioni naturali come l’aceto. Mescolate 300 ml di aceto bianco e una goccia di detersivo per piatti in un secchio contenente 1 litro di acqua.

Immergete, poi, uno straccio nella soluzione così ottenuta e passatelo sul pavimento. Infine, ricordatevi di asciugare in maniera accurata; il cotto, infatti, va sempre asciugato.

N.B Non abusare con l’utilizzo del detersivo per piatti, perché potrebbe formare molta schiuma e rendere opaco il vostro pavimento.

Pavimenti in marmo

Sono molti gli appartamenti che hanno una superficie in marmo, nonostante sia una pietra molto delicata che non può assorbire prodotti molto aggressivi.

Ricordate, infatti, di non utilizzare assolutamente l’aceto e il limone sul marmo, poiché rischiano di corroderlo e opacizzarlo. Allo stesso modo va evitato l’acido citrico o prodotti a base anticalcare o, ancora, la candeggina.

Detergente fai da te

Per la pulizia del vostro pavimento di marmo e per rimuovere tutti gli aloni, provare una soluzione composta da:

Mescolate tutti gli ingredienti, immergete nella soluzione un panno e passatelo sul pavimento. Il bicarbonato luciderà il marmo, il sapone eliminerà lo sporco e l’alcol disinfetterà.

Il trucchetto del panno di lana

Il trucchetto del panno di lana è un antico rimedio della nonna in auge ancora ora, in quanto aiuta a lucidare il marmo e ad eliminare gli aloni ostinati.

Tutto ciò che dovrete fare è prendere un vecchio maglione e tagliarlo in base alle vostre necessità. Lavate, quindi, il pavimento con la sola acqua tiepida e strofinate, poi, energicamente la lana sul marmo: sarà lucidissimo!

Pavimento in parquet

Il parquet è un materiale molto raffinato in grado di conferire accoglienza e calore alle nostre case. Tuttavia, però, necessita delle giuste cure!

Essendo, infatti, un pavimento in legno pregiato, deve essere lucidato e nutrito. Inoltre, esistono due tipologie di parquet: quello oliato, molto delicato, e quello verniciato che può essere trattato con metodi casalinghi.

Olio di oliva

Per lucidare questo materiale e rimuovere tutti gli aloni, potete usare un alimento che tutte voi avete in casa: l’olio di oliva, ricco di nutrienti che daranno nuova vita al parquet!

Basta applicarne un po’ su un panno in micofibra umido e iniziare a passarlo sul pavimento. Noterete che sarà subito più lucido e nutrito!

Bustine di tè

In alternativa all’olio di oliva, potete anche servirvi di alcune bustine di tè, ottime per lucidare ed eliminare gli aloni.

Lasciate, quindi, in infusione 3 bustine di tè in una bacinella d’acqua, giusto il tempo che l’acqua si colori.

Immergete, poi, il panno e iniziate con il trattamento! Ricordatevi di lasciare agire almeno un paio di ore e poi risciacquate, ricordando di strizzare completamente il panno.

Avvertenze

Assicuratevi della qualità e della natura dei vostri pavimenti prima di seguire i nostri consigli.

Pavimenti al top!

I tuoi pavimenti sono opachi o hanno un cattivo odore? Ecco alcuni post che fanno al caso tuo:




Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.